Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

24 luglio 2009

Eliminare l'odore di pesce della cucina.


Per neutralizzare l'odore di pesce dalla cucina, ed eventualmente, anche dalla casa, dovete usare delle sostanze ugualmente molto odoranti, cioè aceto e limone.

Passo per passo:

a) Le stoviglie vanno lavate con detersivo + aceto, o detersivo+succo di limone, o addirittura detersivo + limone+aceto per neutralizzare l'odore persistente. Per quelli di voi che usate le nostre ricettine di detersivi fai da te all'aceto o al limone, avete già risolto subito il primo problema.
Se volete usare la lavastoviglie, spruzzate prima le stoviglie con aceto e insieme alla pasticca di detersivo aggiungete 1 cucchiaio di bicarbonato (ottimizza il potere pulente del detersivo e neutralizza i cattivi odori).

b) Il lavello, il piano di lavoro e il piano cottura: vanno lavati con detersivo e aceto o detersivo+aceto+succo di limone. Non solo pulirete tutto a fondo, ma toglierete i cattivi odori, il grasso, lo sporco e il calcare. Se il vostro piano è in marmo o granito, invece del aceto usate detersivo per piatti+bicarbonato. Lasciate la miscela un attimo in contatto con la superficie e risciacquatela.

c) Tagliare in legno: guardate qui

d) Piastrelle: Molte volte l'odore del pesce di attacca alle piastrelle della cucina, per questo l'odore non va via nemmeno quando le stoviglie e il lavello è pulito. per far sparire l'odore del pesce passate dell'aceto bianco puro su tutte le piastrelle, oppure una miscela di aceto e succo di limone (50% ogni uno).

e) Pavimenti: lavateli con questo detersivo fai da te perche è molto efficace per pulire a fondo e neutralizzare i cattivi odori. Se il pavimento è in marmo o granito guardate qui.

e) Odori sparsi per la casa: mettete una ciotolina o bicchiere con aceto bianco puro, in ogni stanza (anche in cucina), per assorbire e neutralizzare gli odori. Meglio ancora se aggiungete alcune gocce di uno di questi oli: eucalipto, cedro, pino, limone o bergamotto.

f) Tende: se anche le tende puzzano spruzzatele con una soluzione di acqua e aceto (proporzione 1:1). Anche qui se li avete a portata di mano, aggiungete qualche goccia di olio profumato.

g) Forno: lavate le pareti del forno con detersivo per piatti e aceto (o detersivi fai da te). Risciacquare dopo 15 minuti. per le incrostazioni: soda solvay oppure bicarbonato e detersivo per piatti.

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML