.

04 novembre 2010

L'apparato digerente degli animali: cura e prevenzione


Un buon appetito e delle evacuazioni consistenti regolari sono il segno che il vostro animale ha un apparato digerente sano.

Però capita che l'animale possa mangiare in modo scorretto e questo può portarli ad avere dei disturbi.

Generalmente sono vomito e diarrea oppure la costipazione, così come le intolleranze e allergie alimentari. Anche la presenza di parassiti intestinali può interferire nella digestione,

Gli animali possono sviluppare dei disturbi digestivi a causa di patologie gastriche o intestinali.

Particolare attenzione deve essere data al tipo di alimentazione e al frazionamento della dose giornaliera di cibo, nei cani di razza grandi quest'osservazione è molto importante visto che loro sono predisposti a presentare dilatazione/torsione gastrica, dunque è meglio dividere il cibo in 2 o 3 pasti al giorno e a distanza dell'attività fisica.

Il controllo del veterinario:

Se il veterinario sospetta una patologia, eseguirà il test e farà un esame delle feci, chiedendovi pure cosa mangia l'animale. Se l'animale ha i vermi verrà somministrato un preparato adeguato. Il veterinario prescriverà un apposito alimento/medicina che favorisca la guarigione e la cicatrizzazione del tratto intestinale e per prevenire vomito e diarrea.

Il vostro controllo:

Spesso il primo segno che qualcosa non va è il cambiamento della consistenza e volume delle feci. Controllate che non siano nè troppo molle, nè troppo dure. Se notate dei filamenti bianchi vuol dire che l'animale ha i vermi.

Se notate uno di questi segni:
  • cambiamento nella frequenza dei movimenti intestinali;
  • feci molli o dure;
  • Sforzo eccessivo per defecare o per fare la pipi;
  • Sangue o muco nelle feci;
  • vomito;
  • diarrea;
  • perdita o aumento dell'appetito;
  • Parassiti.
Non sottovalutate questi sintomi, le malattie dell'apparato digerente sono molto gravi e provocano una grande sofferenza all'animale. Il cane non è il secchio della spazzatura, dunque non deve mangiare i resti dei vostri piatti, ma deve essere alimentato con cibo per animali di buona qualità.

Se il cane ha dei problemi non dovete proprio ricorrere al fai da te o alle tisane, ma dovete portare il vostro cane subito dal veterinario.


2 commenti:

chechi ha detto...

mi permetterei di aggiungere che i cani non devono mangiare gli avanzi del cibo delle persone, perhcè hanno un metabolismo che non gli permette di digerire i grassi, il fritto, gli zuccheri e tante cose che per noi sono normali (es. la salsa!). inoltre il cane non puo mangiare cioccolato nè dolci!
io avevo un cagnolone bellissimo, che è morto a "soli" 10 anno obeso! :(

Vivere Verde ha detto...

poverino!!! comunque è vero per loro, la cioccolata è addirittura tossica... la cosa migliore è dargli soltanto del cibo adatto e fatto per loro, o la dieta prescritta dal veterinario.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML