Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

31 marzo 2009

Come lavare i igienizzare le coperte degli animali domestici


Le coperte che usate per coprire la cuccia dei vostri animali domestici non deve essere lavata con prodotti aggressivi come la candeggina o ammoniaca perché i suoi residui possono provocare delle reazioni allergiche sulla loro pelle. Anche l'ammorbidente può provocare delle reazioni allergiche all'animale.

Per igienizzarele coperte degli animali procedette così:

 A MANO: strofinare il tessuto con sapone di marsiglia e risciacquare in abbondante acqua corrente dopo 30 minuti. Se il tessuto è molto sporco aggiungete al lavaggio alcuni cucchiai di soda solvay. Immergete dopo i tessuti in una soluzione di aceto e acqua (1/2 bicchiere per 3 litri d'acqua).

IN LAVATRICE: aggiungere poco detersivo da bucato e 2 cucchiai di soda solvay. Non c'è bisogno di usare delle temperature altissime, usate al massimo 40 gradi.
Se i tessuti sono troppo sporchi metteteli in ammollo in acqua calda, sapone di marsiglia, 2 cucchiai di sale grosso, e soda solvay. Quindi dopo un minimo di un'ora (potete anche aspettare 1 notte o una giornata), mettete i tessuti in lavatrice con poco detersivo e aceto al posto dell'ammorbidente per neutralizzare i residui attivi di sapone e per igienizzare.

CANDEGGIARE: usate dell'acqua ossigenata, o con del percarbonato. Inserite 2 cucchiaini dentro alla lavatrice e nell'acqua dell'ammollo (in questo caso coprite la bacinella con un panno o una pellicola.

TESSUTI PUZZOLENTI: se l'animale ha vomitato o ha fatto i bisogni nel tessuto per primo dovete levare il materiale organico, poi coprire la zona con aceto puro (meglio se rosso). Dopo 1 ora fatte un lavaggio in lavatrice con detersivo e 4 cucchiai di soda solvay e in più usate l'aceto al posto dell'ammorbidente, oppure lavatelo a mano come già spiegato. Se l'odore persiste bagnate tutto il tessuto con aceto puro nuovamente e mettetelo all'aria aperta. Lavare nuovamente in lavatrice o a mano.

IL MATERASSINO: 

a) Manutenzione: Spargere del bicarbonato sul materassino e aspirare e scuoterlo bene. Almeno 1 volta alla settimana spruzzatelo con una soluzione di 900 ml d'acqua e 100 ml d'aceto (usato uno spruzzino). Questa soluzione igienizza e neutralizza gli odori.

b) Lavaggio: se avete un giardino potete metterlo per terra e strofinarlo con sapone di marsiglia (meglio poiché è ecologico e delicato) o con detersivo per piatti o poco detersivo liquido da bucato, quindi risciacquare MOLTO bene dopo alcuni minuti. Quando avete tolto tutto il detersivo bagnate tutto il materassino con acqua e aceto (1 bicchiere d'aceto per 3 litri d'acqua) e mettetelo ad asciugare all'aria aperta.

Se non avete un giardino disponibile immergetelo dunque nella vasca da bagno o bacinella molto capiente con acqua e detersivo da bucato*** (meglio liquido) e soda solvay o bicarbonato (meglio la soda perché sgrassa a fondo). Lasciatelo in ammollo per almeno 30 minuti. Se l'acqua poi risulterà troppo sporca ripetete l'operazione. Poi immergete alla fine il materassino in acqua e aceto.

Se avete una lavatrice bella capiente mettete lì il materassino, aggiungete detersivo (meglio se liquido e non tantissimo) e l'aceto al posto dell'ammorbidente. Se dopo il lavaggio notate che ci siano del pelli all'interno della lavatrice basta fare un ciclo veloce a freddo con mezzo bicchiere d'aceto e poi pulire il filtro.

***Potete usare del sapone di marsiglia sciolto nell'acqua, però avete bisogno di tanto sapone, cioè almeno 1 panetto intero. Se volete provare usare questa tecnica per fare una pasta di sapone di facile scioglimento:




2 commenti:

cate ha detto...

come fare qualora il tessuto non possa esser lavato in lavatrice (perchè il divano non è sfoderabile)?

l'odor di pipì della mia gattina non è ancora andato via!
vero è che ho usato alcool invece che aceto perchè l'avevo finito...
garzie per tutto! :-)

Vivere Verde ha detto...

ciao cate, guarda purtroppo l'alcol da se non assorbe l'odore di urina.... solo l'aceto riesce la neutralizzare l'odore, oppure il succo di limone, l'unico problema è che quest'ultimo ha anche un effetto "candeggiante" e può macchiare il divano.

Si può anche lavare la zona macchiata con sapone di marsiglia (usando un panno umido e insaponato)fare una pepetta con bicarbonato, mettere su un panno e quindi metterli sulla parte macchiata, però in realtà sarebbe meglio usare l'aceto

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML