.

03 gennaio 2010

Tessuti colorati che escono macchiati dalla lavatrice


In questo post parleremmo di tessuti colorati, visto che abbiamo già spiegato come lavare, candeggiare e smacchiare i tessuti bianchi.
Dunque, spesso quando carichiamo la lavatrice con tessuti particolarmente sporchi (macchiati, maleodoranti), scegliamo un'alta temperatura (60 o 90 gradi), per debellare lo sporco. Però così facendo richiamo di "cuocere" le macchie e di conseguenza fissarle sul tessuto.

Dobbiamo quindi fare l'opposto, cioè fare un ciclo di prelavaggio con acqua fredda. Non è necessario scegliere un ciclo completo, ma quello di risciacquo che è più breve. Mettete un po' di detersivo nel cestello (usate 1/4 del detersivo che usate normalmente per lavare i panni, non bisogna abbondare tanto questo è un prelavaggio) e 1 cucchiaio di sale grosso. Non accendete la centrifuga.

A ciclo completato fatte un altro a temperatura di 40 gradi utilizzando in questo caso la quantità di detersivo che usate normalmente (quel che basta per pulire un bucato non molto sporco, visto che il bucato è stato prelavato).

Se il problema è un altro, ossia, i tessuti sono soltanto maleodoranti o macchiati di sangue, al posto del detersivo mettete 1 bicchiere di aceto bianco e 2 cucchiai di sale grosso (questo per il prelavaggio a freddo).

Però la regola del pretrattamento con sapone di marsiglia, come nel caso dei colletti e polsini, macchie di grasso e sugo ecc, o una spruzzata di aceto bianco quando il tessuto è maleodorante è ancora valida e va fatta prima del prelavaggio a freddo.

Facendo il prelavaggio a freddo si risparmia corrente e detersivo.

Il prelavaggio può essere sostituito con l'ammollo in acqua, sapone di marsiglia grattugiato e sale grosso o con la nostra "pasta di marsiglia".

10 commenti:

palmy ha detto...

Grazie, mi sembrano ottimi suggerimenti... per me che non sono una maga della lavatrice! Li attuerò soprattutto per non fare il pretrattamento con il sapone prima di infilare in lavatrice... sono condannata con i calzini di mio marito, uffa...

Vivere Verde ha detto...

calzini sportivi bianchi o quelli da lavoro? Se sono bianchi dai un'occhiata nei post dedicati al "bucato bianco"

schizzo di colore ha detto...

Mi dai un aiuto per togliere macchie di bruciato da quello che resta del mio disastro?Qualcosina si può salvare. Guarda...
http://schizzodicolore.blogspot.com/
Ho trovato qualcosa ancora ma dalla lavatrice è uscito tal quale...

Laura ha detto...

Hai sempre degli ottimi rimedi e suggerimenti, sto provando i detersivi che consigli tu e mi trovo davvero bene.
A proposito, avresti mica un rimedio per pulire il vetro del termocamino che ogni giorno è incrostato?
Ti ringrazio e ti auguro buona serata!!

LAURA ha detto...

grazie.....ora so come fare! ho appena capito che tutto quel che facevo fino ad ora era sbagliatissimo! ciao !

Vivere Verde ha detto...

Mamma mia schizzo di colore, io sono andata sul tuo blog e mi è venuto un accidente!!!!! Ma la tua casa si è bruciata????? Cara, mi dispiace tantissimo!!!! mi è venuta la pelle d'oca, che tragedia, ma state tutti quanti bene???? Mi dispiace tanto!!!

Comunque cara, quanto ai vestiti dipende se si sono proprio bruciati o se sono solo sporchi di fuliggine. Se sono sporchi di fuliggine strofinali con tanto sapone di marsiglia, piegali e lavali in lavatrice il giorno dopo mettendo insieme al detersivo 2 cucchiai di sale grosso.
Per i bianchi stessa procedura, però quando metterai i capi in lavtrice aggiunge, oltre al sale grosso, 3 cucchiai di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) o 100 ml di acqua ossigenata per 5 kg di bucato.

Se hai bisogno di qualche altra cosa scrivimi...

Vivere Verde ha detto...

Ciao Laura, prova a pulire il vetro con una miscela di cenere+detersivo per piatti. Mischiali fino a formare una crema, poi con una spugna morbida applica la crema fai da te sul vetro strofinandolo delicatamente.Poi si risciacqua con panno umido, si passa dell'alcol e si asciuga.

Se non hai la cenere disponibile usa il bicarbonato.

Laura ha detto...

Ti ringrazio tantissimo per il tuo suggerimento...proverò subito!!!
Grazie e a presto con altre novità:)

Schizzo di colore ha detto...

GRAZIE!
Si è salvato ben poco comunque...avrò bisogno del tuo aiuto parecchie volte poi.
Il sale grosso lo devo provare. Spero non danneggi la lavatrice.
Per cosa serve?Vedo che lo consigli spesso.
Ciao, grazie.
Giulia
Se hai qualche altro consiglio su roba bruciacchiata, non solo fuliggine, ma ancora intera...se puoi scrivi sul mio blog perchè sono sempre tanto di corsa in questi giorni!

Vivere Verde ha detto...

Ciao Giulia, guarda poi scriverò un "passo passo" e te lo invio ma per qualsiasi cosa scrivimi ok? Comunque inserirò ora un post che spiega come lavare i vestiti bruciati.... poi te faccio una visita e te scrivo il link.

Quanto al sale usalo tranquila, io lo uso da secoli e serve giustamente per smacchiare e conservare i colori del tessuto.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML