Capelli di Luna: come rendere i capelli bianchi e grigi più candidi e lucenti.


 

Come già detto in un post precedente ho deciso (nove mesi fa) di assumere i capelli bianchi (anche se in realtà sono grigi) cioè smettere di coprirli con tinte, henné e altre colorazioni pur non criticando chi vuole continuare a colorare i capelli fino al suo ultimo giorno sulla Terra perché ognuno deve libero di fare ciò che vuole a patto che ciò non provochi problemi al prossimo o alla società.  Tornando al discorso capelli bianchi o capelli di Luna (a me piace chiamarli così) ci sono dei piccoli problemi che possono sorgere quando decidiamo di assumere il (nuovo) colore naturale:

a) Ingiallimento: così come i capelli decolorati anche quelli bianchi tendono ad ingiallire. Il sole, i residui, il cloro e altri minerali sciolti nell'acqua del rubinetto, il calcare, l'aria inquinata e soprattutto il fumo delle sigarette sono  fattori che macchiano i capelli. 

b) Opacità e effetto crespo: i capelli bianchi tendono ad essere più porosi perdendo forma e soprattutto lucentezza.

In questi mesi ho potuto notare che non si può sfuggire dall'ingiallimento e dalla porosità però bisogna sottolineare che i capelli rispondono molto di più alle cure come nutrizione e idratazione e anche l'intervallo tra un trattamento e altro è aumentato, i capelli colorati esigevano molto più attenzione e prodotti più costosi. 

Vediamo alcuni ingredienti naturali utili per evitare l'ingiallimento, la secchezza e la porosità:

a) Aceto bianco: abbiamo sentito parlare più volte dei benefici dell'ultimo risciacquo con aceto e nel caso dei capelli bianchi questo trattamento è fondamentale perché elimina i residui che ingialliscono i capelli e allo stesso tempo liscia la fibra capillare eliminando porosità e effetto crespo e ribelle. È possibile utilizzarlo in molti modi:

- aceto per risciacquo: 1 cucchiaio di aceto bianco (normalmente si utilizza l'aceto d mele ma nel caso dei capelli bianchi preferiscono quello di alcol), in 1 litro di acqua, esistono anche gli aceti cosmetici come quelli della Yves Rocher.

- Maschera* idratante anticrespo: rende i capelli lucidi e molto idratati: mischiare 1 cucchiaio di maschera per capelli, 1 cucchiaino di olio di cocco e 2 cucchiaini di aceto. Spalmare sui capelli umidi e lasciare agire per 30 minuti, lavare con un shampoo delicato più balsamo e risciacquare con acqua e aceto (non è obbligatorio ma può essere utile se avete utilizzato uno shampoo è un po' troppo sgrassante).

b) Limone: una miscela fatta con limone, acqua e zucchero bianco rende i capelli più lucidi e argentati (o candidi). Preparare una crema fatta con 1/4 di  limone (1/2 se i capelli sono folti) e zucchero bianco come se voi doveste creare un peeling, aggiungere 1 bicchiere d'acqua e mischiare bene, passare sui capelli cercando di inumidirlo per bene, lasciare agire per 20 minuti e lavare normalmente.

c) Aloe Vera: tagliare una foglia** e lasciarla in riposo un un contenitore di vetro con il taglio verso il basso, questo passaggio serve per eliminare la sostanza gialla chiamata Aloina che può provocare allergie alla pelle e ingiallire i capelli. Estrarre il gel e passare sui capelli inumiditi. Lasciare agire per 20 minuti e lavare i capelli. L'aloe può essere usato come un normale gel per capelli oppure come materia prima per realizzare una crema capillare fai da te a base di maschera per capelli, gel di aloe, zucchero e olio di cocco. Sicuramente ogni chioma necessita di una determinata quantità di prodotto ma le proporzioni da seguire sono: per una foglia grande di aloe (circa due cucchiai di gel), 1 cucchiaio di maschera,  1 cucchiaino di olio e 1 cucchiaino di zucchero.

d) Burro di karitè chiarificato: è il burro di karitè è giallo ma normalmente lo troviamo chiarificato. Può essere utilizzato per nutrire la chioma (nutrire = alimentare, riporre elementi e renderli morbidi, idratare = riporre umidità e combattere la secchezza e il crespo) perché anche i capelli bianchi  hanno bisogno di lipidi che trattengano l'idratazione ed evitano l'effetto duro e crespo. Applicare il burro ammorbidito direttamente sui capelli umidi, lasciare agire e lavare, oppure utilizzalo assieme all'olio di cocco o con una maschera capillare arricchita con olio vegetale e aloe. Il burro di karitè contiene vitamina E, un ottimo antiossidante che rigenera la fibra capillare.

e) Maizena: la maizena idrata, fortifica e ripara i capelli danneggiati e porosi, combatte l'effetto crespo, ripara i danni provocati dal sole e dal vento e "smacchia" i capelli bianchi. Come utilizzare: mischiare 1 cucchiaio scarso di amido si mais e 100 ml di acqua portare cuocere a fiamma dolce fin quando inizierà a diventare cremoso, aggiungere 2 cucchiai di maschera e 1 cucchiaino di olio di cocco. Applicare sui capelli umidi, lasciare agire per 30 minuti e quindi lavare normalmente.

Alcune osservazioni: 

Il limone macchia la pelle e quindi evitare di esporsi al sole per non macchiare la fronte o anche il viso. 

Esistono shampoo (classici o bio) anti ingiallimento ma non vanno usati ad ogni lavaggio: una volta a settimana durate l'estate, e una volta ogni quindici giorni durate l'inverno. Siccome alcuni di questi prodotti sono un po' troppo "sgrassati" conviene pretrattare i capelli con olio vegetale prima del lavaggio. 

Tutti questi consigli valgono anche per i capello decolorati.

Se i capelli sono molto ingialliti conviene utilizzare acqua demineralizzata per preparare le ricette cosmetiche fai da te. 

____________________

*non indicherà nessuna marca ma la maschera deve essere di colore bianco e di preferenza biologica.

** Se non avete una pianta o la possibilità di acquistare una foglia potete acquistare il gel di aloe vera in erboristeria o parafarmacia.


Post popolari in questo blog

Come togliere le macchie di prodotti acidi e/o aggressivi dai pavimenti.

Come togliere la polvere di calce e/o cemento attaccata al pavimento

Come risaltare l'odore del detersivo in lavatrice e come avere un bucato più profumato