Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

20 ottobre 2009

Stirare e risparmiare energia


Per risparmiare energia coprite l'asse da stiro con un pezzo di carta argentata (va messa sotto il copriasse in tessuto. L'alluminio ritieni il calore, per cui potete diminuire un po' la temperatura del vostro ferro da stiro.

Cercate di usare della carta argentata di qualità, che non si rompa facilmente così potete riutilizzarla varie volte.

7 commenti:

Saretta ha detto...

Bella questa!Sei un pozzo di scoperte!!!!grazie!

Franny ha detto...

Ancora meglio sarebbe non stirare affatto! :-P
O comunque il meno possibile, concentrandosi sullo stendere al meglio i capi.

Vivere Verde ha detto...

grazie a voi ragzze... :)

ma tu ci riesce Franny a non stirare niente??? Se si rivelaci il segreto perché io oooooddddddio stirare :(

comunque è vero stendendo bene molte volte i capi vengono bene, però la centrifuga li rovina, diventano davvero stropicciati...

certo che io proprio non stiro la roba di mettere a casa, gli asciugamani, canovacci ecc, anche pk non ho proprio il tempo (anche pigrizia e anche per risparmio).

Sorriso ha detto...

Domani mi tocca stirare le lavatrici di due settimane. Provo subito questa soluzione!
Vi do un consiglio per non far stropicciare molto le camice: farle asciugare direttamente sopra un'omino, eviterà molte pieghe (me lo ha insegnato anni fa uno scapolo d'oro).

Asciugamani e canovacci non penserei mai di stirarli... già faccio tanto quando passo il ferro sulle lenzuola!!

un Sorriso...

Vivere Verde ha detto...

bella!!! cercherò subito un "omino" :)

Franny ha detto...

Davvero, io stiro solo le camicie (e ne ho ben poche)!
Certo sono una persona senza pretese di eleganza e non frequento ambienti che richiedano abbigliamenti "di livello".
Io appendo le t-shirt e le magliette estive dal fondo, con 2 ciappetti che afferrano il meno possibile. Poi appendo sulle grucce le maglie con maniche lunghe. I pantaloni con 2-3 ciappetti sui passanti della cintura. Le lenzuola già piegate bene (il meno possibile altrimenti non si asciugano). Che manca?
Se rimane qualche pieghina quando ripongo gli abiti, so che sotto il peso degli altri vestiti si stirerà da sola.
Inoltre se la vostra lavatrice lo consente, diminuite i giri della centrifuga: si creano pieghe più dolci, in numero minore e risparmiate corrente!

Vivere Verde ha detto...

grazie Fanny, quel che hai detto sulla centrifuga è vero, se si ci riesce a programmarla (alcune lavatrici non hanno questa funzione ed è il caso della mia) :(
i vestiti si asciugano senza tante grinze...

io per rimediare uso il ciclo intermedio, i vestiti escono puliti ma non tanto "battuti"
Se qualche vestito è più sporco io lo metto in ammollo prima, per evitare di usare una temperatura più alta o un ciclo di lavaggio più aggressivo...

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML