Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Purificare l'area dell'ambiente di lavoro con il crisantemo

Il crisantemo ha una specie di "cattiva fama" perché sono in tanti a pensare che venga utilizzato soltanto per omaggiare i morti. Invece in molte culture si usa regalare questo fiore anche per celebrare la nascita, il battesimo, i matrimoni, i nuovi amori ecc.

Comunque è una pianta come tutte le altre ed è anche molto bella, inoltre è una pianta in grado di assorbire le tossine liberate dagli apparecchi elettronici, toner, inchiostri, vernici e sigarette.

Non bisogna essere costantemente annaffiato, e va posizionato vicino alla luce.

Riciclare le candele profumate

Se avete acquistato alcune candele profumate però il loro odore non è più del vostro gradimento, provate a sistemarle nei cassetti e negli armadi, in camera o in bagno.

La vostra biancheria profumerà delicatamente ed a lungo.

Potete appoggiarle al termosifone però senza accederle, l'odore sprigionato risulterà più delicato.



Cancellare le macchie persistenti sul tappeto bianco

Inumidire la zona interessata con acqua molto frizzante

Cospargere la macchia con un bel po' di bicarbonato di sodio (coprire la superficie finché non sia più visibile)

Versarci sopra dell'acqua ossigenata 40 volumi o candeggina delicata (meglio l'acqua ossigenata)
In posa per 30 minuti

Risciacquare

Fare un lavaggio finale con sapone di marsiglia (potete strofinare la zona interessata con sapone di marsiglia e quindi risciacquare in lavatrice.



Smacchiare i tessuti con il metodo "a freddissimo" per macchie molto difficili

Alcune macchie si attaccano ancora di più al tessuto quando vengono trattate con acqua calda e, tra l'altro non si cancellano se lavate a temperatura ambiante. Cosa fare in questi casi?

Resta il trattamento a freddo, anzi a freddissimo!!

Di cosa avete bisogno:

sapone di marsiglia
alcol (bianco o rosa)
Acqua ossigenata (per capi bianchi)
sacchetto o busta in tessuto di plastica (meglio se ecoplastica)

Inumidire la macchia con acqua fredda o temperatura ambiente
strofinare con sapone di marsiglia (nel caso dei tessuti scuri versare un po' di acqua saponata invece di strofinare direttamente con sapone, oppure potete utilizzare del sapone di aleppo)
Bagnare con alcol
Nel caso dei capi bianchi (non chiari o pastello) per ultimo versare un po' di acqua ossigenata sulla macchia oppure candeggina delicata (all'ossigeno attivo)
Lasciare agire per cinque minuti, piegare il capo e chiuderlo nella busta.
Mettere la busta nel congelatore per 24 ore
Togliere la busta dal frigo e ap…

Stampe naturalistiche gratis per decorare gli ambienti.

Se a voi piacciono le stampe a tema naturalistico vintage allora visitate l'album fotografico "Biodiversity Heritage Library", li potete trovare diverse stampe molto interessanti. Potete fare il download oppure stamparle direttamente e tutto quanto a gratis.
Invece se siete interessati al tema "volatili" potete cliccare qui direttamente: Histoire Naturelle des Oisea.
Dopo che avete stampato su carta specifica (vergé ad esempio), scegliete una cornice carina e il gioco è fatto, una bella decorazione ad un costo molto basso. Se non avete una stampate a colore, salvate il file in una chiavetta e portatela in tipografia. 




Rinfrescare il bucato dimenticato in lavatrice

Può capitare di fare il bucato e dimenticare i panni un po' a lungo chiusi nella lavatrice, oppure per qualche ragione non sanno di fresco dopo il lavaggio. In ogni caso se i panni odorano di bagnato o non sanno di fresco, non bisogna rilavarli con detersivo ma semplicemente rinfrescarli in un modo molto più semplice ed economico.
Avete bisogno di
bicarbonato olio essenziale di lavanda o di arancio
Per ogni 5 kg di bucato aggiungere all'oblò: 2 cucchiai di bicarbonato (o uno colmo) e un fazzoletto di tessuto (o un pezzettino di straccio di microfibra) umido dove avete messo alcune gocce di olio essenziale.
Ciclo veloce (o ciclo di risciacquo) a freddo con centrifuga.
Se il bucato è costituito di lana o simil lana (acetato, acrilico ecc), usare soltanto l'olio essenziale e volendo un po' di aceto di mele nella vaschetta dell'ammorbidente.
Ricordate che il modo migliore (in ogni caso), per usare gli oli essenziali per profumare o disinfettare il bucato, è versare al…

Bicarbonato: uso veloce per la pulizia del bagno

Abbiamo già parlato dell'uso del bicarbonato per la pulizia del bagno (e non solo) diverse volte, comunque di solito descriviamo le ricette per la preparazione dei detersivi fai da te. Però bisogna considerare che il bicarbonato può essere usato al momento, senza dover necessariamente preparare previamente le miscele.

In questa infografica ho voluto fare un riassunto dei diversi usi del bicarbonato in bagno e senza dover necessariamente preparare detersivi o miscele.


Cliccarne sopra per vedere bene ;)

Auguri 2018!

Con tutto il cuore vi auguro un mondo di bene e che quest'anno una luce speciale e positiva possa invadere le vostre case, città, ambiente lavorativo, insomma ogni angolo!

Che sia un anno felice!

Auguri
.

Visite