AGGIORNAMENTO PAGINE: 17/11 Adozione; 17/11 Appuntamenti; 17/11 Solidarietà a 6 zampe; 15/11 BAUMIAO Anziani; 15/11 SOS Adozione Urgente; 13/10 Macchie; 15/09 Stampabili; 15/08 FAQ.

.


Trova quello che ti serve...

Caricamento in corso...

01 marzo 2009

Come rimuovere le macchie di muffa dai vestiti


1) Infilare i tessuti in acqua molto calda+3 cucchiai di sale grosso

2)Tessuti Bianchi o Chiari: inzuppare la macchia con acqua ossigenata e poi chiudere il vestito dentro ad una busta plastica. Se il tessuto è molto grande, o se avete una gran quantità di tessuti da trattare metteteli in ammollo in acqua bollente, 4 cucchiai di sale grosso, e acqua ossigenata (200 ml per ogni 4 litri d'acqua). Chiudete la bacinella con della pellicola plastica. Lasciate per 1 intera giornata o intera notte. Poi basta lavare in lavatrice alla temperatura più alta che il tessuto possa sopportare (guardate l'etichetta). La seta va lavata a mano o con un ciclo dolce a 30 gradi.

Tessuti Colorati o Scuri: mettete del sale fino sulla macchia e poi strofinate sopra con sapone di marsiglia inumidito. lasciate asciugare all'aria aperta. Poi il giorno seguente lavare in lavatrice normalmente.

Se dovete solo togliere l'odore di umido dai tessuti basta immergerli in acqua e aceto (1 bicchiere d'aceto per 3 litri d'acqua).

89 commenti:

Anonimo ha detto...

CIAO io ho questo problema con un piumino sintetico. credo di averl omesso via quando non era ancora bello asciutto!!!!immaginati il risultato, proverò questo sistema poi ti informo, ciao
Gessica

Vivere Verde ha detto...

aspettiamo bene :)

Anonimo ha detto...

Grazie mille per i consigli, parecchio utili. Ne ho una diversa da sottoporre, e spero tanto di poter essere aiutata.
Ho rovinato 3 splendidi vestiti di mia figlia dopo averli lavati in lavatrice e questa era parecchio incrostata di vecchio sapone e detergenti vari. Il risultato: macchie enormi marroncino chiaro (sembra caffe’) sparse su questi vestiti (tutti e tre con tessuto in rilievo, tipo quadretti vichy). E’ la prima volta che mi succede, ho avuto per parecchi anni lavatrici con carica dall’alto e non mi e’ mai successo di dover trattare regolarmente la lavatrice per eliminare questi residui (me l’ha raccomandato la casa costruttrice, dopo averla contattata per il problema). Vi ringrazio anticipatamente se potete aiutarmi.
Michela

Vivere Verde ha detto...

ciao Michela... guarda strofina le macchie con limone e sale fino, dopo 2 ore risciacquali e strofinali con sapone di marsiglia (il panetto da bucato), e dopo altre 2 ore mettili in lavatrice, metti dell'aceto nel cestello dell'ammorbidente e programma un ciclo di risciacquo. Io penso che queste macchie sono o ruggine o residui organici e questo trattamento serve per i due casi.
comunque se non andrebbe bene scrivimi e cerchiamo un'altra soluzione.

Quanto alla lavatrice, 1 volta al mese versa dell'aceto (1 litro) dentro alla lavatrice e programma un ciclo di lavaggio a 90 gradi a vuoto. In questo modo la ripulirai da calcare e residui vari...

a presto :)

Anonimo ha detto...

grazie mille per avermi risposto. Leggo solo ora il tuo commento e lo metto senz'altro in opera nei prossimi giorni. Ti tengo aggiornata
grazie ancora
Michela

Anonimo ha detto...

ciao volevo sapere se è possibile utilizzare la tecnica del sale e del sapone di marsiglia anche su una giacca che nn può essere lavata a mano ma a secco ed è bianca e di seta fatemi sapere
a presto
tiziana

Vivere Verde ha detto...

ciao tiziana, nel caso della giacca l'operazione è più delicata per via della imbottitura.

in questo caso immergi un panno nel latte caldo Strizza bene il panno e passalo sulla macchia. Poi insapona il panno nel sapone di marsiglia e passalo quindi sulla macchia. Cerca di non inzuppare troppo il tessuto.

Poi metti l'indumento all'aria per almeno 2 ore (o per 1 giornata). Poi immerge un panno nell'alcol o nell'aceto bianco e risciacqua la zona interessata e per ultimo con un panno inumidito con acqua).

Anonimo ha detto...

grazie x il commento ma anche se è di cotone foderata di viscosa e acetato?
tiziana

Vivere Verde ha detto...

si, anche in questo caso, dovrai stare attenta solo a non inzuppare l'imbottitura altrimenti il rischio è che si possa creare una piega strana e striata.

Anonimo ha detto...

e invece in un cappotto di velluto liscio come tolgo la muffa?
tiziana

Vivere Verde ha detto...

velluto bianco: succo di limone salato io acqua ossigenata da 40V posa di 20 minuti poi si lava con sapone di marsiglia e si risciacqua

velluto scuro strofina bene la zona ammuffita con sapone fino a che si forme una pattina. metti il vestito sotto sole e dopo 30 minuto risciacqualo.

inouchan ha detto...

Ciao, io ho comprato una gonna molto costosa, 100% cotone, bianca con inserti blu a righe e una sottogonna trasparente col bordo blu scuro. L'ho lsasciata per sbaglio umida nella cesta e ora è coperta di macchioline di muffa che hanno attraversato la stoffa.
Alla lavasecco hanno detto che non si può fare niente ma non posso neanche pensare all'idea di doverla buttare. Sull'etichetta cè scritto di lavare a secco, massimo a 30°
Può consigliarmi qualcosa?
Grazie

Giada

Vivere Verde ha detto...

ciao inouchan, guarda visto che la tintoria non riesce a salvare la gonna, magari si può cercare di fare un ultimo tentativo a casa.

Comunque a casa non si ci riesce a fare il lavaggio a secco per cui si deve cercare di fare un lavaggio a mano e qualche ammollo.

dunque per primo tampona tutto il tessuto con acqua ossigenata da 40V (quella cosmetica che si usa per fare i colpi di sole) la potrai trovare nelle profumerie. Metti l'acqua ossigenata in una spugna leggermente inumidita o in un panno spugna e tampona il tessuto.

Poi metti la gonna in una busta di plastica trasparente. Prima di chiuderla bene metti del sale e del bicarbonato dentro (2 cucchiai di ogni uno).

Metti la busta all'aperto, di preferenza sotto il sole per 1 giorno.

l'operazione di tamponare il tessuto e chiuderlo nella busta deve essere fatto con una certa velocità per evitare che l'acqua ossigenata si evapori e perda effetto.

Il giorno dopo per lavare i tessuto si può fare due cose:

immergere un asciugamano piccolo in una soluzione di acqua e alcol (metà, metà), strizzarlo bene e passarlo sul tessuto, o semplicemente lavarlo a mano con sapone di marsiglia.

Se non funziona torna qui e cerchiamo un altro metodo

Anonimo ha detto...

ciao, poco tempo fa ho dimenticato unindumento in cotone bagnato di sudore dentro una borsa e per alcuni giorni me ne sono dimenticata. Quando l'ho recuperato era ricoperto da macchie marroni di differenti intensità. Cosi ho provato a mettere in atto il vostro consiglio:sale fino e sapone di marsiglia ma se devo essere sincera è successo ben poco. Vi prego aiutatemi non so più cosa fare.
Clara
Crotone 26.7.10

Vivere Verde ha detto...

ciao Clara, guarda nel caso della tua maglietta, la macchia non è di muffa, ma di deteriorazione di sostanze organiche.... dunque è possibile provare una di queste soluzioni:

Se il tessuto è chiaro/bianco: immergere il tessuto in acqua bollente in cui hai messo 1 limone a pezzi e sale grosso (1 limone e 2 cucchiai di sale per ogni litro d'acqua), ammollo per 1 intera giornata e lavatrice a 50 gradi se possibile aggiugi al detersivo 2 cucchiai di sbiancante all'ossigeno attivo (nei super vendono normalmente in scatole da 1 Kg e chiamati sbiancanti all'ossigeno attivo, o smacchiatore all'ossigeno, oppure percarbonato, oppure puoi usare, l posto dello sbiancante, 4 cucchiai di acqua ossigenata da 40V (quella cosmetica cremosa).

Tessuto Scuro: ammollo in acqua molto salata+aceto+sale (per 1 l d'acqua: 2 bicchieri d'aceto bianco, 4 cucchiai di sale grosso e 1 bicchiere di alcol rosa), poi lavatrice con detersivo e bicarbonato a 50 gradi.

Un altro modo: tamponare le macchie con acqua ossigenata da 40V, chiudere il vestito in una busta di plastica trasparente e mettere sotto sole per 1 giornata, poi lavatrice con detersivo e sbiancante o detersivo e bicarbonato.

***Sbiancante all'ossigeno attivo=percarbonato

http://vivereverde.blogspot.com/2008/10/per-un-bianco-pi-bianco.html

Ammollo in sapone di marsiglia+sbiancante all'ossigeno pert 1 giornata. 4 cucchiai di sbiancante in 2 litri di acqua bollente+100 gr di sapone di marsiglia. Bacinella chiusa con pellicola.

Questi ultimi 2 suggerimenti sarebbero più indicati per la roba chiara/bianca, ma nei casi disperati anche per la roba scura/colorati vivaci, tanto se il colore si sbiadisce puoi riprenderli, immergendo il capo in acqua e aceto.

Anonimo ha detto...

Cara vivere verde, sono ancora Clara e volevo chiedere per quanto tempo devo lasciare ad ammollo la mia maglietta e se va bene comunque lavarla ad una temperatura inferiore dato che è elasticizzata.
Un saluto Clara
Crotone 27-7-10

Vivere Verde ha detto...

ammollo in ogni caso per 1 giornata, o una notte.... insomma lavala magari il giorno dopo.....

puoi lavarla in lavatrice a 40 gradi, però per l'ammollo serve una temperatura più alta....

Amici AC Carpi ha detto...

Ciao,
Ho questo problema, mi stanno dando della roba da bambi neonati usata lavata e poi impacchettata, dato che presto dovrò usarla l'ho aperta e ho visto che in vari punti si sono formati degli aloni nocciola/gialli.
I materiali dei tessuti per lo più sono cotone e ciniglia, come posso fare per eliminiare le macchie o per lo meno attenuarle?
Grazie
Antonia

Claudia ha detto...

La nonna mi ha regalato una fantastica borsa di pitone, nera, lucida, con la catenella, uno spettacolo! Unico problema: la stoffa interna è piena di muffa! Come posso fare a salvare questa meraviglia??
Grazie ^ ^
Claudia

Vivere Verde ha detto...

ciao Claudia, guarda vai da un brico e compra del gesso, poi metti 1 bicchiere di gesso e 2 cucchiai di bicarbonato dentro alla borsa e chiudila per 2 giorni. Il gesso assorbe umidità e muffa.

Poi aprila, togli tutto il gesso (alla fine se rimarrà della polvere basterà spazzolare, poi strofina l'interno con un panno inumidito e insaponato con sapone di marsiglia, e falla asciugare aperta e all'aria.

Anonimo ha detto...

Ciao anche io ho il problema degli abitini da neonati. me ne hanno passati alcuni ma hanno qualche macchietta o alone sul giallino(da pappa in alto)grazie
Franca Spadoni

Vivere Verde ha detto...

per il giallino puoi usare una miscela di acqua ossigenata da 40V e bicarbonato, si fa' una papetta, si inzuppa un batuffolo di cottone e ci si appoggia sulla macchia per 30 minuti, e poi si lava con sapone di marsiglia o in lavatrice...

un altra soluzione sarebbe l'ammollo in acqua bollente, succo di limone e molto sale (per 1 l d'acqua: 1 limone tagliato con tutta buccia e 5 cucchiai di sale grosso) si porta in ebollizione, si spegne la fiamma, si mette il vestitino dentro e si lava il giorno dopo

Oppure si può fare l'ammollo per 1 giornata in acqua calda, percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) e pezzettini di sapone di marsiglie, o scaglie messe nell'acqua.

Comunque un ottimo smacchiatore sarebbe il classico sapone di marsiglia (il panetto), sarebbe meglio pretrattate i vestitini con sapone prima di lavarli in lavatrice.

Anonimo ha detto...

Ciao!!Mi serve un consiglio.Ho lasciato un paio di pantaloni di colore nocciola sulla cesta dei panni sporchi, non so come sia successo ma è entrata dell'acqua..i pantaloni si sono bagnati e si è formata un po' di muffa..e delle macchioline di colore fuxia..(forse il contatto con altri indumenti colorati)..posso rimediare??
Grazie.
Tilde

Vivere Verde ha detto...

ciao Tilde...

prova a mettere questi pantaloni in acqua bollente in cui hai messo: 3 cucchiai di sale grosso per litro d'acqua, aggiunge anche del sapone di marsiglia grattugiato (grattugia 20 gr. per litro d'acqua). Lascialo li per 1 giornata, poi metti il pantalone in lavatrice e usa dell'aceto bianco puro (cioè senza diluirlo con acqua).

Anonimo ha detto...

Ma le operazioni al punto 2 sono subordinate alle operazioni del punto 1? Ovvero, prima di ogni altra cosa devo infilare i tessuti in acqua molto calda con 3 cucchiai di sale grosso?
Grazie per gli ottimi consigli

Vivere Verde ha detto...

la prima vale per i tessuti in generale, poi se magari la muffa è un po' troppo tenace e resta ancora un po' si aspetta che il tessuto sia asciutto e procedere al passo 2 o 3 dipendendo se il tessuto è chiaro o scuro.

anna ha detto...

Ciao,sono Anna.
Ho rovinato un giubotto in piuma d'oca e dei piumoni da letto.Dopo averli lavati e asciugati al sole li ho riposti in una busta di plastica di quelle sottovuoto,ma forse un po' d'umido era rimasto tante' che sono pieni di muffa e fanno molta puzza.cosa posso fare?ti prego non dirmi di buttarlixD!grazie anticipatamente

anna ha detto...

Ciao sono Anna,ho lavato dei piumoni e un giubotto di piuma d'oca,e dopo averli asciugati al sole li ho riposti all'interno delle buste sottovuoto.Ma ahime' sicuramente era rimasto dell'umido perche' andando a riprendere i capi ho notato con sgomento,che erano pieni di muffa e facevano una puzza incredibile.Cosa faccio?non vorrei buttare della roba nuova.Potresti aiutare anche me?grazie

Vivere Verde ha detto...

ciao cara, non bisogna buttare niente :)

se hai una bacinella capiente metti dell'acqua bollente i.q.b per coprire i capi (se non hai la bacinella mettili in lavatrice e fai l'ammollo li dentro).

aggiunge 1 bicchiere 1 di sale grosso per litro d'acqua e 4 cucchiai di percarbonato o 4 cucchiai di acqua ossigenata da 40V eppure dei pezzettini di sapone di marsiglia 0 un po' di detersivo per bucato (l'acqua ossigenata/percarbonato vano messi per ultimo)

sarebbe meglio se si potesse chiudere la bacinella con una pellicola, però se magari usi la vasca da bagno per l'ammollo del piumone è più difficile, ma non è un problema

dunque 1 giornata di ammollo e poi si risciacqua.

l'eccesso di sale insieme all'ossigeno "uccidono" la muffa.

Se rimane qualche puzza spruzza alla fine il capo con aceto bianco, aspetta una trentina di minuti e risciacquali

e poi devono asciugare bene....

anna ha detto...

Grazie infinite,seguiro' il tuo consiglio!ma il percarbonato,e' un bicarbonato particolare?dove lo trovo?

Vivere Verde ha detto...

di niente cara...
qui ci sono informazioni sul percarbonato

http://vivereverde.blogspot.com/search?q=percarbonato

anna ha detto...

Ciao Vivere Verde,ho seguito alla lettera i tuoi consigli,ho utilizzato il percarbonato e ti ringrazio per le indicazioni.Purtroppo anche se ho ripetuto due volte l'operazione le macchie di muffa sul collo del giubotto sono rimaste.Forse ho perso tempo e nel frattempo si sono seccate.Ho pensato di applicare una sciarpa,visto che sono all'interno.Pazienza era davvero un peccato buttare un giubotto di ottima qualita' per un errore inconsapevole.Ti ringrazio ancora,i tuoi consigli sono davvero preziosi a presto

Vivere Verde ha detto...

magari prova a fare una pepetta con sale fino e acqua ossigenata e applicarci e lasciare in ammollo per circa un'ora

anna ha detto...

Salve mi chiamo Anna ed ho un problema grande ti prego aiutami.Ho una tenda di seta colorata(arancione)doppia fodera.Circa un mese fa ho fatto dei lavori in casa ,quindi ho messo la tenda da parte in una busta.Dopo un mese l'ho aperta ed era piena di macchie di muffa,poichè la busta involontariamente era stata appoggiata su una macchia d'acqua.La lavanderia dopo aver provato tutti i tentativi mi ha detto che per finire potevamo provare con la candeggina.Come posso fare ti prego aiutami.Grazie Anna

anna ha detto...

Salve mi chiamo Anna ed ho un grosso problema.Ti prego aiutami...ho una tenda di seta colorata(arancione)che ho tenuto da parte x circa un mese dentro una busta. Dopo averla aperta mi sono accorta che era piena di macchie di muffa,poichè involontariamente appoggiata su di una macchia d'acqua,dopo i vari tentativi della lavanderia,mi è stato consigliato di fare l'ultimo con la candeggina.Cosa mi suggerisci?Tiprego aiutami .Grazie Anna.

Vivere Verde ha detto...

ciao Anna, ti consiglierei di comprare una bacinella molto grande e 2 chili di limone.

Poi si procede cosi

a) Spremere bene con uno spremiagrumi tutti i limone e filtrare il loro succo.
b) si riempi la bacinella con acqua bollente facendo molta attenzione e poi si aggiunge sempre nella acqua il succo di limone, 1 bicchiere di alcol e 1 kilo di sale
b) immergere la tenda nella bacinella e lasciarla in ammollo per 2 giorni. Chiudere la bacinella con pellicola o carta argentata.

Quindi se la tenda entra in lavatrice lavala con detersivo+2 cucchiai di bicarbonato+5 cucchiai di sbiancante all'ossigeno attivo o 5 cucchiai di acqua ossigenata da 40V (quella cosmetica che usano i parrucchieri).

Se non entra in lavatrice risciacquala nella vasca da bagno e poi mettila nuovamente in bacinella con acqua calda, detersivo, sbiancante all'ossigeno o acqua ossigenata e bicarbonato. Dopo 1 ora si risciacqua.

Io sconsiglierei la candeggina visto che non è detto che tolga la muffa eppure macchierebbe la tenda visto che è colorata....

Anonimo ha detto...

Ciao.
Ho un problema con una telo di cotone che ho usato come tenda per la doccia. Verso la doccia avevo messo un telo di plastica e nella parte esterna questo bel telo di artigianato sardo color crema.

Ora, dopo 2 anni, mi sono accorta che in un angolo in basso si sono formate diverse macchie nere, credo sia muffa, in quanto il bagno è molto piccolo e non ho l'abitudine di aprire la finestra dopo aver fatto la doccia.

Come faccio ad eliminare queste macchie?

Posso anche accettare l'idea di usare un sistema che abbia come effetto quello di sbiancare il telo.

Grazie mille.

elisa

Vivere Verde ha detto...

bollire i tello in acqua, succo di limone e tanto sale grosso. Poi lasciarlo nella pentola chiusa e lavarlo il giorno dopo con detersivo e sbiancante all'ossigeno attivo a 50 gradi.

Rachele ha detto...

Ciao, si è ammuffito il copritermosifone del mio bagno, sicuramente l'umidità.
Proverò a mettere in pratica il tuo consiglio :-)
se ti interessa ho un blog anche io, vieni a trovarmi se ti fa piacere

http://nailartbyrachele.blogspot.it/

Vivere Verde ha detto...

ciao Rachele complimenti per il blog, a presto :)

blerta ha detto...

Salve, sono Elsa, ho lasciato per parecchio tempo un cartone di capi invernali nel garage dopo il trasloco ed non sapevo che piovendo entrava l'acqua dentro. ora mi trovo un bellissimo capoto biancho con delle macchie di muffa. Ho già provato con acqua ossigenata 40v e sale grasso ma forse ho messo poco acqua ossigenata perché la bacinella e grande ed io ho messo solo 200ml. posso sapere di preciso quanto sale e acqua ossigenata per litro devo mettere? vi ringrazio.

Vivere Verde ha detto...

ciao Blerta prova a strofinare il capo con abbondante sapone di marsiglia e quindi tamponarlo con dell'acqua ossigenata da 40V pura sul capo e chiudilo in una busta per 1 giornata.
Però un altro modo molto efficace per sbiancare i capi è questo: http://vivereverde.blogspot.it/2012/10/corredo-bianco-come-sistemare-la.html

Federica Repossi ha detto...

Ciao, avrei una domanda. Il mio woolrich è stato tanto in un armadio e ora ha tante macchioline di muffa. Avrei necessità di pulirò senza lavarlo, per questioni di tempo. Mi serve per venerdi. Cosa posso fare? Grazie per la risposta, Federica

Vivere Verde ha detto...

prova a strofinare le macchie con del succo di limone e lasciare all'aria per 1 ora. Quindi risciacquare con panno umido. Insaponarlo leggermente con sapone di marsiglia (una spugna leggermente umida e insaponata) aspettare 30 minuti e riscicquare con panno umido togliendo bene il sapone. Se necessario ripeti l'operazione. tieni presente che dipendendo dalla muffa sarà un po' difficile.

Federica Repossi ha detto...

Grazie mille, proverò e vi farò sapere! Complimenti per il blog, davvero utilissimo!
Federica

Isabel ha detto...

Ciao, ho un problema: si sono create delle macchie di muffa su di alcuni bavaglini colorati di mio figlio. Ho provato con sale e marsiglia ma sono venute via solo le macchie più recenti.Come faccio a togliere le vecchie macchie di muffa?Devo togliere anche delle macchie di muffa da un accappatoio rosa, come si fa?Grazie mille per i tuoi preziosi consigli

Vivere Verde ha detto...

prova a metterci i bavaglini in ammollo in questa soluzione:

in una pentola capiente metti a bollire dell'acqua con il succo di 2 limoni+le bucce tagliate a fette. Quindi spegni il fuoco e aggiungi 3 cucchiai di sale grosso e 1 bicchiere di alcol rosa. Lascia in ammollo per 1 giornata, quindi lavali in lavatrice o mano

Isabel ha detto...

Grazie mille proverò e ti farò sapere. Per l'accappatoio rosa con vecchie macchie di muffa devo fare lo stesso?Grazie ancora e complimenti per il sito! :-)

Vivere Verde ha detto...

ah è vero... per l'accappatoio fai cosi: lavaggio in lavatrice a 50 gradi con: 1/4 di bicchiere di sale grosso+1 cucchiaio di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo)+detersivo. Se non hai il percarbonato puoi usare 4 cucchiai di candeggina delicata, però il percarbonato ha un maggior potere sbiancante. Poi se restano tracce di muffa lascialo in ammollo in acqua, limone e sale

Isabel ha detto...

Ok. Secondo te è' meglio mettere il sale grosso+percarbonato+detersivo nella vaschetta del detersivo o nella pallina?E poi ho anche una tovaglia colorata con qualche macchietta di muffa posso aggiungerla ai bavaglini?Grazie ancora,spero di farti sapere al più presto i risultati. ;-)

Vivere Verde ha detto...

ciao Isabel, usa la pallina oppure mettici gli ingredienti direttamente nel cestello,quanto alla tovaglia si, se il colore non è molto diverso da quello dei bavaglini si puoi lavare tutto assieme.

Isabel ha detto...

La tovaglia è tutta di colore giallo con al centro un grande disegno di ciliege rosse. I bavaglini sono tutti con sfondo bianco e tanti disegni colorati.Che mi consigli?Grazie mille :-)

Vivere Verde ha detto...

allora separati per evitare che si mischino il colore

Isabel ha detto...

Ciao, premetto che devo lavare ancora i bavaglini in lavatrice dopo il trattamento, ma ho visto ancora le macchie di muffa :-( è normale?

Vivere Verde ha detto...

ciao, si perché a volte la muffa è resistente, in questo caso aggiungi 2 cucchiai di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) al detersivo e lavali a 50 gradi. Se resiste ancora ammollo in acqua bollente+2 cucchiai di percarbonato in bacinella coperta per 1 giornata.

serenuci ha detto...

Ciao Vivereverde! Ho un vestito vecchio di mia mamma che vorrei riutilizzare ma, essendo stato tenuto in sacchi chiusi per tanto tempo in un ambiente umido, si è purtroppo riempito di macchie di muffa! Il tessuto è di cotone doppio ed è color corallo. Qualche prezioso consiglio per togliere la muffa senza correre il rischio di scolorirlo? L'ho lasciato un giorno intero in ammollo con sapone di marsiglia e sale ma niente! Grazie in anticipo! Ciao Ciao, Serena

Vivere Verde ha detto...

ciao cara, prova a spruzzarlo con abbondante candeggina delicata (all'ossigeno) e metti il vestito in un sacchetto di plastica trasparente. Mettilo sotto il sole e quindi lavalo in lavatrice a 40 gradi con normale detersivo+succo di 1 limone+1 cucchiaio di sale grosso.

Isabel ha detto...

Ciao cara volevo dirti che non sono riuscita a togliere le macchie di muffa dall'accappatoio e dalla tovaglia. Ho messo il tutto in ammollo con acqua bollente con 2 cucchiai di percarbonato e poi ho lasciato la bacinella coperta per 1 giornata come mi hai detto tu, ma le macchie ci sono ancora :-( Cosa si può fare?Grazie mille

Vivere Verde ha detto...

ciao Isabel, si alcune macchie di muffe sono resistentissime, comunque fai cosi, prendi i capi e insaponali bene con abbondante sapone di marsiglia, quindi spruzzali per bene con della candeggina delicata e mettili dentro ad una busta o in sacco di preferenza trasparente. Quindi mettili sotto il sole per 2 giorni. Ti consigliere di trattare un capo, chiuderlo in busta e quindi procedere con l'altro perché l'ossigeno tende a scappare via.

Quindi lavaggio in lavatrice con detersivo+1 cucchiaio di sale+1 cucchiaio di percarbonato a 50 o 60 gradi

genì ha detto...

Ciao,dp essere stati in campagna,il mio ragazzo ha affidato a me il suo maglione di cotone bianco cn una scritta rossa in velluto che aveva piccolissime macchioline marrone scuro sulla parte bassa bianca.nn so se fossero ruggine o fiori.l'ho lavato in lavatrice e si sn allargate in quasi tutta la zona bianca,in piu dp vedendo ke la situazione era peggiorata ho provato a lavare la parte a mano cn dash e smacchiatore.si sn macchiate anke le altre parti ke sn venute in contatto.Non capisco di che macchie si tratti e soprattutto ke devo fare x rimediare al pluridanno?! Puoi aiutarmi x favore!

Vivere Verde ha detto...

prova a strofinare la macchia con limone e sale fino e lasciare in posa per 30 minuti e quindi tamponare solo la parte bianca macchiata con candeggina delicat. Ammollo 30 minuti e lavaggio e risciacquo a mano con sapone di marsiglia (panetto da bucato)

Francesca Carta ha detto...

Ciao ,sono Francesca .ho letto tutti i post ma nessuno fa al caso mio .holasciato nell'armadio a lungo due giacche di tessuto scamosciato . Le ho ritrovate con tante macchioline di muffa .visto che non posso lavarle ad acqua, come posso fare? Aiutatemi.

Vivere Verde ha detto...

ciao Francesca, prova a mettere del lievito per i dolci sulla macchia (polvere secca e non umida) e quindi metti un foglio di carta assorbente sopra la macchia. Aspetta 2 ore e quindi spazzola bene la macchia applicando un po' di amido o maizena e quindi vedi se la macchia se ne va, altrimenti dovrai portare il capo in tintoria.

Giada ha detto...

cIao,ho un piccolo problema ho accidentalmente dimenticato una maglietta nel cesto dei panni sporchi è rimasta li per un po' e sulla maglia sono comparse delle macchie abbastanza "grandi"di muffa,ho provato a lasciarla a mollo nella candegina e ha funzionato ha tolto le macchie più grandi però devo dire che ce ne sono ancora purtroppo!
Ho provato con acqua e sale come ho letto nei tuoi consigli ma niente,sono disperata devo per forza salvare quella maglia perché è un regalo a cui tengo moltissimo :'( ..la maglia é bianca con delle scritte nere e gialle,grazie mille in anticipo.

Vivere Verde ha detto...

ciao prendi la maglietta umida e strofinala con abbondante sapone di marsiglia e lasciala aperta sotto il sole per tutta la giornata, il agiorno dopo prendi la maglietta insaponata e lasciala in ammollo in acqua bollente con succo di 2 limoni, le bucce tagliate a pezzi, 4 cucchiai di sale grosso e 1/2 bicchiere di aceto per 1 giorno. Lavala a mano e osserva se restano macchie, se si metti la maglietta in ammollo in acqua bollente, 2 cucchiai di sbiancante all'ossigeno attivo (polvere bianca), 1 cucchiaio di sale grosso e 1 cucchiaio di bicarbonato. 1 giornata in ammollo e quindi lavaggio con sapone di marsiglia o normale detersivo.

Alessandra ha detto...

Ciao avrei un consiglio da chiederti ho un eskimo di mio figlio e stava nello scatolone con la busta e ahimè si ériempito di macchie di muffa lo messo in ammollo con sgrassatore ma nnt le macchie si sono sbiadite ma ci sono ancora siccome é color celeste chiaro nn so che fare puoi darmi un aiuto grazie mille

Vivere Verde ha detto...

ciao Alessandra, prova a lasciare la maglietta in ammollo per 1 giornata in una pentola con acqua bollente i.q.b per coprire la maglietta, succo di 1 limone+bucce+2 cucchiai di sale grosso. Il giorno dopo lavala e vedi se la muffa è sparita, se no mettila in ammollo in acqua molto calda, 1 cucchiaio di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo)+alcuni pezzettini di sapone di marsiglia o 1 cucchiaio del tuo detersivo per bucato. Ammollo da 1/2 a 1 giornata e risciacquo.

Alessandra ha detto...

Grazie proverò e ti farò sapere ma il percarbonato nn scambia i panni?grazie ankora

Vivere Verde ha detto...

ciao sbianca soltanto quelli già bianchi, se sono colorati li smacchia soltanto

roberto Casamassima ha detto...

Salve dovrei levare l'odore di muffa dal piumino colmar, come posso fare help?

Vivere Verde ha detto...

Salve Roberto, per primo ti consiglierei di acquistare dell'olio essenziale di canfora e dell'olio essenziale di cedro. Primo passo: preparare una miscela fatta con 300 ml di aceto bianco+1 cucchiaino di olio di canfora+1 cucchiaino di olio di cedro, mettere poco alla volta su un panno giallo umido e quindi passare il panno sul piumino dentro e fuori e lasciare asciugare all'aria per 1 giornata.

Passo due: passare un panno umido sul piumino e lasciare asciugare, quindi prendi 500 gr di bicarbonato e mischialo con 10 gocce di olio di canfora e 10 gocce di olio di cedro, mischiali bene e metti la metà in una busta di plastica, metti il piumino, e poi quel che resta del bicarbonato. Chiudere la busta e lasciare in ammollo per 1 giornata.

Passo 3: Mettere il capo in lavatrice con un po' di detersivo liquido (non esagerare) e scegliere il ciclo per la lana a 30 gradi. Mettere 1 tappo di aceto bianco al posto dell'ammorbidente. Appendere ad una stampella e lasciare asciugare all'aria o vicino ad un termosifone.

Se non trovi l'olio di cedro o di canfora (sono i più indicati), puoi sostituirli con uno di questi oli: eucalipto, pino, bergamotto, limone, lavanda, muschio di quercia, agrumi

Puoi trovare tutti questi oli in erboristeria/parafarmacia

Alice ha detto...

Ciao, ho acquistato un bikini da una ragazza che me l'ha venduto con una serie di macchie situate solo all'interno della fodera (dall'esterno non si nota assolutamente nulla). Sono macchie puntiformi, di colore blu scuro. Dato che il costume è fucsia, quindi non vorrei scolorirlo, cosa posso provare a fare per smacchiare la fodera senza compromettere il colore della lycra esterna? Grazie tante e complimenti per il blog, secondo me geniale e utilissimo.

Vivere Verde ha detto...

Ciao Alice, se sono macchie di crema solare o olio direi che è un pochino difficile da togliere però puoi provare a schiarirle strofinandole con succo di limone, tamponando con candeggina delicata, quindi cospargendo con sale fino. Ammollo per 1 giornata e lavaggio a mano con sapone di marsiglia. Se le macchie non escono prova a strofinare la fodera con abbondante sapone di marsiglia, tamponare con candeggina delicata e lasciare in ammollo per 5 giorni.

Becky Bloomwood ha detto...

Ciao innanzitutto COMPLIMENTI il tuo blog è utilissimo.
Io ho un problema di muffa su una giacca in pelle... come la tolgo??
Grazie
Chiara

Vivere Verde ha detto...

ciao Becky, grazie 1000

per la giacca in pelle direi che se la muffa è umida dovrai coprirla con maizena o fecola di patate, lasciar asciugare per 1 ora o di più e spazzolare bene la zona con spazzola morbida (come quella per le scarpe, quindi prendi una spugna magica (quella bianca) e strofina delicatamente la parte trattata.

Se rimangono macchie o aloni prendi una normale spugna da cucina, passa un po' di sapone alga sulla parte morbida della spugna umida (è un sapone solido per il bucato fatto con olio di cocco e glicerina) puoi trovarlo nei casalinghi e acqua e sapone e passa sulla zona interessata sempre delicatamente, ammollo per 15 minuti con panno umido e ben strizzato.

Se nonostante tutto rimangono tracce prova a strofinare la zona macchiata con succo di limone (usa un panno tipo flanella umido e strizzato bene e poi bagnato con un po' di succo di limone (poco alla volta), quindi passare sulla macchia lasciando in ammollo per 15 minuti e quindi risciacquare con panno umido ben strizzato mi raccomando!! Sulla pelle non si deve abbondare con la'cqua e altri liquidi.

Mi raccomando: le asciugature devono essere fatte all'aria aperta!!

Anna ha detto...

ciao e complimenti per il blog!
ne approfitto per scriverti il mio problema di macchie! ho recuperato un vestito di mia madre da un vecchio armadio che ha circa 30 anni. il vestito presenta una gonna rossa (con disegni blu,verdi) e una parte superiore bianca. purtroppo pur essendo ben conservato sulla parte bianca si son formati degli aloni/macchie gialle credo dovute all'umidità. non credo di poterlo mettere in lavatrice perchè ho paura che la parte rossa della gonna stinga. cosa posso fare?? (l'ho portato in lavanderia ma me l hanno restituito dicendomi che avevano paura di rovinarlo)
GRAZIE MILLE!!!
Anna

Vivere Verde ha detto...

Ciao Anna, il mio suggerimento è questo: prendi una pentola e fai bollire l'acqua, quindi aggiungi 1 limone tagliato e pezzettini con tutta la buccia e 1 manciata di sale grosso.

Dovrai quindi immergere soltanto la parte bianca dentro la soluzione di limone e sale lasciandoci fuori la gonna (il limone non danneggia i colori però mettere tutto il vestito nella pentola è rischioso).

Chiudi la pentola e lascia il vestito in ammollo per 24 ore (non ti preoccupare se un po' di soluzione toccherà la parte colorata tanto il limone non rovina i colori.

Lavaggio (dovrai farlo a mano): risciacqua bene il succo di limone e quindi strofina bene la parte trattata con sapone di marsiglia e quindi tamponala con un po' di candeggina delicata all'ossigeno (solo la parte bianca e non quella colorata), mezz'ora di ammollo e lavaggio.

Se il tessuto è in seta dovrai ridurre il tempo di ammollo nel limone per 1 ora e poi strofinare con sapone e candeggina delicata e lavare subito senza ammollo.

rs4gialla ha detto...

Ciao !! Grazie per i mille consigli che ci dai!!! Io volevo chiederti aiuto per un paio di stivali in pitone color naturale che col tempo si sono ingialliti!! Come posso pulirli per farli tornare al colore originale?!

robertonapoli12 ha detto...

ciao vivere verde, ho urgente bisogno di un aiuto..ho un costume da bagno che ho pagato un bel po di soldi e che mi piace da matti..per sbaglio lo misi vicino ad un costume blu che scambiava e mi sono rimasti alcuni aloni vicino alle coppe..il costume è di una fantasia astratta colore fucsia,arancio e bianco.come devo fare per togliere questi aloni che sembrano un bluetto che tende al viola..urgentemente perchè dovro' andare a fare un week end a breve!grazie per qualsiasi risposta!!

Vivere Verde ha detto...

@rs4gialla: prova a strofinarli con succo di limone e lasciarli in ammollo per mezza giornata, quindi lavare con sapone di marsiglia

@Roberto: è una macchia difficile da cancellare e il risultato dipenderà della tenacia del colore "parassita" comunque prova a lasciare il costume in ammollo in acqua calda, zucchero e alcuni pezzi di sapone di marsiglia, quindi risciacquare, strofinare con abbindante sapone, lasciare in ammollo per 1 giornata e risciacquare.

rs4gialla ha detto...

Dovrei lasciare in ammollo degli stivali in pelle di pitone conciata?!? Rischierei solo di farli ammuffire o peggio marcire!

Vivere Verde ha detto...

non ammollo in acqua, dovrai strofinarli con succo di limone e lasciare il succo in posa per 1 o mezza giornata.

rs4gialla ha detto...

Ah ok, perfetto!!! Allora ci proverò, grazie del consiglio e buona giornata!!!

Vivere Verde ha detto...

di nulla, aspettiamo bene!

momo206 ha detto...

Ho trovato grosse macchie, molto estese e difficili da trattare una per una, su un abito in taffetà color champagne che era rimasto in un armadio coperto dalla pellicola della lavanderia... è recuperabile?? Grazie!!

Vivere Verde ha detto...

ciao momo prova con questo metodo


prendi una pentola capiente e riempila con acqua, aggiungi del succo di limone + le bucce (1 limone per litro d'acqua), fai bollire l'acqua, quindi spegni la fiamma, aggiungi una manciata di sale grosso e immergi il capo. Ammollo per 1 intera giornata.

Il giorno dopo lavalo in lavatrice usando un ciclo delicato o un ciclo veloce con la centrifuga al minimo aggiungendo 1 cucchiaio di sbiancante all'ossigeno attivo (quelli in polvere) al detersivo.
percarbonato

Riempire la vaschetta dell'ammorbidente con solo aceto bianco o di mele e scegliere la temperatura massima adatta al tessuto.

Asciugare all'ombra.

Sabrina Calliope ha detto...

Salve, facendo nuoto sincronizzato mi è capitato di lasciare i costumi bagnati nella borsa insieme ad un panino...pochi giorni dopo riaperta la borsa i costumi erano rixoperti di muffa in grandi concentrazioni....essa ha lasciato delle macchie....ma i costumi sono sia bianchi che colorati...come posso fare? Grazie!!!

Caty ha detto...

Ciao,
ho un accapatoio colorato in microfibra che ha delle piccole macchioline di muffa ma coprono una superficie molto estesa.
Cosa mi consigli di fare? ho paura che la microfibra si rivini con l'acqua troppo calda.
Grazie

Paola

Vivere Verde ha detto...

@ Sabrina;

Per primo dovrai separare i bianchi dai colorati e poi i dovrai mettere i bianchi previamente insaponati con abbondante sapone di marsiglia in ammollo in acqua bollente, sbiancante all'ossigeno attivo in polvere (percarbonato), sale grosso e bicarbonato. Aggiungi alcuni pezzetti di sapone di marsiglia all'acqua dell'ammollo oppure un po' del detersivo per il bucato che hai a casa. Chiudere la bacinella o secchio con una pellicola per trattenere il calore, lasciare in ammollo per 2 giorni e quindi lavare a mano o in lavatrice. Quantità per 1 litro d'acqua: 1 cucchiaio di ogni ingrediente

I colorati vanno messi in ammollo in acqua bollente, succo di limone, alcol rosa o bianco, aceto bianco, sale grosso e un po' di detersivo per piatti a mano, ammollo per 2 giorni e lavaggio a mano o in lavatrice. Se le macchie persistono insaponare con sapone di marsiglia e candeggina delicata o acqua ossigenata da 40 volumi, lasciare in ammollo per 1 ora e lavare bene
Per 1 litro d'acqua: succo di 1/2limone, 1 bicchierino da caffè di aceto e la stessa quantità di alcol, 1 cucchiaio di detersivo e la stessa di sale grosso.

@ Caty:

Di solito la microfibra tollera il calore comunque se il capo ha un'etichetta puoi regolare la temperatura usando le istruzioni nella confezione altrimenti puoi riscaldare l'acqua senza portarla al punto di ebollizione, circa 50 o 60 gradi...

Quindi aggiungere aceto, alcol rosa o bianco, bicarbonato e succo di limone.
1 bicchiere di aceto per litro d'acqua, anche succo di 1 limone, 1/2 bicchiere di alcol e 2 cucchiai di sale grosso. Ammollo per 1 giornata e lavare il giorno dopo in lavatrice con detersivo o sapone e 1 cucchiaio di percarbonato.

Il mio consiglio finale per tutte e due è che anche anche un ammollo in acqua bollente, detersivo, candeggina delicata, bicarbonato e abbondante latte è utile per togliere la muffa.