Post

Visualizzazione dei post da ottobre, 2009

Bicchieri che escono opachi dalla lavastoviglie.

Immagine
Se i vostri bicchieri e/o oggetti in vetro escono sempre opachi dalla lavastoviglie spruzzateli con acqua e zucchero 10 minuti prima di iniziare il ciclo di lavaggio, oppure insieme al detersivo mettete 1 cucchiaino di zucchero e 1 di bicarbonato . Se volete invece lavarli a mano, prima di mettere il detersivo sulla spugna cospargetela con dello zucchero. Molto utile per ricuperare i bicchieri, sarebbe lasciare i bicchieri puliti in ammollo in acqua molto calda, zucchero e bicarbonato. (2 cucchiai di zucchero e 1 di zucchero per 2 litri d'acqua).

Come evitare che gli animali mordano i mobili.

Immagine
Passate alcune gocce di olio essenziale di garofano sulle parti dei mobili in legno che il vostro animale ama tanto mordicchiare, Il gusto amaro lo allontanerà ma non li farà assolutamente del male.

Vaniglia contro le piccole ustioni.

Immagine
Se vi siete ustionati con qualche schizzo di olio bollente, mettete sopra la pelle un cottone imbevuto in essenza di vaniglia.

Togliere l'eccesso di cera dai mobili.

Immagine
Cospargete il mobile con amido, dopo 10 minuti strofinate bene il legno con uno straccio morbido (come quando si vuole lucidare il mobile).

Pulizia dei pavimenti porosi

Immagine
Non è molto facile pulire i pavimenti porosi o extra porosi perché lo sporco penetra nei pori del pavimento e lo straccio o il mocio non riescono a levare la sporcizia. Per averli più puliti e lucidi, magari 2 volte al mese (o quando sentite la necessità), strofinate il vostro pavimento con una scopa di setole dure. Però per primo in un secchio mettete acqua (circa metà secchio) 2 cucchiai di detersivo per piatti o detersivo per pavimenti (meglio se bio o ecolabel), e mezzo bicchiere d'aceto bianco o rosso. Bagnate bene il pavimento con questa miscela e strofinate il pavimento (potete immergere la scopa nel secchio per poi passarla per terra). Poi con l'ausilio di un mocio o di uno straccio (meglio il mocio in questo caso), asciugate il pavimento. In alcuni casi il pavimento potrà risultare un pochino opaco ed è normale. Per ripristinalo o per averlo più lucido basta passare per terra una miscela di acqua (3 litri), mezzo bicchiere 'd'aceto e mezzo di alcol. Non dov

L'alcol è o no è un disinfettante?

Immagine
Non è vero che gli unici disinfettanti siano o la candeggina (o altri disinfettanti con cloro), o i detti presidi medici chirurgici. L'alcol è un disinfettante e vieni ancora usato nelle strutture sanitarie. Però l'alcol disinfettante è quello puro ad una concentrazione di 70%. E quello rosa che troviamo in commercio? Serve per diminuire la carica batterica e ha una azione antisettica più leggera, ma per gli ambienti domestici va benissimo, visto che la carica batterica è ridotta. Però non va applicato sulla matteria organica (resto di cibo, urina ecc), questa va prima tolta con acqua e sapone. Ad esempio, prima di passare l'alcol sul piano della cucina sporco, lavatelo con acqua e sapone o acqua e detergente per piatti, risciacquate e per ultimo passate l'alcol. Se la superficie è pulita può essere igienizzata semplicemente se si passa un panno bagnato con alcol. Però una cosa molto importante da specificare prima di tutto è che, qualsiasi disinfettante, anche

Spruzzino Balsamico

Immagine
Se avete preso un brutto raffreddore e di notte non riuscite a dormire per colpa della tosse e delle vie respiratorie chiuse, provate a spruzzare sul cucino (2 ore prima di andar a letto), con questo tonico balsamico: ingredienti: 200 ml acqua 100 ml di alcol per alimenti 30 gocce di uno di questi oli essenziali: eucalipto, tea tree, menta piperita, bergamotto. Questi sono olii balsamici e antisettici. Potete usare 2 olii diversi cambiando il dosaggio, ad esempio 15 di eucalipto e 15 di tea tree, comunque usate al massimo 2 olii. L'olio è quello di erboristeria (importante) e non le essenze per ambiente.

Acciaio brillante con l'olio d'oliva

Immagine
Per prolungare la brillantezza dell'acciaio fidatevi dell'olio d'oliva. ovviamente per primo l'acciaio va pulito con detersivo e aceto o detersivo e bicarbonato (potete usare tutti i due contemporaneamente, o per primo usate il detersivo risciacquate, versate un po' d0'aceto sul acciaio, passate un panno inumidito e asciugate), o usate semplicemente il nostro detersivo fai da te per piatti, che va passato con una spugna. Poi basta risciacquare e asciugare. poi passate un pochino di olio d'oliva sul panno asciutto e passate sull'acciaio. Poi lucidate con la punta dove non avete messo l'olio.

Conservare le bigiotterie

Immagine
Per evitare che le vostre bigiotterie diventino scure, mettete dei pezzettini di gessetto dentro al loro contenitore.

Stoviglie e odori più che persistenti.

Immagine
Lavaggio a mano o in lavastoviglie, sia in un caso o nell'altro può capitare che bicchieri, ciotole e altre stoviglie non sappiamo di fresco quando hanno avuto contatto con cibi che emanano odori un po' troppo intensi. In ogni modo esistono diverse soluzione o pretrattamenti per dare una soluzione il problema: a) cospargere le stoviglie con bicarbonato di sodio mentre sono in lavastoviglie e avviare il ciclo solo dopo alcuni minuti. b) Spruzzare le stoviglie con aceto (bianco o rosso, vino, mele, alcol ecc.) o ammollare in acqua e aceto in abbondanza. Lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. c) Come in "b" ma utilizzando alcol al posto dell'aceto. Lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. d) Ammollare le stoviglie in succo di limone e quindi lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. e) Decotto ai chiodi di garofano: elimina moltissimi odori e rinfresca, bollire 5 chiodi di garofano in 100 gr di acqua, versare sulle stoviglie interessate o sulla spugna

Stirare e risparmiare energia

Immagine
Per risparmiare energia coprite l'asse da stiro con un pezzo di carta argentata (va messa sotto il copriasse in tessuto. L'alluminio ritieni il calore, per cui potete diminuire un po' la temperatura del vostro ferro da stiro. Cercate di usare della carta argentata di qualità, che non si rompa facilmente così potete riutilizzarla varie volte.

Come allontanare le formiche dagli alberi

Immagine
Per allontanare le formiche che salgono sui tronchi degli alberi immergete un pezzo di tessuto fino o gazza, in una pentola con dei fondi di caffè e acqua. Poi avvolgete il tronco con il tessuto. Per 3 giorni bagnate la gazza e poi toglietela. Ripetete se necessario. In poco tempo le formiche spariranno.

Non ho capito quale ingrediente usare.

Immagine
In questo post vorrei precisare esattamente quali sarebbero alcuni degli ingredienti che spesso raccomando per fare i vari detersivi fai da te elencati qui nel blog. Allora: Sapone di marsiglia : il panetto da bucato, non è quello liquido per i panni. Alcol : quello rosa che si trova in tutti i supermercati che normalmente cosa circa 1 euro. Dove servirà qualche altro tipo di alcol scriverò un'osservazione nella ricetta. Aceto : normalmente di vino ma potete usare anche quello di mele se volete, come ammorbidente o detersivo per bagno va usato sempre il bianco. Potete comprare uno qualsiasi, di preferenza quelli che costano poco. Bicarbonato : quello che si trova in qualsiasi supermercato o discount. Soda Solvay : soda da bucato, da non confondere con soda caustica. Sale Grosso : da cucina, non quello specifico per lavastoviglie. Limone : succo di limone fresco, non imbottigliato. Non mi ricordo altro, se avete qualche dubbio su qualche ingrediente invatemi un commento.

Sapone di marsiglia come detersivo per la lavatrice e per l'ammollo: Pasta di sapone di marsiglia

Immagine
Spesso mi chiedono cosa sarebbe la pasta di sapone di marsiglia, e alla fine che aspetto dovrebbe avere?  Ingredienti 1 sapone (normalmente da circa 200 grammi) fatto a pezzi non molto grandi 2 bicchieri di sale fino acqua i.q.b per coprire il sapone Si mette il sapone in una pentola, poi s'aggiunge il sale e l'acqua. Si accende il forno e quando inizierà a bollite ogni tanto basterà mescolare la miscela con un cucchiaio di legno. L'acqua si evaporerà e rimarrà una poltiglia, ed è appunto questa che ci servirà per: mettere in ammollo i panni serve come smacchiatore quando bagnata ecc. Da leggere anche Pasta al Sapone di marsiglia I

Come evitare la formazione di muffa nella tenda della doccia

Immagine
Molte volte nelle tende di plastica de bagno si formano delle macchie nere di umidità cioè la muffa. Per evitare almeno 2 volte alla settimana, bagnate la tenda (specialmente la parte inferiore con acqua calda molto salata e bicarbonato (per 1 litro d'acqua 3 cucchiai di sale fino e 3 di bicarbonato). Mischiare bene e gettare sulla tovaglia. Potette anche fare uno spruzzino però c'è la possibilità che rimanga intasato. Per togliere la muffa già esistente immergete la tenda in acqua molto calda sale grosso (3 cucchiai per litro) e limone (succo di 1 limone per litro d'acqua), o invece acqua molto calda, 2 cucchiai di sapone grattugiato o di pasta di marsiglia , più 3 cucchiai di percarbonato (sbiancante allo ossigeno attivo).

Pulizia del tappeto antiscivolo del bagno

Immagine
Procedimenti per pulire il tappeto antiscivolo del bagno e soprattutto per evitare la formazione di muffa: fatte una soluzione di acqua calda e soda solvay (1 cucchiaio per 2 litri d'acqua) poi passate una spazzola (come quelle da bucato) su un pezzo di sapone da bucato inumidito (sapone di marsiglia), poi immergetela nella soluzione di soda solvay e strofinate l'antiscivolo. Se ci sono tracce di muffa persistente dopo aver l'operazione soprastante, cospargete l'antiscivolo con acqua ossigenata da 40V. Quindi chiudete l'antiscivolo in una busta per 30 minuti e lavetelo. Anche l'immersione in acqua bollente e percarbonato può sbiancare l'antiscivolo, comunque la pulizia con sapone e soda da bucato va sempre fatta. Potete spruzzarlo ogni tanto con una miscela di aceto bianco acqua e alcol (100ml d'aceto, 100 ml di alcol e 250 ml di acqua).

Limone 1001 utilità

Immagine
Prima di estrarre il succo dei limoni, metteteli in ammollo in acqua calda o bollente per 5 minuti. Mettete alcune gocce di limone sulla frutta secca prima di metterle nel frullatore o nel robot. per evitare che s'incollino. Mettete 1 cucchiaino di succo di limone nell'acqua di cottura del cavoli e broccoli per neutralizzare il loro odore. Mettete 1 cucchiaino di succo di limone nei cocktail di frutta o nei succhi per equilibrare il sapore. Spruzzate la banana, la mela, la pera ecc con succo di limone per evitare che si scuriscano. Mettete sempre che possibile, una buccia di limone in mezzo alle stoviglie in lavastoviglie e/o anche nel ritta rifiuti domestici per rinfrescare. Limone, aceto e sale fino, messi insieme pulisce a fondo metallo e rame. usate la buccia del limone per togliere i cattivi odori dalle mani. Se volete soltanto alcune gocce del limone, fatte 2 buchi uno a canto all'altro e premete. Altri usi per il limone

Macchia di lucido per scarpe

Immagine
Passate della margarina vegetale sulla macchia, aspettate 20 minuti, mettete della carta assorbente sopra la macchia e stirate il tessuto. Poi strofinate la zona interessata con sapone di marsiglia e dopo 1 ora (minino), risciacquate. Se rimane qualche alone lavate il tessuto in lavatrice con normale detersivo.

Come fare un aromatizzatore per ambienti

Immagine
è molto semplice realizzare questo aromatizzatore o diffusore di essenze, e comunque potete riciclare qualche vasetto o contenitore di vetro. Quello della foto ad esempio è un vasetto che m'hanno dato tempo fa' al ristorante cinese. Ingredienti alcune stecche da barbecue alcol per liquori olio essenziale di cedro e bergamotto acqua (di preferenza distillata) 1) Tagliare le punte delle stecche 2)Mischiare l'alcol e l'acqua in uguali quantità 3) Aggiungere 15 gocce di ogni olio essenziale 4) Con una stecca mischiate bene gli ingredienti. 5) mettete le stecche dentro al liquido e giratele dopo 10 minuti. 6) Le stecche vanno girate ogni giorno. Io vi ho consigliato l'olio di cedro e di bergamotto perché sono quelli che mi piacciono di più insieme. hanno un odore fresco e verde, come se uno stesse dentro ad un bosco. Però anche altri olii come eucalipto, cipresso, pino, muschio, quercia, lavanda, limone, agrumi sono eccellenti perché sono freschi e leggeri. Possono

Cura degli animali- le zampe

Immagine
Le zampe del vostro animale dovrebbero essere pulite e prive di tagli o abrasioni. I polpastrelli devono risultare morbidi al tatto ed elastici, però sempre compatti, senza callosità, noduli, protuberanze o imperfezioni. I polpastrelli si possono danneggiare per esempio se il vostro animale cammina su superfici taglienti come vetro, spine e rami appuntiti. Anche la neve artificiale può causare dei danni. Ogni settimana prendete le zampe del vostro amico e controllate i polpastrelli delicatamente. cercate eventuali segni di irregolarità. Se osservate uno di questi sintomi consultate il veterinario: tagli o imperfezioni; noduli o protuberanze; riluttanza di appoggiare una o più zampe a terra; dolore mentre cammina. è importante anche pulire le zampe dei cani quando arrivate dalle passeggiate. Un panno inumidito in una soluzione di acqua e aceto (2 parti di acqua e 1 d'aceto), è sufficiente per pulire e igienizzare le zampe. e si presentano secche passate un po' di olio di m

Pulizia delle maniglie delle porte

Immagine
Per pulire e igienizzare la maniglia delle porta, basta strofinarla con uno straccio bagnato in una soluzione fatta con 2 parti d'aceto e 1 di acqua (potete usare uno spruzzino). In questo modo è possibile igienizzare e sgrassare le maniglia. Se per caso è molto sporca aggiungete alla soluzione un pochino di detersivo per piatti a mano, o semplicemente pulite la maniglia con una spugna insaponata con sapone di marsiglia e risciacquate con acqua e alcol (parti uguali).

Disinfettante e igienizzante per le mani

Immagine
In questo periodo molte persone hanno davvero paura del famoso virus della febbre suina e in tanti negozi i prodotti igienizzanti per le mani sono belli che finiti. Però anche un altro prodotto è in grado di igienizzare le mani, e sono anche innocui all'ambiente ed è l'acqua ossigenata da 10 o 12V (quella per disinfettare le ferite). Per praticità si può mettere un po' di acqua ossigenata in uno spruzzino piccolo. Comunque né i prodotti in commercio, nè l'acqua ossigenata sostituiscono l'acqua e sapone, ovvero, per avere le mani pulite nel vero senso della parola dovete lavarle bene in acqua corrente.

Crema disincrostante forte e ultra forte

Immagine
Spesso il semplice detersivo o l'aceto da soli non riescono a togliere le incrostazioni più dure dalle superfici o oggetti. Per non dover ricorrere ai disincrostanti chimici, che tra l'altro sono altamente inquinanti e fanno male alla salute visto che molte volte rimangono dei residui di questi prodotti sulle pareti del forno, bruciatori, pentole ecc, e di conseguenza ci intossichiamo o con il vapore che poi vieni imprigionato, oppure bevendo i residui che rimangono sulle stoviglie. Per evitare questi problemi potete fare la vostra crema disincrostante con degli ingredienti che avete a casa. Ingredienti: Crema Forte sale fino aceto alcol Preparazione e uso: Mischiate l'aceto e l'alcol in una proporzione di 2:1 (per 2 cucchiai d'aceto, 1 di alcol) mettete del sale fino in una ciotola e pian piano versate l'aceto con alcol fino ad formare una crema densa. Mettete sull'incrostazione, o se dovete lavare una superficie molto ampia mettete la crema su una sp

Zuppa nella zucca

Immagine
Questa zuppa non solo è molto gustosa ma è anche molto bella da vedere quando servita dentro alla zucca. Può essere infatti una bell'idea per la tavola di halloween. Ingredienti 1,5 kg di zucca 200 gr di patate 2 spicchi d'aglio OEV d'oliva 300 gr di pan carre 20 gr di prezzemolo 1 cucchiaio di origano 1 cucchiaio di sale 1 cucchiaino di pepe bianco Preparazione: Accendete il forno a 200 gradi. Fatte un taglio orizzontale sulla parte superiore della zucca per ricavare il coperchio. Con un coltelo cercate di tagliare via tutta la polpa lasciando però uno spessore di almeno 2 cm. Pulite e tagliate la zucca a pezzi. Portate all'ebollizione una pentola con acqua salata. Dunque versate i pezzi di zucca dentro alla pentola con gli spicchi d'aglio interi e sbucciati. Chiudete la pentola e lasciate cuocere la zucca per 25 min girandola ogni tanto. Tagliate il pane a cubetti e portateli al forno per asciugarsi un po', lasciate il forno acceso. Dopo i 25 minuti

Salsa di Aglio

Immagine
Questa salsa è davvero sfiziosa e può essere spalmata sul pane bruschettato, sulla verdura grigliata, sui crackers ecc.... Ingredienti: 1 bicchiere di latte (potete usare anche il latte di soya) 3 spicchi d'aglio 1 cucchiaino di sale 1 cucchiaio di origano olio di girasole o di oliva. frullare tutti i primi 4 ingredienti, poi aggiungete pian piano l'olio finché la salsa si addensi. per un sapore più neutro (solo aglio e origano) usate l'olio di girasole, per un gusto più marcato usate l'olio d'oliva. per minimizzare il retrogusto di aglio togliete il cuore dell'aglio tagliandolo a metà e togliendo quella particina centrale.

Detersivo per pulire e lucidare i cerchi della macchina

Immagine
Per 500 ml di detersivo fai da te: 300 ml dia acqua. 200 ml di aceto bianco o rosso. 2 o 3 cucchiai di detersivo per piatti a mano. Con una spugna/panno spugna o straccio passate la soluzione sui cerchi, aspettate 3 minuti e risciacquate bene

Pulizia dei libri dei bambini

Immagine
I libri dei bambini (quelli con le pagine dure in cartone liscio), possono essere puliti con un panno leggermente inumidito dove avete messo dopo alcune gocce d'aceto.

Tonico per equilibrare i capelli grassi

Immagine
Per controlare un po' l'unto fatte un ultimo risciacquo con un tonico fatto con l'infuso di alloro e OE* di cipresso. mettete a bollire 500 ml di acqua, poi aggiungete 10 foglie fresche di alloro. Poi quando l'infuso diventerà tiepido, mischiate 15 gocce di olio di cipresso in 1 cucchiaio di aceto di mele e poi mettete dentro all'infuso. Poi basta usarlo dopo che avete lavato i capelli. la miscela va usata subito, non deve essere conservata in frigo. *Olio Essenziale

Olio d'oliva come trattamento di bellezza

Immagine
Per avere una pelle bella, uniforme e senza pelli incarniti fidatevi dell'olio d'oliva. Dopo la doccia passate su tutto il corpo una miscela di olio di oliva e zucchero di canna grezzo. Fatte una specie di crema e poi spalmate sul corpo facendo dei massaggi circolari. Poi lavatevi con acqua non molto calda (acqua e basta, non c'è bisogno di usare il docciaschiuma o saponetta). Asciugate bene la pelle, vedrete poi che la pelle sarà molto idratata e luminosa. Meglio ancora se insieme all'olio e zucchero aggiungete anche dell'argilla verde, rossa o bianca. Dovete quindi in questo usare delle quantità uguali di zucchero di canna e argilla.

La sofferenza dei cani di Matera.

Immagine
Ieri ho visto il programma Striscia la Notizia e sono rimasta davvero allibita. Hanno fatto vedere la sofferenza dei cani di Matera che vengono rinchiusi in delle grotte buie, sporche, umide e chiuse, quindi i cani vivono senza aria e luce solare. Addirittura hanno visto che ci sono dei cani morti dentro a queste "prigioni". E la cosa più strana è che molte di questi cani stavano nei canili e le persone sono andate li per teoricamente adottarli, ma invece li hanno rinchiusi nelle grotte in quelle condizioni. Lo fanno a posta? Boh? Il problema, secondo alcune persone è che le denunce sono già state fatte però chi ha il potere di cambiare questa situazione non ha fatto nulla. In ogni modo come il maltrattamento contro gli animali è reato, allora che dire? vediamo se quelli di Striscia riusciranno a risolvere questa situazione.... per fortuna ci sono loro. Io come sempre, dico a tutti quanti: se non avete le condizioni economiche e umane per prendere un animale, lasciate p

Risparmio: candele decorative fai da te

Immagine
guardate che chic queste candele porta candele, vedendole così non sembrerebbe, però sono facili da fare. Il sito candletech ha messo un passo dopo passo molto interessante: per primo sciogliete della paraffina in bagnomaria. poi riempite un palloncino con acqua e chiudetelo. Immergete lentamente il palloncino nella paraffina fino al livello dell'acqua. Toglietelo lentamente, aspettate che si raffreddi e immergetelo nuovamente per altre 3 volte. Poi appoggiate il palloncino sulla carta da forno per formare il fondo. Poi immergete nuovamente la candela nella paraffina per altre 3 volte e poi appoggiatelo nella carta da forno, Ripetete quest'operazione fino ad che ottenete uno spessore. Poi lasciate asciugare completamente sulla carta da forno. Rompete lentamente il palloncino facendo fuori uscire tutta l'acqua. Ed ecco il risultato... Potete aggiungere colore alla candela usando di coloranti e/o anche degli oli o essenze profumati, che comunque vano sempre messi insie

Come togliere le macchie di fumo, fuliggine e tabacco dalla porcellana

Immagine
Strofinare la macchia con un gessetto e mettere alcune gocce di limone sopra. Poi lavate la porcellana con detersivo per piatti a mano.

Mania di pulizia e rischio asma per i piccoli

Immagine
Le donne in dolce attesa che puliscono esageratamente la propria casa usando di conseguenza svariati detersivi, possono avere dei figli asmatici. I prodotti detergenti, detersivi e disinfettanti usati in quantità esagerate fanno male al bambino che si porta in grembo, anche se nella testa di tante future madri, un ambiente asettico è sempre quello ideale per lei e per i piccoli. Dei ricercatori dell'Università di Bristol sono arrivati alla conclusione che le donne incinte particolarmente appassionate dai detersivi hanno 41 probabilità su 100 di avere figli asmatici. Il pericolo numero 1 visto che può provocare più danno e disturbi al nascituro è l'inalazione da parte della mamma di candeggina, in primis, e di altri detersivi similari. Dunque pulizie si, ma senza esagerazioni, i prodotti chimici devono essere usati con parsimonia invece degli odori sintetici dei detersivi è meglio usare dei prodotti più delicati che non provochino problemi al feto a agli altri bambini picco

Come individuare il tipo di macchia.

Immagine
Come individuare il tipo di macchia? la maggior parte delle macchie solubili in acqua rimane in superficie per alcuni secondi prima di venire assorbita dal tessuto. Quando asciugano, il tessuto può diventare leggermente rigido. Ciò non si verifica con le macchie oleose. le macchie contenenti zucchero o amidi asciugando possono diventare biancastre e/o rigide oppure lasciare un segno biancastro quando vengono grattate. le macchie oleose sono caratterizzate da una chiazza più scura, completamente assosbita dal tessuto.

Pulizia del Legno Grezzo

Immagine
Il legno grezzo va pulito con l'acqua insaponata con sapone di marsiglia (strofinare una spugna inumidita nel sapone, quindi inzuppatela bene in acqua corrente, e premetela fino ad ottenere 1 bicchiere di acqua saponata). Una volta al mese va passata sul legno grezzo, una soluzione di 2 parti d'aceto e 1 di olio di lino per lucidarlo e proteggerlo.

Macchia d'inchiostro

Immagine
Per togliere le macchie di inchiostro dagli indumenti (cuoio, tessuto, pietra ecc) dovete bganare la zona interessata con alcol e latte in parti uguali, dopo 15 minuti strofinate la parte macchiate con un panno inumidito e insaponato con sapone di marsiglia o poco detersivo per piatti a mano, poi risciacquate nuovamente con un panno inumidito con acqua e alcol. Tessuti: alla fine se necessario, lavate normalmente in lavatrice

La bellezza dei capelli inizia dalla tavola

Immagine
Per la bellezza dei capelli e della pelle è necessario mangiare bene, avere una alimentazione completa e bilanciata, se non la abbiamo possiamo anche spalmarci 1 kg di crema al giorno che non serve e a niente. Siamo quello che mangiamo come ha detto qualcuno, perciò ecco quello che non può mancare nel menu di tutte le donne, e non solo per una questione di bellezza ma anche di salute. Vitamina A e carotenoidi Sono antiossidanti, ovvero interrompono il processo di invecchiamento delle cellule capilari, controllando la produzione di grasso e rinforzando l'elasticità naturale del capello. fonti: alghe, frutta e vegetali gialli, arance, vegetali verdi, pesca, mango, papaia, carota, dateri prezzemolo e erba cipollina. Pro vitamina B5 o D pantenol Dona ai capelli una intensa idratazione, migliorando la sua forma, riduce la formazione di doppie punte e li fornice lucentezza. Proporciona aos fios uma hidratação de longa duração, melhora sua maleabilidade, espessa os fonti: leguminos

Seguimi anche su...

Follow

Email di Contatto

ilblogvivereverde@gmail.com

Aggiornamenti via e-mail

Follow