Cucito creativo livello facile: come realizzare un porta baguette utilizzando avanzi di jeans.


 

I lavori manuali fanno bene alla salute del cervello, ci aiutano a disconnettersi dall'eccesso di informazioni tossiche (un equilibrio tra mantenerci informarti senza essere assorbiti dalle informazioni e opinioni ci vuole sempre), sono una terapia e possono anche semplificare la nostra vita perché con un po' di creatività e manualità possiamo creare degli oggetti utili e originali per la vita quotidiana e meglio ancora se realizzati con materiali da riciclare e oggi utilizzeremo degli avanzi di tessuto jeans.

Il progetto di oggi è molto facile da realizzare quindi verranno dati più che altro degli accorgimenti per aiutare alle inizianti (noi) a realizzare le cuciture, e quindi forbice, filo, macchina da cucire, e un po' di pazienza e siamo pronti per fare il nostro porta baguette in jeans, anzi pezzetti di jeans che diventano tessuto. 



Il denim è perfetto per la realizzazione di questo oggetto perché riesce a mantenere la forma più facilmente rispetto ad altri.



porta baguette realizzato con avanzi di jeans.

Innanzitutto bisogna unire diversi pezzi di jeans per creare un vero e proprio tessuto personalizzato. 


Potete osservare che le tonalità sono diverse perché provengono da  diversi capi non più adatti all'uso (nemmeno per donare visto che erano tutti abbastanza rovinati).


Su questo pezzo è stato fatto una lavorazione a a macchina. 



Le misure utilizzate:


Il porta baguette della foto ha 68 cm di altezza e 12 di lunghezza compreso i margini di cucitura.


Ago utilizzato:  per jeans




L'assistente ci sta indicando la cucitura realizzata per unire i pezzi di tessuto jeans: zig zag + cucitura dritta per dare un buon rinforzo e resistenza seguita dalla rifilatura.



attenti a quello che lei sta indicando!

Lei sta indicando le laterali e in questo caso l'unione di due tessuti fatti dai pezzi di jeas (per raggiungere l'altezza necessaria)  le laterali e anche il fondo (dove c'è scritto 3 cm) sono stati cuciti sia con lo zig zag che con una cucitura dritta (in verde) in modo da firmare bene i lavoro. Rifilare i bordi arrivando vicino (non sopra) alla cucitura, chi invece ha la tagliacuci può utilizzarla per fare tutta questa quest'operazione ma volendo si può anche complementare con una cucitura dritta a macchina giusto per aumentare la resistenza al peso e all'attrito ma non è obbligatorio. 

Siccome questo porta baguette è per un uso personale non c'è stata la preoccupazione di realizzare la cucitura dritta ad una certa distanza dello zig zag tanto che in alcuni punti si sono addirittura sovrapposte, ma se l'intenzione è quella di realizzare dei pezzi da mettere in vendita allora bisogna fare uno zig zag ben stretto vicino al bordo e quindi una cucitura dritta ad una distanza di circa 0.25 cm o la tagliacuci per una rifinitura più simile a quella industriale. 


Dopo che avete cucito il bordo inferiore (dove c'è scritto 3 cm) bisogna fare delle cuciture in diagonale e quindi tagliare il tessuto, quest'operazione è necessaria per dare una forma migliore al fondo. Quella cucitura in blu è l'unione tra un pezzo di jeans e l'altro ed stato rifilato.



 

Siccome il porta baguette è molto stretto si può realizzare il bordo dell'altra estremità in due modi: fare una cucitura a zig zag lungo il bordo, girare e fermare con una cucitura dritta, oppure si realizza un bordo piegandolo verso il dritto (foto), quindi girare verso l'interno (rovescio) e si fa una cucitura appena sopra la parte piegata in modo da evitare di cucire diversi strati di jeans (tranne se parliamo di macchine da cucire di tipo industriale), questa cucitura serve per firmare il bordo verso l'interno (rovescio del porta baguette), in ogni modo sarebbe consigliabile realizzare due cuciture verticali lungo il bordo facendole coincidere con le laterali in modo da camuffarle. 


Manico: tagliare una striscia di tessuto di 9 cm di larghezza e 26 cm di altezza, piegarla verso la lunghezza (rovescio verso di voi), unire i bordi calcolando un margine di 1 cm (con con una cucitura dritta che una a zig zag, rifilare se necessario) e anche una estremità (cucitura dritta facendo avanti e indietro 2 volte per rafforzare la cucitura), e rivoltare (io uso una bacchetta da sushi per facilitarmi il lavoro 😁 ), girare il bordino verso l'interno della estremità ancora aperta (circa 1 cm) e cucire (dritta).



Finalizzare il manico in questo modo: l'estremità che è stata chiusa per ultimo dovrà essere cucita sull'interno, cioè il rovescio del prta baguette e appena sopra il bordino interno fatto in precedenza (se non avete fatto il bordino interno attaccate il manico ad una distanza di 3 o 4 cm dal bordo del porta baguette poiché è uno dei punti più soggetti a usura), quindi cucire l'altra estremità in modo che possa nascondere la cucitura appena fatta. 



Potete realizzare un manico piè largo se preferite.


Questo è il lato opposto ed è pronto per l'uso.

Buon cucito!


Dubbi? scrivi a modellisticavivereverde@gmail.com