Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

12 marzo 2009

Come congelare frutta e verdura


Alcune volte acquistiamo più frutta e ortaggi di quello che riusciamo a consumare e per questo motivo si ammuffiscono o vanno a male all'interno del frigo e poi vengono buttati.

Per evitare questo spreco di cibo possiamo congelarli per consumarli anche dopo lunghi periodi. Ma per questo dobbiamo imparare a congelarli.

Per le erbe aromatiche dovete lavare bene in acqua corrente, asciugare con un canovaccio pulito, tagliare a pezzetti e mettere in un sacchetto. fate uscire bene l'aria.
Per gli ortaggi è meglio scottarli in acqua bollente prima di riporli nel freezer, per distruggere gli enzimi che causano annerimenti e perdita di sapore. gettare gli ortaggi in acqua bollente e sale (10 gr per 1 litro d'acqua) e lasciarveli da 2 a 5 minuti secondo la consistenza; passare poi subito sotto acqua fredda corrente e asciugare con un canovaccio. Gli ortaggi congelati si conservano per 1 anno.

Per congelare la melanzana è necessario per primo lavare bene sotto acqua corrente, poi immergerla in acqua e aceto, poi tagliarla e fette o a cubetti, lessarla per 3 minuti in acqua molto salata, scolare, passare poi sotto acqua corrente fredda e asciugare con un canovaccio. mettere in un sacchetto facendo uscire bene l'aria e chiudendo bene. Meglio ancora sarebbe  grigliare le melanzane prima di congelare.

La frutta di solito conserva bene il suo sapore, ma tende a rammollirsi. Congelare frutta ben matura ma ancora soda e compatta. la frutta troppo matura si congela meglio sotto forma di passato.

I metodi per congelare la frutta sono tre: a secco, con zucchero o con sciroppo di zucchero. per congelare a secco, preparare la frutta a pezzi separati, disposti su un vassoio foderato di con della plastica. I pezzi congelati vanno poi raccolti in un sacchetto o in un recipiente e messi nuovamente nel freezer. Questo metodo è indicato specialmente per la frutta delicata come more, fragole, lamponi e una spina.

Fragole, lamponi e ciliegie si prestano anche al metodo di congelamento con zucchero. mescolare alla frutta 130 gr di zucchero semolato per ogni 500 gr di peso e conservarla in un sacchetto di plastica o in un recipiente. è meglio togliere il nocciolo alle ciliegie prima di congelarle.

Per la frutta a pasta compatta, come pesche e albicocche, si può ricorrere al metodo di congelamento con sciroppo di zucchero. Sciogliere 450 gr. di zucchero in 1/2 l d'acqua, poi lasciar raffreddare lo sciroppo nel frigorifero. Pelare i frutti, tagliare a metà, togliere il nocciolo, versarvi sopra 3 dl di sciroppo per ogni 500gr di peso. Se possibile inserire un pezzo di carta oleata sotto in coperchio del contenitore per mantenere la frutta sotto il livello del sciroppo (non c'è bisogno se volete usare un sacchetto di plastica)

I metodi dello zucchero e dello sciroppo tendono però ad annerire la frutta, per cui si consiglia di aggiungere un po' di succo di limone.

I funghi: tagliate la parte terrosa, spazzolateli accuratamente e tamponateli con uno straccio umido. Poi mettete dentro ad un sacchetto.

lavate e mettete da parte le vaschette di polistirolo che contengano degli alimenti. Possono essere poi utilizzati per mettere del cibo da essere congelato. Basta poi avvolgere con della pellicola.

1 commento:

Ninna ha detto...

vi leggo tutti i giorni, per me questo blog è diventato una specie di enciclopedia.. grazie per i consigli sempre utili e interessanti!!!

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML