Riciclo creativo: DIY imbuto per alimenti solidi utilizzando materiali riciclabili e consigli per la conservazione del cibo.



 "Arnese di metallo, di vetro o di materia plastica, a forma conica, terminante a cannello, usato per travasare liquidi in bottiglie o altri recipienti a bocca stretta" (Treccani). Questa è la definizione di un oggetto presente in quasi tutte le case cioè l'imbuto, e come spiegato prima  questo attrezzo serve per lavorare i liquidi  altrimenti il suo becco si ostruisce oppure si verifica una lentissima discesa. Per travasare solidi senza intoppi (farina, riso, pastina ecc.) bisogna utilizzare un imbuto più largo e per rimediare il problema possiamo creare il nostro imbuto fai da te un po' surviver usando materiali da riciclo.




In questo caso il materiale di partenza da essere utilizzata è una comune bottiglia di plastica.


La parte che interessa per la realizzazione dell'imbuto è quella superiore


Scaldare la punta di un coltellino da tavola e utilizzarlo per bucare un punto della plastica e quindi tagliare tutto intorno per ricavare solo la parte superiore.



Nella foto potete osservare che l'imbuto fai da te è stato messo sull'apertura di una tanica. 
In seguito l'uso pratico dell'imbuto: è stata versata la semola e la circonferenza dell'imbuto ha permesso che la farina defluisse senza intoppi. 



Sono stati versati dei chiodi di garofano e foglie di alloro all'interno della tanica per repellere eventuali parassiti della farina e quindi chiusa con un batufolo di cotone e il suo tappo.


la tanica conteneva acqua demineralizzata ed è stata lavata, disinfettata e lasciata asciugare all'aria. Oltre al nome (semola) c'è anche la data di "imbottigliamento".

la tanica capiente è molto utile per conservare la farina perché la protegge dagli insetti ed è più semplice da trasportare.

Un consiglio: la tanica conserva liquidi (come l'acqua demineralizzata ad esempio) e pur essendo di 5 litri normalmente riesce a contenere da 4 a 4,5 kg di solidi, dunque ogni tanto bisogna smettere di riempirla per scuoterla un pochino la bottiglia semi chiusa per eliminare aria e assestare il prodotto, poi si parte nuovamente con il riempimento.

Non utilizzare taniche troppo vecchie o che conservavano materiali derivati dal petrolio. 

Post popolari in questo blog

Come togliere le macchie di prodotti acidi e/o aggressivi dai pavimenti.

Come togliere la polvere di calce e/o cemento attaccata al pavimento

Come risaltare l'odore del detersivo in lavatrice e come avere un bucato più profumato