.

04 giugno 2010

Combattere i sintomi della TPM mangiando.


è possibile combattere i fastidiosi sintomi della TPM mettendo in tavola gli alimenti giusti. Ad esempio la vitamina B6 abbondante nei cereali integrali (riso integrale, avena e mais), nel cavolo fiore, nella banana, nell'uvetta e nella soia, è capace di equilibrare le oscillazioni degli ormoni estrogeno e progesterone che provocano i terribile fastidi.

Il magnesio presente nel germe di grano, tofu, , ciliegie, mandorle, avocado, cioccolato al 70% e spinaci è una mano santa contro la ritenzione di liquidi.


Per combattere i dolori in generale (addome, testa, seno) usate l'olio EV di oliva, l'olio di girasole, olio di germe di grano, noci e kiwi. Questi alimenti sono delle ottime fonti d vitamina E, il regolatore della prostaglandina azeite de oliva, óleo de girassol ou de milho e abacate, ótimas fontes de vitamina E, regulador da prostaglandina (che agisce sul dolore dei dolori).

è importante diminuire il consumo di doce in questo periodo, quindi al posto del dessert optate per una mela, alimento ricco in cromo, un minerale che aiuta ad stabilizzare il livello di zucchero nel sangue.

Molto importante non sovraccaricare il fegato e l'intestino quindi lasciate perdere i fast food, il cibo piccante e salato, il glutamadio di sodio, latte grasso, formaggi gialli, farina e zucchero raffinati e diminuite la dose di caffè.

Il tè al finocchio è ottimo per combattere i fastidi all'apparato digerente e intestino. Se soffrite di insonnia optate per un mix di camomila e finocchio prima di andar a letto.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Per favore, che cos'è la TPM? Grazie per tutti i tuoi utili consigli! Laura

Anonimo ha detto...

grazie!faro' tesoro dei tuoi consigli. fra l'altro ho notato che piu' passano gli anni(io ne ho 42) e piu' aumentano i giorni "critici".
mara
(tua affezionatissima lettrice)

Anonimo ha detto...

Salve, scusa la mia ignoranza ma non so cosa significa TPM. Grazie per la risposta.
Graziella

Vivere Verde ha detto...

sarebbe la SPM, ovvero la sindrome premestruale

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML