.

25 marzo 2014

Impacco e olio di massaggio con polvere di amla.


Questi due prodotti che vedete sono l'olio di lino e Amla in polvere. Il primo è molto conosciuto e il secondo inizia ad essere molto conosciuto fuori dell'India, il suo paese di origine. L'amla è ricca in vitamina C e viene usata in medicina ayurvedica perché oltre ad essere un ammorbidente naturale promuove la crescita e rallenta la comparsa di capelli bianchi.

Ho usato questa polvere in due modi: 

a) Come impacco: 1 cucchiaio scarso di amla, 2 cucchiai di maschera per capelli (ho usato quella all'argan della omia), 1/2 cucchiaio di olio di argan e 1/2 cucchiaio di olio di semi di vinaccioli. Applicato sui capelli umidi, 1 ora di posa e lavaggio.


b) Come olio di massaggio capillare: ho mischiato al momento dell'olio di lino i.q.b. per coprire i capelli umido+1 cucchiaino di amla, scuotere per mischiare bene e applicazione su capelli umidi. Massaggio come qui e lavaggio con uno shampoo abbastanza lavante (se l'olio non viene tolto bene i capelli assumono un aspetto secco e opaco, come non avevo tolto bene l'olio perché lo shampoo non era molto lavante ho dovuto rilavarli) quindi potete usare ad esempio uno shampoo per capelli grassi o altro appunto abbastanza lavante. Io non lascio gli oli a lungo sui miei capelli (come un impacco) perché il solo olio (senza crema) secca i miei capelli quindi al massimo li uso come olio di massaggio.

Risultato: è stato soddisfacente tanto come impacco come come olio di massaggio. L'impacco può essere fatto ogni 15 giorni e l'olio anche ad ogni lavaggio. L'impacco idrata e lucida i capelli che si asciugano abbastanza corposi e per niente crespi o secchi, l'olio capillare rende i capelli davvero molto morbidi anche dopo alcuni giorni dal lavaggio e anche in questo caso l'effetto crespo o secco sparisce alla grande.

L'amla non fa miracoli nel senso che da sola magari non riesce a mettere a posto i capelli più danneggiati però insieme a degli oli vegetali e qualche crema più valida direi che migliora molto l'effetto di questi prodotti. I capelli oltre a rimanere idratati guadagnano una morbidezza che non avevo raggiunto prima con i semplici impacchi con solo crema e olio. Come dice mia madre: sembrano pelli di gatto. L'amla mi ha fatto i capelli leggermente più boccolosi rispetto al normale (un bell'effetto).

Quindi testato ed approvato.

Dove ho acquistato: olio di lino QUI

Amla: ho acquistato quella della Hesh che ha un prezzo abbastanza buono circa 3,50 euro per 100 gr (nel 2009 in Canada ci sono stati problemi con alcuni lotti di prodotti di questo marchio, nello specifico il shikakai, però per quel che ho letto il problema sarebbe stato risolto). 

Comunque l'ho trovato nel Panda Shop a Roma in Via Folco Portinari 43/45 (Gianicolense). In questo negozio potete trovare diversi prodotti indiani di diverse marche e altri prodotti naturali difficili da trovare altrove. Se dovete andarci con i mezzi potete prendere il 786 dalla Stazione Trastevere fino alla fermata RAMAZZINI/PORTINARI, oppure il 791 (che va da Cornelia fino a Marconi/Palazzo dello Sport e vice versa) scendere alla fermata GIANICOLENSE/RAMAZZINI.



4 commenti:

anna y valdez ha detto...

Eccomi: la fissata dei capelli :)

Alla fine hai usato l'amla? Pure io sto usando la polvere rispetto all'olio, almeno è amla pura e non mischiata ad altre cose.

Una domandina: ho visto da qualche parte delle ragazze che dicevano di aver usato dell'ammorbidente bio per lavare i capelli dicendo che avevano il PH ideale per i capelli e che essendo fatti con solo ingredienti naturali potrebbero essere usati al posto del balsamo. Credi che sia una cosa giusta?? Non è che magari rischio di rimanere pelata?

Vivere Verde ha detto...

ciao Anna, si infatti anche io ho scelto la polvere perché gli oli che ho trovato o costavano tanto o non erano puri ma erano una miscela di paraffina liquida con amla.

Quanto all'ammorbidente quello che ti dico è che io non lo userei sui i miei capelli. La questione del PH non vuol dire nulla perché uno deve pensare che prodotto per le pulizie viene fatto secondo certi studi specifici per essere un prodotto per le pulizie, ad esempio: a volte vengono inseriti una quantità massiccia di olio di malaleuca per la conservazione, quantità tale che può provocare allergie sulla cute ed è lo stesso per altri ingredienti. Inoltre gli ingredienti usati per la cosmesi ha e deve avere un grado di raffinatezza/purezza superiore allo stesso ingrediente usato in un detersivo anche se bio.

Il problema è sempre il solito: le persone leggono INCI e PH ma disprezzano altri aspetti come quelli produttivi.... ahimè

Comunque stai attenta a questi consigli strani perché ho letto in giro che ci sono persone che usano pure prodotti per cani e cavalli sui capelli rischiando un'intossicazione.

Esse naturale non vuol dire essere un multiuso pulizie/cosmetico, ognuno è studiato per un determinato scopo.

Tosca (MR) ha detto...

Ciao Ania,

anch'io uso l'amla, a volte da sola, altra con qualcos'altro. Mi ha incuriosito quando dici che l'olio da solo ti secca i capelli... puoi spiegare meglio? Quindi ad esempio è sbagliato aggiungere l'olio da solo all'impacco di amla?

Vivere Verde ha detto...

ciao Tosca guarda sbagliato a priori non lo è perché ogni capello è un capello.

Ad esempio molte persone fanno impacchi pre shampoo o idratazioni con solo olio, sia sui capelli bagnati che asciutti e si trovano bene. C'è chi addirittura dorme con la testa coperta di olio EV di oliva. Io invece se faccio una cosa del genere mi trovo con la paglia in testa.

Quindi non posso usare l'olio vegetale senza mischiarlo con una maschera o una crema per impacco e di solito mischio 1 cucchiaio di olio per 2 di crema e magari ci aggiungo altri ingredienti come burro di karitè, latte di cocco, amla, hennè e via dicendo però sempre miscelato alla crema.

Ci sono ragazze che si lamentano perché nonostante trattino i capelli con puri oli vegetali i capelli risultano comunque molto secchi e magari anche per loro è cosi cioè che i loro capelli non sia compatibile con l'uso dell'olio assoluto.

Diciamo che ogni pelle e capello è fatto in un certo modo, io ad esempio l'olio EV di oliva mi secca i capelli anche se mischiato con crema, alcune persone non si trovano bene con l'olio di argan, con il miele, altre sono allergiche all'aloe vera e via dicendo.

Oggi non ho più i capelli lunghi, anzi li ho tagliati alla maschietta proprio però quando erano lunghi applicavo l'olio di lino solo sulle punte e basta. Oggi essendo corti e quindi come vengono tagliati spesso ho diminuito molto le quantità di idratazioni tanto che faccio solo 1 al mese però la regola è sempre la stessa: mai l'olio assoluto ma sempre miscelato ad altri ingredienti.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML