.

21 settembre 2014

I benefici del tè rosso per la linea e controindicazioni.



 Conosciuto come Pu-erh viene estratto dalla pianta Camellia Sinensis che è la stessa da dove vengono estratti il tè verde e il tè bianco. 

Il tè rosso è molto apprezzato in Cina e diversamente del tè verde ha un gusto più corposo ma neno amaro. Se parliamo della produzione tradizionale di questo tè il processo prevede che le foglie vengano compresse e conservate in botte per un grande periodo di tempo che può arrivare addirittura a 60 anni. 

Questo tè può essere molto utile per chi vuole perdere un po' di chili perché accelera il metabolismo aiutando a bruciare i grassi. Anche le sue proprietà diuretiche hanno un ruolo importante perché drenano più velocemente le scorie e tossine eliminando i gonfiori e la ritenzione liquida. Sarebbero sufficienti 4 tazze di tè rosso al giorno (magari dopo i pasti e merenda) per stimolare l'organismo.

Secondo la tradizionale medicina cinese il tè rosso è energetico e quindi avrebbe il potere di "consumare i grassi presenti nel corpo", comunque le ricerche le hanno dato ragione e secondo i ricercatori dell'Istituto di Medicina di Kunming questo tè ha effettivamente la capacità di rafforzare ed attivare il metabolismo con conseguente eliminazione dei grassi nel sangue.

Ecco un elenco delle sue principali proprietà:
  •  Brucia le calorie
  • Diminuisce il gonfiore
  • Evita la ritenzione dei liquidi
  • Contiene polifenoli e flavonoidi, due importanti antiossidanti che protegono le cellule dall'azione dannosa dei radicali liberi
  • Diminuisce i rischi di malattie cardiovascolari, del sistema nervoso e l'incidenza di alcuni tipi di cancro
  • Ritardano l'invecchiamento
  • Riducono il livello di colesterolo e trigliceridi
  • Ricco in vitamine C, K, B1 e B2
  • Diminuisce la fame nervosa 
  • In corso ci sono degli studi che dimostrerebbero le sue proprietà antidepressive
Attenzione al consumo!!
Nonostante i suoi benefici bisogna fare attenzione perché se consumato in eccesso (più di 4 tazze al giorno) può provocare:

  • Ansietà
  • Insonnia soprattutto se bevuto di notte poiché contiene caffeina
  • Calcoli renali
  • Intensifica i sintomi della SPM
 Controindicazioni:

Gastrite
 Aritmia cardiaca
Gestazione
Ipertensione
Anemici (non devono bere il tè rosso durante, subito dopo/ fino a 2 ore dopo i pasti).
Insonnia persistente

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML