Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

10 settembre 2014

Non aspettiamo il prossimo anno: 7 consigli per iniziare a risparmiare sin da adesso

 1) Definire un budget mensile

La meta è quella di stabilire un piano economico  per le spese del mese e cercare il più possibile di restarci dentro. Ad esempio se a luglio ho dovuto pagare 60 euro di bolletta elettrica devo fare di tutto per pagare almeno 50 euro la prossima volta. Quando una meta viene stabilita dentro di noi scatta una sorta di "competizione interna" ed è più semplice arrivare ad un risultato positivo. Quello che avanza va messo nel conto risparmio.

2) Scrivere le spese, anche le più piccole

È un po' una rottura ed è facile dimenticare di aggiornare l'App o il blocchetto note  però se diventa abitudine si riesce a controllare le spese più facilmente. Se non si prende note delle spese non si riesce a visualizzare bene come va il nostro conto in banca e si spende incoscientemente. 

3) Lavorare con le cifre(%).

Stabilire cifre come 10% o 50%  eppure fare i calcoli per raggiungerci questa meta può essere utile per far nascere una sana "competizione interna" in ognuno di noi. Ad esempio posso stabilire di spendere 20% di meno nel supermercato e versare 5% di più nel conto risparmio. Ricordiamo che anche 1 euro risparmiato è sono soldi in più nelle tasche. Sembra una cifra ridicola ma provate ad andare in metro senza 1,50 euro per il biglietto!!! Il controllore o ti fa una multa di 50 euro oppure ti dice di tornare a casa a piede.

4) Rianalizzare spese e finanziamenti

Tutti i soldi risparmiati dovrebbero essere usati (salvo casi di forza maggiore come ad esempio le cure mediche) per saldare i debiti, anzi in certi casi vale la pena aprire un conto risparmio per questo scopo (soldi a casa mai). Spesso pagando più soldi rispetto al valore di una rata ad esempio si può riuscire ad abbassare gli interessi ad esempio o almeno ci si libera più in fretta degli antipatici debiti.

5) Fare programmi a gratis con la famiglia

Molte famiglie preferiscono la comodità dei centri commerciali piuttosto che la gita fuori porta o la gita al parco e questo perché nei centri si trova un po' tutto: cibo, negozi, attrazioni per i bimbi, si entra con il cane, offerte ecc. Però c'è sempre un costo: cibo, la magliettina in offerta, il palloncino della peppa pig ecc. Non sembra ma queste piccole spese intaccano il bilancio famigliare. Inoltre vale la pena portare i bambini ad aria aperta e farli uscire un po' dalla città. Quindi un bel pranzo a sacco, bibite, qualche cambio per i bambini e via...

6) Aspettare un giorno prima di acquistare

Se è un acquisto perché è carino o perché è in offerta allora tornate a casa e aspettate fino al giorno dopo. Si solito non ci si torna e che vuol dite che era una spesa per impulso.

7) Attenzione alla "spesa grassa"


Non il vostro ma quello delle finanze. Ad esempio se acquistate 20 libri ogni mese ma leggete al massimo cinque allora vuol dire fatte una "spesa grassa" e quindi va tagliata/snellita. Quindi o non si comprano più libri finché non avete finito di leggerli tutti oppure si diminuisce il quantitativo.

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML