AGGIORNAMENTO PAGINE: 07/08 Solidarietà; 02/08 Macchie; 01/08 Appuntamenti; 28/07 BAUMIAO Anziani; 28/07 Adozione Urgente; 26/06 Adozione; 20/06 Stampabili; 15/15 FAQ.

24 febbraio 2009

Super Disinfettante Naturale e Potere Igienizzante dell'aceto


Esiste una molto interessante fatta dalla Dottoressa Susan Sumner, una ricercatrice della Scienza degli alimenti presso la Virginia Polytechnic Institute and State University che rivela che l'unione dell'aceto con l'acqua ossigenata per ferimenti (da 10 o o12 V) produce un disinfettante molto efficace e addirittura più potente che il cloro (candeggina o varechina).

Però i due ingredienti
non devono essere mischiati ma ogni uno messo in uno spruzzino diverso. prima spruzzate uno e poi l'altro (non c'è differenza, potete usare per prima l'aceto o l'acqua ossigenata). Quest'operazione ha ucciso tutti i batteri esistenti inclusi i pericolosissimi salmonelle, e Escherichia coli.

Questo disinfettante del tutto naturale e non tossico può essere usato per pulire le superfici della cucina e del bagno, oltre agli attrezzi da cucina e anche la verdura. Basta che alla fine lavate gli ortaggi in acqua corrente solo per togliere il sapore delle sostanze, però la buona notizia è che se rimane qualche residuo non ci sono problemi visto che non sono tossici, al contrario invece dei residui di cloro.

Reference note: Articles on Dr. Sumner's original research work appeared in the scientific news journal, "Science News," in the issues that were published on August 29, 1996, and on August 8, 1998.

Comunque anche l'aceto da solo secondo alcuni studi realizzati ha il potere di igienizzare le superficie e gli oggetti poiché è capace di frenare la crescita dei microrganismi, e in alte concentrazioni può anche uccidere le colonie batteriche come dimostrano alcuni studi realizzati in diverse università:

Nell'università di Marilia (UNIMAR), San Paolo-Brasile hanno fatto una ricerca sull'attività antibatterica dell'aceto conto il Vibrio cholerae (colera) e la conclusione è che l'aceto possiede azione antibatterica contro il colera nella diluizione di 1/640.
L'acido acetico ha presentato un'attività antibatterica nella diluizione di 1/ 10240 per 10 minuti e 1/20480 per il tempo di 30 e 60 minuti. Nel caso del cloro, la diluizione fu di 1/20480 per 10 minuti e 1/40960 per 30 e 60 minuti.

Studi fatti da:
Kathia Brienza Badini (Professoressa Epidemiologia Medicina Veterinaria e Sanità Pubblica del Corso di Medicina Veterinaria dell'Università di Marília-SP;

Bruno Soerensen (Direttore del Centro di cienze agrarie dell'Università di Marília-SP)

Un altro studio realizzato da ricercatori della UNESP (Universtà dello Stato di San Paolo-Corso di Odontologia) ha concluso che:
l'aceto puro o diluito in acqua ad una concentrazione di 1% riduce significativamente la quantità di Streptococcus pyogenes dagli spazzolini da dente.
 
E una ricerca  fatta nel campo dell'odontologia ha concluso che:
Una concentrazione di 30% di aceto ha ridotto significativamente le colonie di Candida albicans presenti nelle protesi in resina acrilica
ricercatori: Andrade IPB, Junqueira JC, Faria IS, Santos SSF, Rego MA, Jorge AOC dell'Università dello Stato di San Paolo (UNESP).
Titolo del lavoro: Vinegar effects in Candida albicans after the adherence in-vitro on the heat-activated
acrylic resin

Dunque, magari l'aceto non sarà da solo un potente disinfettante capace di ammazzare tutti i germi (cosa che non abbiamo bisogno visto che non abitiamo in un ospedale), ma una pulizia con dei detersivi naturali a base d'aceto è molto efficace per mantenere la casa igienizzata e libera dalle proliferazioni di acari, germi e batteri.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

scusa la mia ignoranza ma cosa significa cocentrazione al 30% MI INTERESSAVA SAPERE SE POSSO PULIRCI LA PROTESI DENTARIA E IN CHE DOSI DEVO USARE L'ACETO SALUTI MARIA..

Vivere Verde ha detto...

ciao cara, guarda diciamo che tu voglia preparare 100 ml di liquido (acqua+aceto), allora si mescola: 70 ml di acqua+30 ml di aceto.

comunque i test furono fatti sulle protesi in resina acrilica, cerca di sapere se la tua è fatta in questo materiale per esserne sicura al 100%