Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

12 gennaio 2014

Argilla per lenire i dolori alle articolazioni, ossa e mal di testa.


Chi realizza lavori manuali in modo ripetitivo come gli artigiani, gli operai, chi lavora per molte ore al computer, le casalinghe ecc, oppure chi è affetto da reumatismo e osteoporosi può sentire dolori molto forti alle articolazioni, alla schiena e alle ossa in generale. Il cataplasma all'argilla e oli essenziali è utile anche contro l'emicrania.


Un modo per combattere il dolore intenso è quello di preparare un cataplasma di argilla con oli essenziali.

Per preparare dovete mettere dell'argilla (verde, bianca o rossa) in una ciotola di vetro o ceramica, aggiungere dell'acqua calda ma non bollente i.q.b per fare un impasto denso ma non molto duro e quindi aggiungere alcune gocce di olio essenziale di eucalipto o menta+alcune gocce di olio essenziale di calendula. Le quantità sono 2 gocce di olio per ogni 100 gr di argilla.

Se il dolore è alla schiena e quindi dovete usare argilla in grande quantità potete versare l'impasto su una pellicola, formare un rettangolo e quindi applicare sulla schiena.

L'argilla preparata va usata subito poiché questa tende a solidificare.

Coprite la zona interessata con l'argilla e lasciate in posa finché sia completamente asciutta, poi basterà togliere l'eccesso con le mani e lavare la zona con acqua calda.

Potete applicare l'argilla sulla zona interessata: polso, braccio, mani, gamba ecc e coprire con della garza.


Attenzione: l'argilla non guarisce il reumatismo e le malattie alle ossa e articolazioni, per problemi seri dovete fare un salto dal vostro medico.





2 commenti:

Michy ha detto...

Grazie infinite per questa ricetta...una domanda, ma l'argilla ha scadenza?
Grazie,
Michy

Vivere Verde ha detto...

ciao di nulla, non ha data di scadenza, l'unico accorgimento importante è quello di conservarla in luogo asciutto. Quindi appena aperto il pacchettino con l'argilla sarebbe meglio metterla in un baratolo di plastica o meglio ancora di vetro (puoi anche riciclare un baratolo di vetro di passata di pomodoro ad esempio. Quindi chiudere e metterla in un luogo protetto dall'umidità

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML