Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Conigli fatti con calzini riciclati.

Immagine
Anche se la pasqua è passata direi che questi pupazzetti sono comunque carini per decorare la cameretta dei bambini. Il tutorial per realizzarli lo troverete in questa pagina
Potete riempirli con imbottitura, cottone oppure pezzi di spugna da cucina disinfettati (in acqua bollente) e completamente asciutti.

Il potere disinfettante, la necessità di uso e la classificazione di ogni sostanza a livello domestico

Immagine
Molte persone si preoccupano molto con la questione disinfezione. C'è sempre la preoccupazione se la casa è sterilizzata, disinfettata e di come avere un ambiente sterile.

Di solito questi termini vengono un po' confusi e soprattutto perché è comune pensare che usando tanto disinfettante non ci resterà manco un batterio vivo dentro casa. Innanzitutto è impossibile perché i batteri ci sono ovunque: nell'aria, nella polvere, fuori e dentro casa e poi questa pratica è anche pericolosa.

Quello che si deve cercare di evitare è la crescita di batteri patogeni che si formano negli ambienti sporchi: se una cucina non viene mai pulita e ci sono residui di cibo e grasso di 1 anno è ovvio che ci saranno problemi perché i residui organici alimentano i microbi. Comunque non serve avere paranoia e non serve strofinare tutta la casa con la candeggina o con i presidi medici chirurgici, anzi, vale la pena lavare e sgrassare le superfici con acqua e sapone o un normale detersivo (come ad e…

Una banana contro il razzismo

Immagine
Come rispondere ad un gesto fatto da un'idiota: semplicemente facendo un un gesto intelligente cosi come ha fatto Daniel Alves...
Una banana contro il razzismo....

Come fare un'annaffiatore di emergenza con il polistirolo.

Immagine
Se dovete fare un piccolo viaggio e non avete nessuno che possa annaffiare le vostre piante potete costruire il vostro annaffiatore di emergenza.

Prendete una scatola di polistirolo dalla misura adatta alle vostre piante/vasi/terreno, fate dei piccolissimo fori sul fondo della scatola e un po' prima di uscire di casa riempitela con del ghiaccio e chiudetela.

In ghiaccio si scioglierà e le piante assorbiranno l'umidità.

Tessuti difficili da stirare: come fare per facilitare e velocizzare la stiratura.

Immagine
Questo consiglio è molto veloce e pratico però può facilitare molto il processo di stiratura dei capi più difficili da lisciare.

Se avete a che fare con un capo difficile da stirare e che dunque richiede diverse passate di ferro da stiro preparatelo per la stiratura in questo modo: spruzzatelo con acqua (meglio se con una miscela di 3 parti di acqua e 1 parte di alcol bianco)  e quindi mettetelo in una busta o sacchetto di plastica trasparente e quindi in frigo per 1 ora.

Toglietelo dalla busta e stiratelo usando la temperatura massima adatta al tessuto.

In questo modo sarò più semplice lisciare l'indumento e si risparmierà energia elettrica e tempo.

La miscela fatta con acqua e alcol bianco può essere usata come acqua da stiro per tutti i capi poiché aiuta a lisciare i tessuti.

Come usare l'alcol per eliminare le macchie gialle di sudore

Immagine
Questa ricetta è specifica non solo per cancellare l'odore di sudore persistente dagli indumenti (a volte il detersivo per il bucato e il sapone non riescono da soli a togliere l'odore) ma serve anche per cancellare le macchie gialle dalle zone ascellari dei vestiti

Avete bisogno di

aceto bianco
alcol bianco (per liquori o alcol per pulizie bianco)

In uno spruzzino mischiare aceto e alcol in parti uguali. Ogni volta che togliete l'indumento spruzzate la zona ascellare con la micella di alcol+aceto. Non bisogna lavare il giorno stesso ma anche giorni dopo.

Shampoo alla birra e alle erbe indiane fai da te

Immagine
Abbiamo già parlato del shikakai e della aritha che non sono altro che erbe indiane che vengono usate per lavare i capelli cosi come uno shampoo.

Queste erbe quando a contatto con acqua rilasciano una specie di sapone naturale che lava bene i capelli. In questo post ho scritto una ricetta di shampoo con shikakai e aritha e la ricetta di oggi è una variante della stessa ricetta però con l'aggiunta di uno ingrediente molto particolare: la birra.

La birra non va usata cosi com'è perché per primo dobbiamo allontanare l'alcol altrimenti si fa più danni che benefici ai capelli poiché l'alcol disidrata i capelli. Quindi potete fare in due modi: a bagnomaria per alcuni minuti (10-15) dopo il bollore dell'acqua sottostante oppure diluite la birra in acqua (2 parti di birra e 1 di acqua) e lasciatela ridurre a fiamma bassa. Nei due casi la birra addenserà con l'allontanamento dell'alcol.

Zuppa rusticona di lenticchie, verza e carote

Immagine
A me le zuppe e le minestre mi piacciono moltissimo, siano calde quando fa freddo o fredde quando fa caldo...
Oggi condividerà con voi una ricetta davvero molto semplice e veloce fatta con la pentola a pressione. Non essendo una cuoca non sono precisissima con appiattamenti, tecniche ecc e quindi qui siamo lontani dalle ricette alla Cracco, Barbieri, Borghese e via dicendo che piacciono tanto...però una ricettina può anche scappare :)
Ingredienti:
1 pugno di sedano tritato 2 cipolle gialle tonde medie Olio EV di oliva 3 carote 1 peperone 1 bicchiere di lenticchie 4 bicchieri di verza Sale a gusto Tabasco verde (opzionale)

Progetto peace by peace per la salvaguardia dell'Orso della Luna: uno dei più grandi salvataggi mai realizzati

Immagine
Amici vi ho già parlato della Animals Asia che è un'organizzazione animalista che attua in Cina e Vietnam e si occupa della salvaguardia degli adorabili Orsi della Luna. Questi poveri animali sono condannati ad una vita infernale nelle Fattorie della Bile. Loro vengono messi in delle gabbie piccolissime 24 ore su 24 con un catetere infilato nel corpo per la estrazione della loro bile, un processo appositamente perché secondo i torturatori più l'animale soffre più bile produce.  L'Animals Asia ha salvato davvero tanti orsi da questo inferno e ha convinto molte persone ad abbandonare questa pratica terribile.
Io conosco la serietà di questa Associazione e con molto piacere e sempre che posso faccio una donazione o compro qualche gadget.
Ecco le loro parole:
"Ora c'è il programma Peace by piece ovvero il più grande salvataggio mai compiuto al mondo nel suo genere e ha come scopo la liberazione di 130 orsi nella città di Nanning, in Cina. Questi animali sono stati det…

Detersivi, schiuma e la causa della formazione delle patine biancastre e dei cattivi odori sui pavimenti.

Immagine
La causa principale della formazione della patina biancastra o aspetto biancastro e/o opaco sul pavimento e soprattutto sui pavimenti lucidi è la schiuma.

Infatti come abbiamo già parlato i normali detersivi sono fatti quasi che esclusivamente di schiume. Ad esempio se riempite 1/4 del secchio o con acqua e mettete meno di 1 tappo di detersivo e quindi prendete un tubo da giardino o un idroscoppino e riempite un po' il secchio con un getto d'acqua molto forte vedrete che si forma una grossa quantità di schiuma, la stessa che rimane sul pavimento, lo "ingrassa" e lo copre di patina. 
Inoltre la schiuma "incolla" lo sporco al pavimento creando quindi anche una patina di sporco. Tanto che molte persone quando fanno il primo lavaggio del pavimento con aceto sentono un terribile odore di uova marcia che non è altro che l'odore dello sporco imprigionato nel pavimento. L'aceto apre la patina e quindi si sente l'odore che poi tende ad sparire man mano …

A Nuoro un esempio di sadismo: cucciolo di sette mesi trascinato dall'auto da maniaci assassini.

Immagine
A Nuoro un povero cane è stato trascinato da.. che dire: pazzi, maniaci, sadici, criminali, codardi, vermi....

E' stato legato ad un'auto e quindi trascinato dall'auto ad alta velocità fino praticamente alla morte. I bastardi pensate sono padre e figlio,42 anni e 16 anni (che bella famiglia vero? E che padre di M).

Poi loro hanno cercato di scappare dai carabinieri che erano di passaggio e sono finiti fuori strada, infatti se non fosse per il passaggio appunto dei carabinieri che hanno notato che attaccato all'auto c'era il corpo di questo povero cane il crimine (come tanti altri) rimarrebbe impunito.

La scusa dei cretini: il cane dava fastidio alle pecore e quindi abbiamo deciso di punirlo....

Che dire: ignoranza, pazzia, possessione demoniaca... non lo so, giuro no so cosa può portare una "persona" (nel caso due) a fare una cosa del genere... non lo so, a loro auguro solo le pene dell'inferno per tutta la vita....ma anche la galera perché quello ch…

Valutazione dei cosmetici/ingredienti: cosa continuare ad usare e cosa non vale la pena acquistare

Immagine
Molti(e) di noi abbiamo provato tanti ingredienti/cosmetici sui capelli e a forza di provarci a volte non ci rendiamo conto di cosa e quando abbiamo comprato e speso, di quello che è stato un ottimo o un pessimo acquisto, oppure se compriamo cose inutili perché i principi attivi non fanno per noi.

Insomma, un bilancio generale ci aiuta ad avere una certezza su quello (prodotti/ingredienti) che piace ai nostri capelli e a ragionare bene per i futuri acquisti, ad esempio: un determinato prodotto un po' caro ci ha solo migliorato i capelli o li ha fatto diventare capelli di Venere? Vale la pena quindi investire altri soldi su quel prodotto?

Il mio bilancio personale, non farò un elenco di prodotti che eviterei per non influenzare nessuno, inoltre prendete quest'elenco come un semplice esempio.

Ricomprerò/continuerò ad utilizzare:

Usare i tovaglioli di panno per assorbire l'olio delle fritture, ma poi come li lavo?

Immagine
Qui in my home non uso i soliti fogli assorbenti per le fritture ma semplicemente appoggio un tovagliolo di tessuto piegato in due nel piatto. Certo sarebbe molto più semplice usare un tovagliolo di carta e gettarlo nella spazzatura però cerco il più che posso di usare roba non usa e getta.

Però per pulirli come si fa?? Ora ve lo spiego:

a) mettere in ammollo in acqua bella bollente (anche quella della pasta), bicarbonato e/o soda solvay e pezzettini di sapone di marsiglia oppure un po' di detersivo per piatti a mano bio o ecologico. Chiudere la pentola.
b) Risciacquare il giorno dopo (o ore dopo) e strofinare con sapone di marsiglia e acqua ossigenata o candeggina delicata
c) Lasciare in ammollo il più possibile
d) Risciacquare nuovamente
e) Se rimane qualche odorino basta lasciare in ammollo in acqua e aceto per alcune ore.

Come creare il proprio Control Journal "Diario di Controllo" per organizzare al meglio le faccende domestiche ed ottimizzare il tempo

Immagine
Un metodo molto interessante per organizzare bene le faccende domestiche è il Control Journal cioè un diario di controllo dove vengono scritte tutte le informazioni utili per il controllo della routine domestica.

Come sempre dico a volte i lavori di casa non rendono perché non siamo organizzati, se riusciamo a creare delle "routine" possiamo ottenere una casa che si pulisce "da sola", ovvero una casa che sarà sempre ordinata o almeno molto presentabile senza la necessità di pulire diverse ore al giorno o di pulire sul pulito.

Il Control Journal o Diario di controllo non è altro che un quaderno o un raccoglitore dove possiamo inserire le nostre routine e il modo migliore per portarle a termine. Ognuno deve creare la sua di routine in base ai proprio tempi.

Il diario contiene:

Quando pulire la casa è difficile: il problema è che magari hai una casa che non fa per te

Immagine
Alcune persone vedono le proprie casa coperte da polvere, nel disordine, oppure si pulisce tanto ma i risultati non si notano... Il problema è che a volte la vostra casa non è adatta a voi...

Cosa voglio dire? Ognuno deve decorare/pensare/dividere la casa non secondo la casa del vicino o quelle delle riviste ma d'accordo con la routine degli abitanti.

Ad esempio: se tutti lavorano per tutta la giornata e il tempo disponibile per le pulizie è scarso è inutile avere oggettini carini in vista, tappeti, moquette, tanti mobili, divani non sfoderabili, sedie in tessuto e via dicendo... Chi lavora deve avere una casa il più minimalista possibile.

Molte persone, soprattutto chi è cresciuto in una famiglia più tradizionalista è un po' allergico al minimalismo perché crede trattarsi di una decorazione asettica e fredda. Ma non è cosi perché una vita minimalista propone mobili funzionali, una casa più spoglia ma ordinata, cose di facile manutenzione e materiali resistenti. Però non è si…

Tisana alla melissa e finocchio per alleviare i sintomi del ciclo mestruale

Immagine
La melissa aiuta a ridurre lo stress e il nervosismo provocati dagli sbalzi ormonali tipici del periodo mestruale, inoltre combatte il mal di testa e l'ansietà. Inoltre aiuta a digestione e ad alleviare i crampi, spasmi e le coliche, inoltre aiuta ad avere un ciclo regolare.

Il finocchio aiuta ad eliminare il gonfiore intestinale e alle gambe e i disturbi digestivi tipici di questo periodo, combatte anche diversi dolori: mestruali, renali, pancia ed l'emicrania.

Quindi nel periodo mestruale è bene preparare una tisana con una bustina di melissa e una di finocchio per bere durante la giornata. Se soffrite di insonnia in questo periodo (eppure per le insonnie in generale), potete usare anche una bustina di tisana alla camomilla.

Dalla parte dell'agnello: perché un po' detesto la pasqua

Immagine
Si avvicina la Pasqua e come tutti gli anni si augura una buona pasqua a tutti... però per dire la verità a me la Pasqua non mi piace molto, sinceramente ogni volta che si avvicina questa festività mi si stringe il cuore perché so che in questo periodo vengono uccidi dei cuccioli in quantità industriale per soddisfare la voglia di tradizione di tanti cristiani.

Io personalmente non seguo nessuna religione, anzi con tutto il rispetto per voi devo dire che le religioni non mi piacciono perché nella mia visione personale tendono a escludere le persone (o determinati tipi di persone) eppure gli animali. Ci sono certe eccezioni come ad esempio il buddismo e altre però sto bene come sto cosi senza seguirci niente.

Quindi come dice qualcuno: se non hai una religione puoi rispettare o criticare tutte quante, in realtà non critico le religioni perché credo che ognuno debba seguire quello che piace o meno, io sono a favore dell'idea che ognuno debba fare che vuole nella vita tranne se ques…

Impacco anti crespo e anti secchezza all'henné e oli vegetali per capelli morbidissimi e lucidi

Immagine
Ieri ho preparato in impacco idratante per i miei capelli che mi è piaciuto molto, anzi devo dire che il risultato è stato davvero eccezionale perché i capelli non solo sono risultati molto morbidi e lucidi ma avevano un'ondulazione morbida e allo stesso tempo leggera senza nessun senso di pesantezza. Sai quando puoi toccare i capelli senza problemi oppure esporre i capelli al vento perché comunque la piega risulta sempre bella e senza effetto nuvola o crespo? Non so se mi sono spiegata bene ma il risultato è davvero ok!!

Come dico sempre non esistono formule o ingredienti che vadano bene per tutti i capelli però lascio qui la ricetta e magari andrà bene anche per voi.

Consiglio per gli acquisti: fisioshampoo OMIA all'aloe vera

Immagine
In settimana ho acquistato questo prodotto: il fisioshampoo della OMIA all'aloe vera. 
L'ultima volta ho acquistato il fisioshampoo all'olio di lino che mi è piaciuto perché è molto delicato però a volte faceva fatica a pulire a fondo i capelli tanto che l'ho usato per preparare uno shampoo fai da te con shikakai e aritha.
Questo shampoo all'aloe invece nonostante abbia dei tensoattivi delicati ha un potere lavante molto maggiore e riesce a "sgrassare" i capelli anche quando sono unti di olio vegetale (preshampoo o impacchi).

Il grande cambio: il cambio di pannolini da guinness ad Avigliana

Immagine
Quando i bebè sono capaci di battere il Guinness dei Primati... si e accadrà in Italia e di preciso ad Avigliana in Piemonte.

L'idea è questa: il record del Guinness dei Primati di cambio in simultanea mondiale di pannolino lavabile e quindi ci saranno tante mamme e papà impegnati a cambiare il pannolino dei loro pargoli usando pannolini lavabili.

Oltre al Guinness questo gesto ha lo scopo di cambiare le mentalità del consumismo e dell'usa e getta che produce più spazzatura e più oneri per il trattamento dei rifiuti.

Comunque praticamente ci sarà un cambio di pannolini a livello globale (altro che cavoli!!) e l'evento "Grande Cambio" che avrà luogo il 26 aprile alle ore 11 avverrà anche in altre sedi dislocate in oltre 20 Paesi con una quantità industriale di bimbi cambiati in contemporanea.

Come costruire il vostro personale "patrimonio minimo di sopravvivenza" con il metodo dei 10%

Immagine
(AGGIORNAMENTO: alcuni di voi m'avete scritto che avete avuto qualche difficoltà per usare la tabella perché era riempita con i valori di esempio che avevo usato e con le formule. Avevo dato per scontato il fatto che non tutti sono abituati ad usare l'Excel quindi ho rifatto la tabella e ho messo dei commenti (potete vederli quando passate il mouse sulle celle) per aiutarvi ad utilizzarla. Non ho risposto i vostri commenti perché ho preferito rispondere qui sul post per tutti quanti.)
Esistono alcune premesse nel mondo delle finanze però una di queste è unanime: mettere da parte il 10% dello stipendio (o dei rendimenti) in un conto risparmio o libretto dei risparmi. In questo modo avete dei soldi per i momenti di emergenza: licenziamento, malattia ecc, oppure potete usarli per comperare un bene o mandare i figli all'università.

Quindi lo scopo di questo metodo dei 10% non è il risparmio di per sé ma una fondo risparmio dedicato alle situazioni di emergenza o acquisto di be…

Preparare dei deodoranti per lavastoviglie fai da te.

Immagine
Per deodorare di fresco la lavastoviglie avete bisogno di un panno magico, 3 limoni e olio essenziale di cedro.

Il panno magico è quel panno che ha un grande capacità di assorbire i liquidi e sembra più che un panno una specie di gomma morbida. Potete trovarlo nei negozi di casalinghi.

Per preparare il deodorante per lavastoviglie dovete prendere il panno e fare diversi quadratini di 5cmX5cm circa, quindi prendete una ciotola di plastica, posizionate i quadratini e copriteli con acqua di preferenza demineralizzata. Aggiungere il succo dei 3 limoni filtrati e 10 gocce di OE di cedro (potete usarne altri come bergamotto, lavanda, pino, eucalipto, arancio ecc) oppure un mix come ad esempio cedro+bergamotto.

Macchia di deodorante su vestiti neri/scuri

Immagine
Preparare una cremina fatta con acqua e bicarbonato e strofinare la macchia usando uno spazzolino per i denti o spazzola per le unghie
Lasciare in posa per 15 minuti
Spruzzare la macchia con aceto bianco o di mele (aceto sul bicarbonato) e mentre "frigge" strofinate con lo spazzolino da denti. Posa per 10 minuti.
Mettere il vestito in lavatrice con il vostro detersivo+un po' di sale grosso oppure lavare a mano con sapone di marsiglia o sapone di aleppo.

Un consigli: prima di lavare un qualunque vestito scuro/nero a mano prima di tutto immergetelo in una bacinella con acqua fredda e abbondante sale fino da cucina (1 manciata per 1/2 secchio d'acqua).

La giornata degli angoletti e del sotto: per mantenere sempre pulite le zone che tendono ad essere trascurate.

Immagine
A volte per colpa della mancanza di tempo e per via di altri impegni puliamo il minimo indispensabile per garantire la pulizia della casa e degli ambienti però gli angoli e la zona sotto i mobili vengono penalizzati.
Cosa sono gli angoli? Quelli angoletti magari dove accumuliamo un po' di cose: scatole, scarpe, oggetti e via dicendo e quindi si accumula la polvere. Quante volte avete pensato: "devo pulire quell'angoletto della camera o della cucina, oppure sotto i mobili della cucina" però dopo le pulizie ecco che rimane cosi com'è. 
Per evitare la procrastinazione è bene scegliere un giorno del mese per pulire soltanto gli angoletti. 
Potete iniziare degli angoletti della camera spostando tutti gli oggetti, mobili e scatole e quindi pulire tutta quella zona: pavimento, battiscopa, oggetti, mobili ecc. E dopo le pulizie cercate un modo per ordinare bene le cose, magari meglio di prima e buttare tutto quello che non è necessario e serve solo per creare polvere.

Hennè il ritorno: Operazione in due tappe: hennè rosso e quindi il nero.

Immagine
Ecco la mia seconda esperienza con l'hennè e la mia guida imperfetta del hennè (racconta più che altro i miei poveri pasticci)...

Per chi non ha letto il post anteriore sul hennè la cosa è andata cosi: ho usato l’hennè di shiraz castano: bel colore, caldo ma i bianchi o sono rimasti bianchi o erano di un colore biondino molto chiaro. Poi ho letto in giro che per colorare i capelli bianchi con l’hennè ma di un colore diverso del rosso sarebbe necessario usare il henné rosso e quindi il nero, rispettivamente lawsonia e indigo.

Ero convinta di farci un salto al negozio per comprare l’hennè Zarqa che mi ha consigliato una lettrice e anche il khadi nero che dicono sia molto buono... Però giravo per caso li all'auchan e ho visto l’hennè Forsan rosso egiziano ad un prezzo niente male: 3 euro e 80. Non sono riuscita a resistere al prezzo e zact l'ho preso. Il nero non c'era.

Poi a casa con comodo ho preparato l’hennè e per cercare di "smorzare" il rosso ho messo un …

Come organizzare la routine lavorativa: consigli per rendere di più

Immagine
A volte quando parliamo di ordine, organizzazione del tempo sia a casa che al lavoro possiamo domandarci? Ma questo cosa c'entra con l'ecologia. Noi possiamo vedere l'ecologia come un semplice contatto uomo natura e basta, però esiste anche l'ecologia sociale ovvero sia il benessere dell'uomo nel suo ambiente.

Il rapporto con la natura è importante però l'essere umano è complesso e un lavoro insoddisfacente spesso reso impossibile per una mancanza di capacità organizzativa (quando il lavoro ci soffoca), o una casa perennemente disordinata ci porta allo stress e alla depressione, invece quando le cose scorrono in modo fluido (la casa funziona e la routine a lavoro pure) anche il nostro stato d'animo funziona. Inoltre se la vostra vita sia a casa che al lavoro è incasinata impiegate più tempo per realizzate tutto e quindi non si ha mai il tempo per dedicarsi allo sport o agli hobby, anzi ingrassiamo pure perché uno poi cerca compensazione con il cibo.

A volt…

Il metodo delle pulizie a zone: alla fine del mese la casa sarà perfetta.

Immagine
Esistono alcuni metodo di organizzazione per le faccende domestiche davvero molto utile, soprattutto per le donne lavoratrici che a volte non sanno proprio come fare per avere una casa ordinata e pulita visto per via della mancanza di tempo. Infatti quando la casa raggiunge un certo grado di disordine (e questo è valido per la vita in generale), farla tornare pulita ed invitante è ancora più difficile per farla breve disordine attrae disordine.

Un metodo valido è il metodo delle pulizie a zone. In pratica la casa andrebbe divisa in 5 zone:

Zona 1: ingresso, area esterna, zona pranzo/cena
Zona 2: cucina
Zona 3: bagno, camere
Zona 4: camera matrimoniale
Zona 5: salone/salotto

Una petizione per difendere i cavalli delle botticelle romane

Immagine
Invito a tutti e soprattutto ai cittadini romani di firmare la petizione della LAV contro lo sfruttamento crudele dei cavalli nel Centro di Roma ovvero le “botticelle”

Gli animali sono costretti a lavorare e in un contesto urbano pericoloso per via del traffico intenso, i forti rumori e la pavimentazione davvero tremenda del centro di Roma.

Numerosi sono stati gli incidenti per le condizioni sopra descritte, incidenti che in alcuni casi hanno causato il ferimento se non la morte del cavallo e poi d'estate questi poveri animali vivono l'inferno vero.

Per firmare clicca QUI



TRINKSPRUCH!! Quando la bionda ti rende bella.....

Immagine
Bier macht schön!!!

Si amiche (e amici) parliamo della birra, ma non dovete berla (almeno per gli scopi che state per leggere). Voglio dire che questa famosa bevanda è una mano santa per i nostri capelli: contiene biotina che combatte la fosfora e la caduta dei capelli; contiene silicio che rinforza i capelli; contiene proteine quindi protegge lo spessore dei capelli e la rottura; contiene maltosio e saccarosio che lucidano la chioma.

Come usare:

Modo veloce:

Riscaldare la birra a bagno maria per far evaporare l'alcol
Lavare i capelli normalmente con i vostri  shampoo e balsamo
Bagnare i capelli con la birra e massaggiare bene
Risciacquare.

Pre shampoo:

Mischiare birra+olio vegetale (oliva, lino, argan, sesamo, cocco, macadamia, vinaccioli, jojoba e via dicendo, potete scegliere 1 o un mix).
Massaggiare bene i capelli e lavare con i vostri shampoo e balsamo

La birra scura è più ricca di sostanze nutrienti però se siete biondine scegliete la birra chiara.




Olio per massaggi all’arnica Weleda per tutti quelli che amano lo sport e il movimento.

Immagine
Sempre che ho l'opportunità parto per il trekking perché amo le passeggiate in mezzo alla natura e soprattutto le passeggiate in montagne. Un olio molto buono che ho scoperto da poco per rinfrescare i muscoli stanchi è l'olio per massaggi all'arnica della Weleda.

In pratica questo olio va usato prima della pratica sportiva per preparare i muscoli e per tonificare la pelle e dopo per appunto rinfrescare le gambe e arti stanchi.

L’Olio per Massaggi all’Arnica Weleda, 100% naturale certificato, contiene una base di oli di semi oleosi (girasole e oliva) sui quali si innestano l’olio essenziale di rosmarino, ad azione stimolante, e l’olio essenziale di lavanda, ad azione calmante. L’estratto di foglie di betulla purissima contribuisce ad agire sul metabolismo dei liquidi, mentre l’estratto di arnica montana agisce in profondità sul tessuto muscolare.

Inoltre quest'olio ha vinto il Premio Natura 2014 nella categoria cosmetici  un premio è attribuito a quei prodotti i cui re…

Nasce la prima struttura sportiva italiana realizzata con container riciclati con tecnologia made in Italy.

Immagine
Oggi vorrei presentavi un'iniziativa molto interessante che lega la bioedilizia all'italiana, nel senso che parliamo di un'azienda genovese, allo sport. E' in costruzione la prima struttura italiana realizzata con container riciclati e dove esattamente: in Casalgrande-Emilia Romagna.

Qualità, sicurezza e innovazione per il centro sportivo dal design innovativo firmato BOX4IT.

Gli ambienti e le strutture ricettive della Polisportiva di Casalgrande sono il nuovo progetto preso in carico da BOX4IT, divisione di Phoenix International, azienda genovese che propone al mercato edile il container come soluzione architettonica alternativa.

Curiosità: perché il sale da cucina è fissa i colori dei tessuti colorati/scuri durante il lavaggio

Immagine
I coloranti per vestiti sono dei sali che "scappano" dalla superficie del tessuto per  reagire con le molecole di acqua visto che il tessuto è saturo in sali coloranti. Il processo spontaneo è il passaggio del sale da un ambiente più saturo (tessuto) da uno meno saturo (acqua).

Inserendo una manciata di sale da cucina assieme al bucato scuro/colorato si satura l'acqua di sale e quindi il sale colorante tenderà a rimanere dov'è ovvero sul tessuto, ovviamente anche usando il sale non è raccomandabile mischiare il bucato bianco con quello colorato e scuro perché il sale da cucina comunque viene diluito dall'acqua e quindi qualche colore può sempre disperdersi.

Comunque il sale da cucina fissa i colori sui tessuti perché gli "fa passare la voglia" di reagire con l'acqua. Meglio usare il sale grosso perché di diluisce meno velocemente quando a contatto con l'acqua.


Trully mini boxerina torturata dagli ex proprietari ha un urgente bisogno di una famiglia.

Immagine
Cari amici vorrei lanciare qui l'appello dei volontari del Canile di Velletri, provincia di Roma per un cane molto speciale chiamata Trudy. Questo cane ha vissuto in un inferno per tanti anni e i mostri perché proprietari non sono ma solo mostri per non dire altro, l'hanno ridotta quasi in fin di vita. Vi prego di leggere la sua storia e magari di cercare di adottarla se potete perché questa adozione è proprio urgente!!

Quanto al bastardo/bastardi che hanno ridotto questo cane in queste condizioni a loro auguro la stessa fine, la fame, l'abbandono e la malattia... Non so sinceramente come una persona possa vedere un cane in queste condizioni e viverci tranquillo. Io mio cane inizia a diventare vecchio e non c'è giorno, ora, minuto e secondo in cui non ci pensi a lui soprattutto ora che ha un po' di artrosi ed è sotto cure veterinarie...

Ecco l'appello, leggetelo:

MINI BOXERINA
Forse arriva a 10 kg di pelle vecchietta e ossicine piegate dall’umidità e denutrizi…

23 consigli per agevolare le pulizie e il tempo dedicato alle faccende+consigli per il risparmio

Immagine
1) Togliere le scarpe al momento che ci si arriva a casa per non sporcare il pavimento e quindi diminuire la frequenza delle pulizie/lavaggi
2) Mettere i telecomandi in un cestino o scatola vicino alla TV per non perderli e almeno una volta al giorno puliteli con un panno bagnato con acqua+aceto o acqua+alcol o acqua+acqua ossigenata da 10 volumi per mantenerli sempre puliti.
3) Se voi e/o i vostri cari avete la mania di buttare dei vestiti per terra nelle varie stanze mettete dei cestini in queste zone cosi da portare i vestiti in modo più agevole fino all'angolo lavatrice.
4) Per risparmiare il detersivo metteteli in degli spruzzino cosi potete vi renderete conto che in realtà avete bisogno di meno detersivo di quello che credete. Spesso 2 spruzzate in un secchio bastano per pulire i pavimento piuttosto che 1 tappo. Inoltre il rischio di rovesciare il baratolo con detersivo diminuisce.
5) Usate la regola dei 15 minuti: regolate l'allarme del vostro smartphone per suonare in…

Proprietà dell'olio essenziale di ylang ylang

Immagine
L'olio essenziale di ylang ylang è originario dalle Filippine e significa "fiore di fiori" e "fragranze delle fragranze" ed è tradizionalmente usata in aromaterapia per combattere la paura, la rabbia e la gelosia.

Sarebbe anche un afrodisiaco e in Indonesia i fiori di yang yang vengono sparsi nel letto dei neo sposini. Inoltre è uno stimolante mentale

L'OE di ylang ylang è ampiamente usato in cosmesi miscelato con l'olio di cocco per ammorbidire i capelli e per proteggerli dall'azione del sole e del mare. Viene ampiamente usato anche nell'industria dei profumi e alimentare.

L'aroma dell'OE di ylang ylang è dolce, floreale e anche un po' "piccante".

Sapone di marsiglia o sapone al cocco+busta di plastica per sbiancare i vestiti

Immagine
Una ricetta molto semplice per sbiancare i vestiti macchiati, ingialliti ed ingrigiti, soprattutto i vestitini dei bimbi piccoli e neonati è questa:

Bagnare i vestiti e insaponarli con abbondante sapone di marsiglia
Chiedere i vestiti in una busta/sacco di plastica trasparente e quindi lasciarla esposta al sole.
Lavare il giorno dopo.

Acqua da stiro ammorbidente fai da te al profumo di primavera

Immagine
Quest'acqua da stiro ha un profumo fresco, giovanile e dona ai vestiti un odore di nuovo, inoltre aiuta a stirare più facilmente poiché ammorbidisce il tessuto e appiattisce le pieghe, inoltre non macchia (ho fatto il test su piani chiari e bianchi e non ho visto macchie.

Comunque c'è da sapere che i panni bianchi spesso si macchiano per colpa dei residui di detersivo o altri prodotti per il bucato rimasti sul tessuto e questi a contatto con il ferro caldo si colorano di giallo o marrone, quindi la soluzione è risciacquare bene, magari usando l'opzione risciacquo extra soprattutto quando in mezzo al carico di bucato ci siano tessuti pesanti e asciugamani o vestiti dei bimbi e di persone allergiche.

Ricetta:

Un pensierino ai nostri ospiti: una bustina da tè in un sacchettino speciale

Immagine
Un gesto molto carino che possiamo fare quando riceviamo gli ospiti a casa è quella di regalare un piccolo pensierino ai nostri amici.

Quasi tutte le persone bevono il tè, quindi una bustina di tè magari un po' più particolare può essere un interessante regalino per i vostri amici, meglio ancora se messo in un pacchettino speciale come questo:

Fonte: clicca sulla foto
Ecco il passo passo

Mobili graffiati: come usare le noci per restaurarli

Immagine
Potete restaurare il vostro mobile graffiato con una semplice noce... si le noci (la parte interna che si mangia per capirci) quando viene usata per strofinare il legno sprigiona un olio che riempie i segno/graffi.


Ovviamente quando il danno è grande la povera noce non può fare miracoli ed è necessario usare anche altri materiali, ad esempio potete lisciare i graffi più profondi con una carta vetrata di grana fine o lana d'acciaio per legno, togliere la polvere e strofinare con la noce e se i solchi saranno ancora grandi potete riempirli con cera d'api miscelata ad un apposito colorante se il mobile è scuro.

Come pulire e lucidare (velocemente e lentamente) il frigo in acciaio inox

Immagine
Sono belli ma è difficile mantenerli lucidi e senza segni di ditate però alcuni accorgimenti (per l'esterno del frigo ovvero l'acciaio) ci sono:

a) Per lucidarlo velocemente: preparate una soluzione (spruzzino) con metà aceto (rosso o bianco o mele) e metà acqua di preferenza distillata. Per lucidare l'acciaio spruzzatelo con la soluzione, strofinare e asciugare allo stesso tempo.

b) La pulizia può essere fatta strofinandoli con spugna morbida e aceto bianco e quindi risciacquare con panno umido o spugna umida e asciugare.

c) Se è molto sporco potete strofinarlo con una crema di bicarbonato+acqua, quindi risciacquare, passare un panno o spugna bagnati con aceto, risciacquare nuovamente ed asciugare. Potete anche lavarlo con una spugna insaponata con detersivo per piatti oppure con una spugna insaponata con sapone di marsiglia+bicarbonato, quindi risciacquare, passare un panno o spugna bagnati con aceto, risciacquare con panno umido e asciugare.

d) Potete togliere le ditat…

Maschera idratante fai da te per capelli molto secchi al latte di cocco e pantenolo.

Immagine
Il latte di cocco è ricco in vitamine e sali minerali e contiene vitamina A, E, potassio e calcio. Ricco in antiossidanti e quindi indicato per il trattamento della pelle e dei capelli

Per i capelli è indicato per l'idratazione dei capelli più secchi, opachi, porosi e crespi poiché ricco in zuccheri e lipidi "leggeri" nel senso che riescono a penetrare bene nei fili di capello.

Potete avere degli ottimi risultati semplicemente mischiandolo ad un po' di olio vegetale (anche un mix) come ad esempio dell'olio di argan, vinaccioli, jojoba e via dicendo, però per avere un risultato davvero super potete provare a miscelare il latte di cocco con olio/oli + D pantenolo USP che non è altro che la provitamina B5. Questa vitamina rende i capelli morbidi e lucenti tanto che viene aggiunto a molti shampoo e altri cosmetici per capelli e pelle, però di solito in piccole quantità. A casa può essere usato in quantità maggiori per un trattamento più intensivo. Ecco la ricetta:

Come usufruire del potere lavante dell'acqua fredda per il lavaggio dei vestiti più sporchi.

Immagine
A volte per lavare i vestiti più macchiati e sporchi como ad esempio le magliette, pantaloni e pantaloncini sporchi dei bambini che si divertono a rotolarsi per terra, gli indumenti sportivi, gli indumenti da lavoro e via dicendo vengono scelte delle temperature alte/altissime per il ciclo di lavaggio (tra 60 e 90 gradi).

Il problema è che il lavaggio ad altre temperature aumenta il consumo di energia elettrica e in molti casi rovina i tessuti. Inoltre molte macchie non vengono cancellate quando a contatto con l'acqua bollente, anzi, le altre temperature "stampano" molte macchie sui tessuti come ad esempio le macchie di pomodoro, sugo, sangue ecc.

L'acqua fredda invece riesce a cancellare diversi tipi di macchia e possono agevolare il processo di lavaggio appunto pre trattando le macchie. Per evitare l'uso delle temperature molto alte (60 e 90 gradi) e per usufruire del potere lavante dell'acqua fredda per il lavaggio dei panni più sporchi potete fare in que…

Passo passo per il lavaggio dei jeans scuri/neri

Immagine
Uno dei tessuti che più perdono colore è il jeans e quante volte quel bel jeans blu scuro (a me piace molto) dopo alcuni lavaggi perde il suo bel colore.

Per conservarlo più a lungo ci sono alcune tecniche:

a) Giratelo al rovescio

b) Fatte un prelavaggio a freddo e senza centrifuga con 1 bicchierino da caffè di aceto bianco o di mele per ogni 3 pantaloni aceto+1 manciata di sale da cucine per togliere un po' di sporcizia e soprattutto per conservare il colore (togliendo un po' di sporcizia potete scegliere temperature più basse per il lavaggio vero e proprio. Se non volete fare questo prelavaggio potete semplicemente spruzzare il jeans (non al rovescio) con aceto bianco o di mele circa 15 minuti prima del lavaggio.

c) Per il lavaggio vero e proprio scegliete o un detersivo liquidi di preferenza quello per la lana e delicati poiché sono privi di enzimi, oppure del sapone di marsiglia diluito in acqua, potete aggiungere un pochino di sale tipo 1 cucchiaino per ogni pantalone. L…

Come sfruttare la miscela aceto+bicarbonato per le pulizie e per il bucato.

Immagine
Di solito la miscela aceto+bicarbonato viene un po' "demonizzata" perché insomma sarebbe solo una roba inutile. Uno neutralizza l'altro e via dicendo.

Comunque non è proprio cosi perché questa miscela non è che genera il nulla ma produce acetato di sodio una sostanza un po' spugnosa che ha un suo potere sgrassante. Inoltre fare una neutralizzazione vera e propria a casa è quasi impossibile visto che è inevitabile che ci si metta più aceto o più bicarbonato, quindi la miscela sarà leggermente basica o leggermente acida.
Però questi tecnicismi non ci interessano ma il risultato finale si quindi vediamo come possiamo usare aceto+bicarbonato insieme (o quasi).
1)Sanitari del bagno e vasca da bagno:

Uno spettacolo a favore delle Associazioni Animalisti

Immagine

Sandali fatti con base in gomma e tessuto

Immagine
Tra qualche mese arriverà l'estate e sarà il momento di far vedere i piedini. Un sandalo un po' particolare può mettere il risalto i vostri piedi anche se magari viene fatto con materiali "poveri", un vecchio sandalo di gomma magari di cui è rimasta solo la base e un po' di tessuto.

Se a voi piace potete trovare il passo passo cliccando sulla foto.