Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

11 agosto 2011

Igiene della spugna per i piatti e cattivi odori



Certe volte le spugne che usiamo per lavare i piatti possono acquisire un odore un po' sgradevole. Questo succede quando ancora ci sono dei residui sulla sua superficie e possono essere residui solidi come cibo oppure tracce di grasso o di detersivo proveniente dalle stoviglie.

Dunque è importante risciacquare bene la spugna e poi lavarla nuovamente con una goccia di detersivo, risciacquare e strizzare bene. L'asciugatura deve essere all'aria o in un posto in cui passi aria.

L'odore è il risultato della azione dei batteri che si depositano sui i residui presenti nella superficie della spugna, quindi un modo per evitare le proliferazioni, oltre a quello che avete letto sarebbe alla fine di ogni lavaggio spruzzare la spugna con aceto puro, oppure dopo che avete finito con i piatti lavatela con sapone di marsiglia, risciacquandola e strizzandola bene

Inoltre il detersivo all'aceto o al limone, oppure al bicarbonato sono igienizzanti e puliscono a fondo non solo i piatti, ma anche la spugna, quindi o aggiungete aceto, limone o bicarbonato al vostro detersivo o preparate il vostro secondo le nostre ricette di detersivo per i piatti fai da te.

Altri modi per deodorare la spugna:

Metterla in una ciotola con acqua e aceto (1:1) e poi dentro al microonde per 2 minuti a 800 Watt
Ammollo in acqua e aceto caldo
Bollire in acqua, sale e aceto o acqua, sale e limone
Lavastoviglie

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML