Passa ai contenuti principali
.

Tredescantia zebrina violet hill: caratteristiche cura e stile.

 



Coltivare le piante e avere un angolo verde in casa o all'aperto è importante per diversi motivi. Le piante migliorano la qualità dell'aria assorbendo anidride carbonica e altre sostanze inquinanti e rilasciando ossigeno. Inoltre, riducono lo stress e migliorano il benessere psicologico, promuovono la biodiversità locale e offrono l'opportunità di connettersi con la natura. Esteticamente, le piante aggiungono colore e vivacità agli ambienti, creando un'atmosfera accogliente e invitante. 


La Tradescantia Zebrina “Violet Hill” è una pianta ornamentale di grande impatto per la decorazioni di giardini, balconi e terrazze, grazie alla sua bellezza unica e alla facilità di coltivazione. Le sue foglie verdi vibranti con strisce viola e argentate che sembrano dipinte a mano, e alla sua natura pendente perfetta per essere sospesa in vasi o cesti, rendono affascinante tutti gli spazi.


 Caratteristiche Botaniche.

La Tradescantia Zebrina, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Commelinaceae come ad esempio la Dichorisandra thyrsiflora, ed è originaria del Messico e dell'America Centrale. Le sue caratteristiche distintive sono le foglie succulente, di colore verde scuro, con strisce longitudinali viola e argentate. 

  1. Foglie: succulente, di forma lanceolata o ovale, e possono raggiungere una lunghezza di circa 5-10 centimetri. Presentano una colorazione verde brillante con strisce longitudinali viola e argentate lungo i margini, che conferiscono alla pianta un aspetto decorativo e unico.
  2. Fiori: la pianta produce fiori piccoli e delicati, solitamente di colore bianco, rosa o viola, che sbocciano durante i mesi primaverili ed estivi. I fiori sono composti da tre petali e si sviluppano all'ascella delle foglie.
  3. Fusto: sottili, flessibili e ramificati. Crescono in modo strisciante e pendente, permettendo alla pianta di coprire ampie aree con il suo fogliame decorativo.
  4. Radici: Le radici sono fibrose e si sviluppano principalmente nella parte superiore del terreno. Sono adattate per assorbire l'umidità e i nutrienti necessari per la crescita della pianta.
  5. Crescita: Questa pianta ha un tasso di crescita moderato e tende a espandersi lateralmente attraverso i suoi stoloni radicanti. È una pianta resistente che può tollerare una certa negligenza, ma prospera meglio con cure adeguate.

tredescantia-zebrina-violet-hill-caratteristiche-cura-e-stile


Cura e Coltivazione.

La Tradescantia Zebrina è una pianta di facile coltivazione, ideale per principianti e amanti delle piante che desiderano aggiungere un tocco di colore ed eleganza ai propri spazi. Ecco quindi alcuni consigli importanti per la cura e la coltivazione di questa pianta:

Illuminazione: questa pianta preferisce la luce brillante, ma indiretta. Posizionala in un luogo con luce filtrata o vicino a una finestra orientata verso est o ovest, oppure all'aperto ma vicina ad una pianta più alta quindi in grado di filtrare i raggi solari. La luce solare intensa, poiché potrebbe bruciare le foglie sensibili.

Irrigazione: la pianta ha bisogno di una certa umidità, quindi bisogna mantenere il terreno leggermente umido. Annaffiare quando lo strato superiore del terreno è asciutto al tatto evitando di inondare il terreno, poiché l'eccesso di umidità potrebbe causare il marciume delle radici.

Temperatura e Umidità: la Tradescantia Zebrina preferisce temperature tra i 18°C e i 24°C. Tollerare variazioni moderate di temperatura, ma è sempre meglio evitare di esporla a correnti d'aria fredda. Si adatta bene agli ambienti interni con livelli medi di umidità, ma apprezza una leggera spruzzata sulle foglie nei giorni più secchi o nei luoghi con bassa umidità.

Terreno e Concimazione: substrato leggero e ben drenato, una miscela di terriccio universale di buona qualità e sabbia, oppure terriccio universale e terriccio per cactus o lapillo lavico fine. Per quanto riguarda la concimazione, applicare un concime bilanciato diluito ogni 2-4 settimane durante la primavera e l'estate, seguendo le istruzioni del prodotto.

Propagazione: questa pianta può essere facilmente propagata per talea. Basta tagliare un pezzo sano della pianta, con almeno due o tre foglie e un nodo, e piantarlo in un nuovo vaso con substrato umido. In poche settimane, le radici inizieranno a svilupparsi, dando origine a una nuova pianta.

Potatura: è consigliabile potare regolarmente per mantenere una crescita compatta e stimolare la ramificazione della Tradescantia Zebrina. Rimuovi i fusti lunghi e disordinati per incoraggiare la crescita di nuovi germogli. La potatura può anche essere fatta per controllare le dimensioni della pianta e mantenerla con un aspetto ordinato.


Stili di Decorazione.

La Tradescantia Zebrina è una pianta versatile che può essere utilizzata in vari modi per aggiungere un tocco di freschezza e colore agli spazi. 

Vasi Sospesi: Grazie alla sua crescita pendente, la Tradescantia Zebrina è perfetta per i vasi sospesi poiché crea un effetto cascata di foglie listate viola e argento.

Fioriere e Cesti: può anche essere coltivata in fioriere o cesti sospesi assieme ad altre piante, in modo da aggiungere un tocco di verde ed eleganza agli spazi verticali. Abbinare a piante con diverse tonalità di fogliame per creare composizioni interessanti.

Composizioni fogliari: grazie al suo fogliame vibrante la Tradescantia Zebrina può essere utilizzata in arrangiamenti di fogliame, sia in vasi che in composizioni floreali per creare armonia e originalità. 

Decorazione di Mensole: in vasi o piccoli contenitori su mensole per aggiungere un tocco di natura e freschezza alla decorazione. Può essere abbinata a libri, oggetti decorativi e altri elementi per creare un aspetto equilibrato e accattivante. L'ambiente deve essere molto luminoso.


Canali Social:

Pinterest

Tumblr


Post popolari in questo blog

Come togliere le macchie di prodotti acidi e/o aggressivi dai pavimenti.

 Le macchie provocate dai prodotti acidi hanno un aspetto ruvido e opaco ma è possibile trattarle utilizzando alcuni ingredienti e prodotti in grado di recuperare la lucentezza e della superfice rendendola più uniforme. Non sempre si riuscirà ad avere un risultato perfetto al 100% senza l'utilizzo degli appositi macchinari lucida pavimento ma si può almeno mascherare l'effetto opaco.   Prodotti che possono macchiare il pavimento:  Prodotti chimici molto acidi (acido muriatico, prodotti per scioglie il cemento, sgorganti, prodotti per il WC ecc.) oppure prodotti di pulizia che possono macchiare quando non diluiti adeguatamente  (anticalcare, sgrassatori, detersivo multiuso, disincrostanti ecc.) possono macchiare il pavimento in modo irreversibile, in ogni modo si può combattere l'effetto ruvido utilizzando ingredienti che siano in grado di ridare lucentezza e uniformità ai materiali Quindi in pratica bisogna "reidratare" e lucidare la superficie.  1. Cospargere la

Come risaltare l'odore del detersivo in lavatrice e come avere un bucato più profumato

Il profumo di pulito è importante quasi  quanto la capacità pulente del detersivo per il bucato e questo perché rievoca diverse sensazioni come la sensazione di freschezza e pulizia, il senso di benessere capaci di influenzare il nostro stato d'animo, l'effetto positivo sul nostro stato emotivo associato alla sensazione di relax e associazioni positive visto che gli odori sono associati a ricordi e esperienze gradevoli. Tuttavia esistono ingredienti capaci di profumare a lungo i tessuti senza ricorrere a sostanze sintetiche e addirittura dannose per l'ambiente. È molto importante che il bucato risulti pulito e smacchiato, tuttavia il profumo è un fattore molto importante mentre si sceglie il detersivo e gli additivi per la lavatrice. Talvolta anche i prodotti più efficaci non riescono a rendere i panni profumati a lungo, oppure la fragranza svanisce man mano che i panni asciugano. Metodi per rendere il bucato più profumato e ingredienti

Candeggina e Ingiallimento dei Tessuti

La varechina, o candeggina, contiene cloro, che è un agente ossidante. Questo significa che reagisce con altri elementi per formare nuovi prodotti. Quando la varechina viene a contatto con i tessuti, reagisce con le fibre del tessuto e le ossidando. Questo processo può causare l'ingiallimento dei capi. Informazioni sulla candeggina.   La candeggina è una soluzione acquosa di ipoclorito di sodio diventata popolare poiché viene utilizzata per disinfettare, sbiancare e pulire. La candeggina è stata inventata nel 1785 dal chimico francese Claude Louis Berthollet. Lui scoprì che il cloro, un gas che si trova nell'acqua di mare, poteva essere utilizzato per sbiancare i tessuti. In un primo momento la candeggina di Berthollet  venne impiegata esclusivamente in ambito industriale, ma gradualmente iniziò ad essere utilizzata anche per scopi domestici. Nel 1874, il chimico tedesco Carl Wilhelm Scheele scoprì che l'ipoclorito di sodio, un composto chimico presente nella candeggina, p