Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

18 giugno 2011

Soluzione extra forte per recuperare il marmo rovinato, macchiato, ruvido e opaco.


Questo trattamento è stato pensato e provato per/su pavimenti/superfici in marmo che non si presentano tanto bene, cioè i pavimenti porosi, non omogenei, opachi, incrostati, macchiati, insomma rovinati.

Comunque la prima cosa da sottolineare è che per avere un pavimento proprio come nuovo ed a specchio dovete chiamare un marmista per lucidare il pavimento con prodotti e soprattutto con macchinario specifico, inoltre questa è una soluzione che prevede l'uso di sostanze acide e quindi deve essere usata con attenzione e i tempi di posa devono essere molto brevi e serve per casi più disperati altrimenti potete cercare un'altra soluzione sempre sul blog.


Importante: se avete un marmo perfetto o quasi, messo da poco, lucido ecc, questo trattamento non fa per voi. Dovete cercarne un'altra sul blog

Occorrono:

Aceto
Bicarbonato
Detersivo per piatti a mano
Acqua ossigenata da 30 o 40V (se il pavimento è bianco/chiaro)
Latte normale o di soia
Alcol rosa
cera d'api o di carnauba (brico/ferramenta/negozio belle arti)
Limone (in alcuni casi)
sale fino (in alcuni casi)
stracci
spugnetta d'acciaio (quella per lavare le pentole)


Qui so che qualcuno ha messo le mani in testa, poi capirete il perché dell'aceto e del limone.....

Come già detto prima questa soluzione serve per quei pavimenti messi male e li dove per ora non si può o non si vuole chiamare il marmista.

IMPORTANTE: Questo trattamento va applicato per primo in un pezzo di pavimento in qualche angolo nascosto (la famosa prova), quindi se a voi piacerà il risultato in questo caso potete applicarlo su tutto il pavimento, PERò, anche in questo caso va applicato in un pezzo di pavimento alla volta, quindi si pulisce un quadrato tipo da 20X20 alla volta.

  • sgrassare bene il pavimento con una miscela di alcol rosa puro e latte (2 parti di alcol e 1 di latte)
  • Quando asciutto e bagnare il pavimento con aceto puro strofinando leggermente allo stesso tempo usando la spugnetta in acciaio.
  • Aspettare 1 minuto e cospargere il pavimento bagnato con aceto con bicarbonato di sodio (coprite bene il pavimento con il bicarbonato)
  • Aggiungere l'acqua ossigenata (tipo 4 cucchiai per un'area di 20X20)
  • Strofinare energicamente con la spugnetta d'acciaio, se necessario aggiungete più aceto li dove il bicarbonato non si è sciolto.
  • Strofinare per 5 minuti.
  • A questo punto RISCIACQUARE bene il pavimento togliendo tutto il prodotto
  • Asciugare con straccio asciutto
  • Passare uno straccio bagnato con un po' di latte
  • Asciugare
  • A questo punto il pavimento dovrebbe presentarsi uniforme. Per lisciarlo è necessario applicare la cera d'api. Dunque spalmare la cera sul pavimento con panno asciutto, aspettare 5 minuti e lucidare bene con panno morbido. L'unico però è che magari il pavimento risulterà un po' troppo liscio quindi magari non applicate troppa.
  • Limone e sale: Se il pavimento presenta delle macchie di ruggine sarebbe utile, dopo aver sgrassato con alcol, versare del succo di limone sul pavimento, cospargerlo con sale fino e strofinare per cinque minuti. Risciacquare bene e iniziare il trattamento. Se la zona da essere trattata è molto estesa potete mischiare il succo di limone con acqua (2 limoni per litro).
Io ovviamente prima di postare la ricetta ho fatto le prove sul marmo di casa mia. Il "marmo cavia" è vecchio da 40 anni e anche trascurato, nel senso che un pezzo sta all'esterno, non è mai stato lucidato ed era abbastanza intaccato e un po' incrostato. Era quindi ingiallito, opaco e ruvido, esposto agli agenti, carelli e scarpe.

Ovviamente non tutte le macchie sono venute via (quelle marrone scure si sono schiarite), ma ora è molto più bianco e più lucido, e in alcuni punto anche abbastanza cristallino.

Il risultato:



Non tutte le macchie e righe sono venute vie però il risultato finale è soddisfacente, il pavimento è più bianco e da ruvido che era ora è più liscio e uniforme.

Ripeto: questa è una soluzione casalinga per cercare di dare uniformità al marmo che non è messo bene, ma soltanto un marmista può ripristinalo al 100%.

FATTE PRIMA UNA PROVA SU UN ANGOLO NASCOSTO.

Pulizia dopo trattamento: acqua calda+1 cucchiaino di shampoo per capelli neutro di preferenza ecologico. Si usa straccio bene strizzato e si asciuga con straccio asciutto.

37 commenti:

Ecology Dry ha detto...

Ciao sono luigi e ti scrivo perche sono molto affranto dal mio marmo e da quello che gli ho combinato.
ha quasi 40 anni il marmo...pero' l'ultima volta che ho passato la lucidatrice si e' graffiato,ci sono molte righe.....
dopo qulche mese ho ripassato la cera ma non e' affatto lucido,e' pieno di aloni..macchie....
faccio questo trattamento?
mi aiuti?

Vivere Verde ha detto...

Ciao Luigi, per l'opaco se hai l'abitudine di stendere la cera sul pavimento credo che magari i vecchi strati di cera ormai abbiano dato un aspetto "smorto" al marmo.

Comunque la cera spesso blocca i trattamenti per lucidare il marmo e quindi i trattamenti più "duri" possono anche peggiorare la situazione.

L'ideale sarebbe togliere la vecchia cera con prodotti specifici per il marmo.

Però prima di tutto prova questa soluzione. 2,5 litri di acqua distillata+1/2 cucchiaino di sapone liquido (se trovi un sapone liquido chiamato sapone di marsiglia del mugello sarebbe l'ideale, io lo ho visto in alcuni super negli scaffali dedicati ai prodotti per bagno/doccia, un altro molto buono sarebbe il sapone di marsiglia liquido "i provenzali"), altrimenti altra marca. Quindi passa la soluzione on uno straccio morbido e quasi asciutto. Acqua distillata per i prossimi 4 lavaggi.

Ecology Dry ha detto...

ti riferisci ad unnormale sapone liquido di marsiglia se non trovo quelli che tu hai menzionato?
lo straccio deve essere appena inumidito con la soluzione composta da acua distillata e sapone?
quindi per il prossimo mese sul marmo passo solo questa soluzione e nient'altro?
ti ringrazio perche avevo intenzione di passare alle maniere "forti"...
ciao e grazie

Vivere Verde ha detto...

ciao Luigi, se non trovi questi saponi puoi acquistare un qualunque sapone neutro liquido per le mani. Lo straccio deve essere inumidito soltanto con acqua e sapone.

comunque come t'avevo scritto a volte la cera "blocca" un po' l'effetto dei detersivi quindi cerca di fare i prossimi 5 lavaggi con l'acqua distillata e vedi un po' il risultato e se vale la pena rimuovere la cera.

Ecology Dry ha detto...

ho lavato come hai detto te ed effettivamente ci sono stati grossi grossi grossi miglioramenti adesso come devo procedere?

Vivere Verde ha detto...

ciao, se il marmo non è stato incerato lavalo con acqua tiepida+poco sapone di marsiglia sciolto (l'acqua dovrà risultare biancastra), se incerato usa acqua e 1 goccia di sapone per le mani neutro.

Ecology Dry ha detto...

e adesso fatto questo dovrei cerare ?con cosa?ciao luigi

Vivere Verde ha detto...

ciao Luigi, puoi conservare il tuo pavimento al naturale senza applicazione di cere lavandolo semplicemente con acqua e alcol e poco sapone di marsiglia (che riesce a dare un effetto cera) sciolto nell'acqua....

altrimenti se vuoi proprio usare la cera puoi cercare una proveniente della bioedilizia come questa qui ad esempio http://www.vernicinaturali.it/index.php?id=9.

Ecology Dry ha detto...

il sapone di marsiglia deve essere quello liquido o va bene una scaglia sciolta nella acqua?tu cosa consiglierei tra le 2 opzioni mi hai dato?

Ecology Dry ha detto...

quanto alcool nel secchio?

Vivere Verde ha detto...

sempre il classico panetto per il bucato sapone di marsiglia, scioglilo un pochino nell'acqua del secchio finché l'acqua non diventi biancastra (basta un po'), io preferirei lasciarlo nudo il marmo perché le cere tendono ad sbiadire e diventare opache, se avrai attenzione con gli acidi o detersivo forti vedrai che il marmo sarà sempre bello lucido

Vivere Verde ha detto...

1 bicchierino da caffè di alcol per 1/2 secchio con acqua

Ecology Dry ha detto...

Stava andando tutto bene con il marmo ma ieri mi è caduta un pò di diavolina liquida e ha macchiato il marmo. cosa posso fare?

Vivere Verde ha detto...

Diavolina..... prova a strofinare con acqua ossigenata più cemento bianco, ammollo per 15 minuti e risciacquo con acqua e alcol

Ecology Dry ha detto...

Va bene lo stesso la calce?

Vivere Verde ha detto...

si va bene usa i guanti però perché la calce è molto alcalina

Mariachiara Iubatti ha detto...

Salve, trasportando un pianoforte in casa mi hanno rigato il pavimento di marmo colore beige... la riga è bianca, non è molto profonda ma al tatto si sente una leggera scavatura... come posso risolvere? Grazie. Mariachiara

Vivere Verde ha detto...

ciao, vai da un bricocenter o ferramenta e compra della paglietta d'acciaio molto fine per il legno (perché abbastanza delicata) e della polvere di pomice. Mettici un po' di polvere sulla riga e strofinala con della paglietta asciutta, quindi rimuovere. Se la riga non esce facilmente puoi metterci un po' di polvere inumidita con poco olio di lino cotto (brico/ferramenta)

alba l ha detto...

ciaooo...aiuto ho fatto un danno sul marmo chiaro...ho buttato aceto puro adesso ho il sengno cosa devo fare aiutoooo....

Vivere Verde ha detto...

ciao, guarda non sarà facilissimo ricuperarlo perché l'acido corrode alla grande il marmo, però segui questa ricetta:

dovrai acquistare da un ferramenta o da un brico

cemento bianco
olio di lino cotto
polvere di pomice

Quindi prepara una crema fatta con 2 parti di cemento, 1 parte di polvere di pomice e olio i.q.b per fare una crema abrasiva. Quindi metti questa crema su una spugna da cucina resistente e strofina per bene la zona corrosa. Dovrai usare un bel po' di olio di gomito, quindi lascia il prodotto in posa per 30 minuti, quindi riscaicqua e se necessario sgrassa la zona trattata con sapone di marsiglia o detersivo per piatti, asciuga e vedi i risultati. Se ancora non va bene prepara una crema solo con cemento e acqua e strofina la zona corrosa per alcuni minuti, lascia in posa per 30 minuti, risciacqua solo con acqua e guarda i risultati. Magari dovrai ripetere il trattamento per 2 o 3 volte ma vedrai che ad ogni passata la macchia sarà sempre più sottile. Puoi anche finalizzare con una passata di cera d'api quando sarai soddisfatta dal risultato.

alba l ha detto...

grazie mille

giuseppe ha detto...

Ciao, aiutooo;ho una scala esterna di marmo color marrone,è macchiata,opaca e ruvida, vorrei renderla un pò più lucida e togliere le macchie, l'inquilino precedente aveva il cane che spesso urinava sulle scale e lui lavava il tutto con candeggina, io invece forse avrò sbagliato, gli ho passato l'olio di lino crudo,in quanto visto che sul cotto ho trovato miglioramento,pensavo lo facesse anche al marmo.
come posso rimediare??

Vivere Verde ha detto...

ciao Giuseppe, guarda l'olio di lino va bene, il problema è che il marmo cosi maltrattato (pipi di cane+candeggina) ha sofferto un danno che ha intaccato la superficie esterna e magari anche quella interna...

Comunque ci sono 3 modi per mettere a posto le cose:

a) la più veloce: chiamare un marmista che con i dischi abrasivi metterà a posto tutto quanto.

b) La fai da te:

avrai bisogno di

cemento bianco
polvere di pomice
olio di lino
shampoo neutro (per capelli)
spugna da cucina
panno morbido tipo flanella
cera d'api o di carnauba

Quindi prepara una crema fluida e abrasiva con polvere di pomice+cemento bianco+olio di lino, mettici 1 cucchiaio di crema su una spugna umida (lato verde)e strofina una zona di pavimento, quindi altro cucchiaio e altra zona di pavimento. Copri tutto quanto con dei fogli di giornale (puoi trattare una "corsia" e lasciare un'altra libera per il passaggio delle persone ad esempio), lascia in ammollo per 1 giornata e quindi si procede a spazzare la polvere e quindi sgrassare la superficie con acqua e shampoo neutro, asciugare e sgrassare nuovamente se necessario.

Potrai riempire le porosità eccessive o crepe con cera d'api, si passa e poi con aiuto di un phon si riscalda la cera in modo che possa penetrare nei pori, altrimenti si può usare uno stucco per marmo.

c) Puoi fare il trattamento senza usare la cera e passare una levigatrice con disco in lana per lucidare la pietra e se sai usare la levigatrice puoi usare in disco a grana fine però facendo un test su una zona nascosta se non la sai usare.

giuseppe ha detto...

Il marmo è marrone, penso sia una pietra serena…. Devo usare sempre il cemento bianco?
Inoltre sopra al giornale per evitare che voli posso mettere del peso, visto che è all’aperto?

Vivere Verde ha detto...

ciao Giuseppe, il cemento fa parte della soluzione di "restauro" quindi va usato solo per il trattamento di ripristino, anche se magari dovrai ripetere la procedura in un altro momento, dipende dallo stato del marmo.

Per i normali lavaggi potrai usare acqua (tipo 1/4 di secchio) e 1 cucchiaino di shampoo neutro+1 cucchiaino di bicarbonato o sapone di marsiglia (il panetto per bucato) sciolto in acqua se il marmo non è incerato altrimenti il sapone fa reazione con la cera (lo stesso discorso per il bicarbonato).

Come il marmo è marrone e non bianco non bisogna usare sostanze candeggianti però se ogni tanto lo vorrai pulire a fondo puoi usare acqua+un po' di candeggina delicata all'ossigeno e MAI la varechina o sostanze acide (anticalcare, aceto, limone e via dicendo).

Puoi metterci dei pesi sopra non è un problema.

Alice ha detto...

Ciao, ho da poco comprato una casa con pavimenti in marmittoni. Dopo che i proprietari precedenti hanno levato i mobili, sono apparse una serie di macchie scure, incrostazioni e opacità, che coprono un'area di circa venti centimetri di profondità e una cinquantina di lunghezza. Il resto del pavimento è in buono stato, anche se un po' opacizzato. Secondo te posso provare a trattarlo con la ricetta che davi sopra? Evitando magari l'acqua ossigenata (perché il pavimento non è bianco, ma beige con graniglia a grana grossa, nera, marrone chiaro e scuro ecc.)?
L'ideale sarebbe chiamare il marmista... ma con tutte le spese delle ristrutturazioni, non ce la sentiamo di sobbarcarci anche questo!!! aiutO! ;)
alice

Vivere Verde ha detto...

Cara Alice, come il pavimento è macchiato e opaco ma non corroso direi che magari un pulizia fatta con del semplice cemento bianco magari possa bastare.

Prova a lavarlo con una pasta fluida fatta con cemento bianco+acqua+shampoo neutro per capelli. Quindi strofina tutto il pavimento con questa crema e lasciala asciugare (puoi trattare una piccola/media zona di pavimento alla volta), lascia la pasta in posa per almeno mezza giornata e quindi risciacqua molto bene per togliere tutto i residui.

Osserva un po' i risultati e vedi se ti soddisfano. Se il pavimento rimane un po' opaco compra dell'olio di lino cotto e passa un velo di olio su tutto il pavimento e lascialo in posa per 1 giornata e quindi risciacqua con acqua+shampoo neutro.

Se il pavimento è corroso o molto intaccato prova il trattamento che indicato però senza l'acqua ossigenata.

Selene Bozzato ha detto...

Ciao, grazie per tutte queste informazioni!
Volevo chiederti se questo trattamento è applicabile anche su una superficie in travertino.
Le scale interne del mio appartamento sono di questo materiale.
Purtroppo sono estremamente rovinate.
Il mio gatto, in diverse occasioni, ha fatto pipì e vomitato sui gradini.
Purtroppo quando è successo nessuno era in casa e la superficie è stata pulita molte ore dopo.
Le macchie sono evidenti. In questo momento non posso rivolgermi ad un marmista, ma volevo cercare di rimediare almeno un pochino!
Grazie mille!

Selene

Vivere Verde ha detto...

Ciao Selene, si la puoi usare però come la macchia è solo una macchia di pipi piuttosto che un'aggressione prodotta da ingredienti molto forti tipo anticalcari, aceto, acidi in generale ecc pupoi provare questa soluzione:

Strofinare la macchia con una crema fatta con bicarbonato e acqua. Quindi lavare ed applicare dell'olio di lino crudo (ferramenta) con una flanella asciutta. Poco olio alla volta per non ungere il pavimento, lucidare come per dare la cera, coprire con giornale e sgrassare il giorno dopo con acqua saponata con poco detersivo per piatti, risciacquare con solo acqua e asciugare.

Selene Bozzato ha detto...

grazie mille!! ;-)
selene

Ste Scoz ha detto...

Salve,
trovo questo blog davvero molto istruttivo e utile, complimenti!
Vorrei dei consigli su delle superfici che sono state rovinate da prodotti troppo aggressivi come il rio azzurro.
Ho sui davanzali di marmo delle striature nei punti in cui è stato versato il prodotto, il marmo risulta ruvido e credo sia corroso!
La stessa cosa è capitato nei pavimenti in cementine colorate, ci sono parti in cui le mattonelle sono sbiadite e la superficie è più ruvida!
Spero che ci sia un rimedio perchè ho affittato questa casa per i suoi bellissimi pavimenti ma nella fase di pulizia me li hanno danneggiati.
Grazie mille per l'attenzione.
Marta

Vivere Verde ha detto...

ciao Ste prova a trattarlo in questo modo:

avrai bisogno di

cemento bianco
olio di lino cotto
sale fino
panno giallo o flanella
alcol rosa
spugna da cucina

Per primo dovrai preparare una crema fluida ma non liquida di cemento bianco+acqua, quindi versare sulla macchia e strofinarla bene. Lasciare in posa per 1 ora o di più (il cemento non rovina il marmo anzi)

Quando vedrai che il cemento si sia asciugato del tutto (comunque sempre 1 ora è necessario aspettare), dovrai spazzare per togliere l'eccesso di cemento e quindi sgrassare con acqua saponata con poco detersivo per piatti.

Asciugare, prendere il panno giallo o flanella, versare poco olio alla volta per non ungere molto il pavimento e strofinare la zona interessata lucidandola allo stesso tempo con la parte asciutta del panno.

Coprire con foglio di giornale e lasciare in posa fino al giorno dopo

quindi togliere il giornale, sgrassare con acqua saponata, risciacquare con acqua e alcol (3 parti acqua e 1 di alcol) e asciugare.

potrai acquistare i prodotti in un ferramenta o negozio di bricolage e il cemento prendi i pacchettini da 1 kg, non andare a prendere quelli da 20 kg. Se non trovi il cemento cerca del gesso di bologna o alabastrino però il cemento è più efficace. Mi raccomando i guanti.

Vivere Verde ha detto...

mi sono scordata il passaggio con sale fino: prima di applicare il cemento fai metti del sale fino sulla zona interessata e spazzola bene per 2 minuti circa, il sale aiuta a tirare fuori la lucentezza.

Ste Scoz ha detto...

Grazie mille per i consigli!!
Questo procedimento vale pure per il pavimento in cementine colorate?
Io ho provato il tuo metodo per togliere le macchie di detersivi aggressivi (quello con sapone di marsiglia e bicarbonato per intenderci) e mi sembra che il risultato sia buono.
Grazie mille

Vivere Verde ha detto...

ciao, si va bene anche per il pavimento in cementine (che tra l'altro è molto bello), comunque un'attenzione che si deve avere con questo tipo di pavimento è quello di non pulirlo con acidi tipo anticalcari, acidi forti ecc, il miglio modo per pulirlo è con acqua 1 lacrima di detersivo per piatti e poco alcol.

dady ha detto...

Salve,ho un grosso guaio a cui devo rimediare...mi e caduta e quindi esplosa una bottiglia di acido muriatico. .risultato marmo veneziano corroso... ce qualche rimedio?grazie

Vivere Verde ha detto...

Se hai provato la soluzione del post e non è andata bene puoi provarne altre

Prima soluzione:

Prova a strofinare la macchia con una crema fatta con olio da cucina (oliva, girasole, semi ecc) e bicarbonato (2 cucchiai di olio per 1 di bicarbonato) però dovrai un po' regolarne te le quantità poiché la crema non dovrà essere né liquida e né secca.

Prendi una spugna da cucina umida e strofinala bene nel sapone di marsiglia. Versare un po' di crema di olio e bicarbonato sulla macchie e quindi strofinare con la spugna insaponata. Coprire con un foglio di giornale fino al giorno seguente.

Togliere l'eccesso di bicarbonato, sgrassare con acqua saponata con alcune gocce di detersivo per piatti, poi acqua pulita, asciugare.

Se sarà un flop allora prova questa soluzione qui:

Soluzione 2: avrai bisogno di cemento bianco da un ferramenta o bricolage (ci sono i sacchetti da 500 gr o 1 kg), olio di lino cotto sempre dal ferramenta e cera d'api o di carnauba da un belle arti o bricolage, panno giallo o flanella e pennello medio.

Prepara una crema con cemento e acqua (ne molto liquida ma nemmeno tanto secca), quindi versare la miscela sulla macchi coprendola bene, prendi una spugna da cucina e strofina bene la zona dove hai messo il cemento.

Lascia in posa per alcune ore o da un giorno all'altro e spazza il cemento secco che ci rimarrà su. Lavare con acqua pulita per togliere tutto il cemento e procedere con l'olio.

Dovrai mettere poco olio alla volta su un panno morbido asciutto tipo panno giallo o flanella, passare l'olio sulla macchia (passando e lucidando allo stesso tempo).

Metterci un giornale sopra e il giorno dopo risciacquare con acqua saponata con poco detersivo per piatti a mano e quindi con acqua, asciugare.

Sciogliere un po' di cera a bagnomaria, prendere un pennello, immergere nella cera e pennellare la zona trattata, aspettare l'asciugatura e quindi lucidare con un panno morbido.

Per un certo periodo di tempo (magari 1 mese) questa zona va lavata con SOLO ACQUA.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML