.

22 ottobre 2014

Tristi e demenziali storie di abbandono: conigli... tanti conigli


L'essere umano che crede di essere l'animale più intelligente e importante dell'Universo non fa altro che dimostrare sempre di più la sua grande demenzialità!! Perché dico questo? Perché questo esserino chiamato uomo fa delle cose demenziali: inquina il proprio ambiente,  distingue quelli della propria non per le loro qualità personali ma per altri caratteri irrilevante come il colore della pelle e il luogo di nascita ecc.

Comunque c'è una cosa molto ma molto demenziale che fa questo esserino a volte ridicolo: abusa dei membri delle altre specie.

Tutta questa chiacchiera è per raccontarvi una storia che dura da un po' di tempo e che non è mai stata risolta del tutto. La cosa è iniziata con una mail di una lettrice del blog che la chiamerò "Olivia" che ci ha raccontato che in Zona San Paolo Basilica a Roma quindi nemmeno tanto lontano dal Centro una coppia di conigli è stata abbandonata in un terreno vuoto e si sa che da una parte i conigli si riproducono in fretta e poi ci sono tanti cretini che hanno iniziato ad abbandonare altri conigli e alla fine questi animali si sono moltiplicati esponenzialmente.

In Zona San Paolo in Via Tiberio Imperatore avevano creato un Parco dei Conigli per poter tenere questi animali al sicuro però l'attuale amministrazione ha deciso di chiudere il Parco ed abbattere gli animali. Per fortuna l'OIPA è intervenuta e questi animali sono stati catturati e inviati ad alcune strutture come ad esempio alcune fattorie didattiche e dunque ora un certo esercizio di zona può usare costruire il suo parcheggio in quella area senza fastidiosi intoppi.

Allora magari state pensando: Problema risolto?? Mica tanto!!

Sempre in zona San Paolo Basilica in Via Giustiniano Imperatore esiste un Parco gestito dalla SS Lazio (si quella del calcio ecc). Questo Parco è ricintato ma aperto durante il giorno e li ci vivono dei conigli sopravvissuti all'attacco degli uomini.  I residenti presi dalla commozione e soprattutto la lettrice che ci ha raccontato la storia davano da mangiare ai conigli quindi via alle carote.

Il problema è che i gestori del Parco si sono incazzati e hanno imposto che nessuno deve buttare le carote nel loro terreno. Dovete sapere che dove c'è il Parco hanno iniziato a costruire i campo da baseball  sempre della Lazio e quindi il terreno deve essere immacolato altrimenti con che faccia potrebbero ricevere i dirigenti???

Beh, come ogni tanto ci vado alla Garbatella (per chi non conosce Roma la (Garbatella è vicina a San Paolo) sono andata li di persona per dare un'occhiata ed è vero, in quel terreno ci sono non solo conigli ma anche dei gatti e il problema è che come questo terreno è privato e ricintato nessuno avrebbe il diritto di alimentare gli animali.

Ho chiesto ai residenti di zona e loro lamentele principali sono state queste:

  • Loro danno da mangiare di nascosto sia ai conigli che ai gatti perché non vogliono che gli animali muoiano di fame
  • Molti non amano il Parco perché secondo loro è un luogo troppo rumoroso e tra l'altro troppo vicino ai palazzi (direi praticamente di sotto) e il rumore più fastidioso sarebbe quello prodotto da una pista da skateboard e devo dire la verità che l'impatto delle tavole sulla rampa produce tantissimo rumore e visto che il parco rimane aperto da domenica a domenica direi che è un po' troppo.
  • Le urla continue degli adolescenti con bestemmie annesse non sono proprio delle canzoni
  • Sono preoccupati per quando le partite di baseball inizieranno e del rumore perché appunto anche il campo da baseball è vicinissimo ai palazzi.
  • Il Parcheggio vicino al parco e tra i palazzi interessati si riempie di ragazzino e ragazzoni urlatori, drogati per non parlare della sporcizia, preservativi ed altre porcherie.
  • Alcune persone invece hanno detto che il parco è utile per le famiglie quindi diciamo che c'è anche qualcuno che apprezza.
Sembra che i gestori del parco non abbiano voglia di curare questi animali anche se non vogliono che altre persone di occupino di loro.

Olivia ci ha detto che ha chiamato diverse associazioni animaliste e l'unica ad avere risposto è stata l'OIPA però loro hanno risposto che non possono agire sul terreno di un privato e che in questo caso l'obbligo di curare, alimentare e prestare soccorso agli animali è del gestore(i) del terreno quindi in questo caso credo la SS Lazio o magari del gestore del terreno chissà.

Comunque appunto di chi gestisce il terreno, loro possono comunque cercare di catturare (non uccidere) gli animali e provvedere all'adozione oppure contattare un Ente Animalista che faccia questo tipo di lavoro di ricupero e che magari li chiederà un contributo (per quel che si è capito l'OIPA non potrebbe andarci lo stesso). Il gestore del Parco avrebbe detto che le associazioni animaliste potrebbero entrare per catturare i conigli però a gratis. Comunque credo che la SS Lazio potrebbe spendere due soldini per aiutare questi animali. C'è da sottolineare che i gestori non maltrattano gli animali e loro paura è che il loro terreno possa diventare una specie di discarica.

Le altre associazioni animaliste non hanno dato nessuna risposta quindi la nostra Olivia ha deciso di aiutare gli animali un po' in clandestinità perché come tanti altri non li vuole vedere morti di fame anche se c'è da dire che tanti conigli sono già stati uccisi sia da cani sciolti perché il Parco è collegato ad un parcheggio e le persone li ci portano anche cani di grossa taglia senza guinzaglio, alcuni sono stati schiacciati dalle macchine, una volta un residente ha quasi menato dei ragazzini che prendevano a calcio un cucciolo di coniglio che era li nel parcheggio, poi ci sono le cause naturali come la fame, i gatti, le cornacchie ecc e le vittime sarebbero soprattutto i piccoli.

Senza entrare nel merito di chi abbia ragione, se la nostra Olivia, la Lazio, il gestore del Parco, i residenti ecc e se qualcuno c'è da dire la sua in merito (di utile) potete usare i commenti e la nostra mail. Fatto questo appunto devo dire che tutta questa situazione di merda (scusatemi ma è la parola giusta) accaduta in questa zona è stata provocata da qualche demente che ha deciso di abbandonare i propri animali e poi questo demente è stato seguito da tanti altri dementi che hanno deciso di abbandonare appunto i loro animali magari regalati ai loro figli, fidanzati ecc.

Quindi come i dementi creano situazioni demenziali ecco che in un quartiere vicino al centro di Roma, per colpa di idiota che ha deciso di abbandonare i propri animali, non riesce a risolvere questo problema difficilissimo visto che il numero di animali ancora in giro non solo nel Parco della Lazio ma anche in altri punti della zona è ancora grande e i poveri conigli si fanno ancora vedere in giro. Questo poveretti sono esposti a tutti i pericoli della città: i dementi, le macchine, i predatori e via dicendo. In zona (in altre vie) ci sono anche tanti gatti randagi.

Ho visto questi animali da vicino e c'è un coniglio nero e altri più o meno bianchi un po' macchiati e uno marroncino e ci sono due gatti: uno nero e uno bianco macchiato di nero che secondo una residente è stato anche un po' male un po' di tempo fa.

Diciamo che queste a queste creature non gliene può fregare di meno il baseball, dei dirigenti, i rumori, i ragazzoni ecc, la loro lotta quotidiana è quella di vivere e basta e sinceramente anche a me e senza voler offendere nessuno "me ne può fregare di meno"chicchessia anzi l'unica cosa che aspetto è che queste povere creature possano sopravvivere a tutta questa confusione.

Vi ho raccontato questa storia per enfatizzare il fatto di come  l'abbandono degli animali cosi tanti problemi e di quanto sarebbe necessario che i padroni dementi vengano multati di brutto (dolore alle tasche è la più efficace) e che siano costretti a fare lavori sociali nei canili e/o altre strutture di recupero animale perché non si può più sentire che ogni ca** di anno vengano abbandonati un grossa popolazione di animali!! È una cosa assurda e intollerabile!!!

Se volete vedere da vicino questi animali il Parco in questione si trova in Zona San Paolo Basilica tra Via Giustiniano Imperatore e Via Villa di Lucina.





Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML