Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

05 agosto 2010

Fertilizzazione della terra con la terra


Fertilizzazione della terra con la terra è un progetto sviluppato dalla Dotoressa Suzi Huff Theodoro, geologa e ricercatrice dell'Università di Brasilia-Brasile.

Lei ha fatto diversi studi sui fertilizzanti per l'agricoltura. Dalla conoscenza che le rocce contengono minerali importanti per la fertilità del solo, la dottoressa Suzi ha deciso studiare metodi per utilizzare nella pratica la tecnica della "rochagem", ovvero l'arricchimento della terra povera utilizzando la roccia triturata. La tecnica permetterebbe di trattare la questione dell'impatto ambientale in agricoltura.

Lei ha osservato che nei posti in cui la foresta è più esuberante, esiste una maggior disponibilità di nutrienti dalle rocce vicine. Lei dunque ha voluto unire i cui studi nel campo della Geologia per proporre l'utilizzazione delle rocce per migliorare la fertilità dei terreni e ricuperare il suolo impoverito.

La ricercatrice ha scelto una piccola zona rurale composta da piccole aziende agricole a conduzione familiare. I contadini avevano la terra ma non i soldi per comprare i fertilizzanti chimici, quindi la dottoressa ha suggerito ai contadini di provare il nuovo fertilizzante. Loro erano scettici all'inizio, però lei li ha spiegato che la roccia sarebbe triturata molto finemente e quindi la roccia rilascerebbe con il tempo la quantità di nutrienti necessari per le piante.

Alla fine la "rochagem" è stata applicata in 1/2 ettaro di terreno e senza aggiunta di fertilizzanti chimici. I contadini hanno avuto dei risultati talmente soddisfacenti nella prima raccolta che hanno voluto ripetere la esperienza, e anche contadini di regioni vicine volevano partecipare.

La "rochagem" ha dato ottimi risultati per diversi tipi di coltivazione e i agricoltori hanno raccontato che gli attacchi di formica e termiti era calato e le radici erano più forti, anche nelle stagione aride.

Le rocce contengono diversi tipi di minerali utili per le piante che vengono rilasciato nel suolo con il normale processo di decomposizione della materia, per fare la "rochagem" le rocce devono essere ridotte a polvere molto fina. Per un uso ottimale in agricoltura sarebbe meglio usare le rocce ricche in calcio, potassio e fosforo

La polvere di roccia può essere fabbricata come sottoprodotto ad esempio dell'edilizia.

7 commenti:

Annarita ha detto...

scusa una domanda però: ma la roccia non è rinnovabile :(

Anna ha detto...

molto interessante. Grazie :-)

Mamma e Mimma ha detto...

Èuno studio interessante,mi potrebbe servire per il mio terreno che mi da dei problemi,ma mi domando dove potrei procurarmi tale roccia tritata così finemente.

Vivere Verde ha detto...

ciao mamma, purtroppo questo studio vieni portato avanti in Brasile, per cui qui in Italia non so dove potresti procurarti della roccia tritata finemente, per ora questo tipo di fertilizzazione ha interessato i paesi del sud america e Stati Uniti, magari tra un po' arriverà anche in Italia, però ,magari le aziende che lavorano con la pietra possano avere qualche materiale disponibile.

AnnaRita non ho capito la domanda

Annarita ha detto...

scusami, non mi sono spiegata!
Forse non ho capito bene come funzionerebbe, ma ho pensato che la roccia si è formata in milioni di anni, già si fanno degli scempi di montagne in nome dell'edilizia, figuriamoci se si utilizzasse anche come fertilizzante!
Poi nell'articolo parla di rocce all'interno di "foreste esuberanti", io già mi preoccupo per quello che succederebbe a queste foreste..
Alla fine leggo che questa polvere di roccia potrebbe essere un sotto prodotto dell'edilizia, già così comprendo un pò di più l'ecologica di questo sistema, ma forse ho capito male?

Vivere Verde ha detto...

funziona cosi:

la ricercatrice ha osservato che nel suolo in cui ci siano delle foreste esuberanti, esistono delle formazioni rocciose che fanno, insieme ad altro processi naturali, che quelle piante crescano in modo ottimale, anche se la terra non è proprio ricca di materia nutriente.

prendendo spunto da questa osservazione (nessuno ha pensato di buttare giù la foresta per usare le pietre), la geologa ha capito che magari potrebbe usufruire di questo fenomeno natural per la raccolta in agricoltura, dunque ha proposto hai contadini di sperimentare.

Una roccia, come qualche altro elemento sulla terra, è composto di atomi: c'è lo zinco, il fosforo, il calcio, l'alluminio ecc, e nel processo di decomposizione questi atomi a forma di carbonati, fosfati, vengono rilasciati, ovviamente per accelerare il processo si deve tritare la pietra. Sia una roccia formata 2 migliori di anni fa, o formata ieri è sempre composta più o meno degli stessi elementi.

Anche la roccia usata in edilizia è composta di tutti questi elementi, hanno usato quello che serviva e il resto vieni scartata, ma un pezzo di marmo usato è come un pezzo di marmo non usato, fatto di carbonato e cose varie.

Il risultato si è dimostrato soddisfacente visto che i contadini hanno avuto dei risultati, e in scienza niente nasce per magia ma le teorie devono essere provate, Quindi qual è la differenza tra il fertilizzante chimico e quello della rochagem? Il chimico è una miscela di composti dell'azoto+fosfati, e sono ad effetto velocissimo però inquinano un bel po' e vengono lavati dalla pioggia, mentre le pietre rilasciano pian piano questi oligoelementi che non vengono lavati.

Alla fine questo non è altro che il frutto di un normale e naturale processo chimico, ovviamente i geologici hanno identificato le rocce più adatte a questo tipo di fertilizzazione: quelle ricche in fosforo, magnesio, calcio, e zinco, anche se tutte le altre avrebbero una loro utilità

Anonimo ha detto...

mi sembra molto interessante e anche fattibile, dopo tutto gli antichi Egizi usavano il limo del nilo per fertilizzare i campi, e il limo non è altro che fango ricco di minerali.
mary

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML