Post

Burro di cacao per avere una pelle più giovane, tonica, chiara e uniforme

Immagine
Indicato per la pelle secca e/o stanca che ha perso un po' di flessibilità, oppure per evitare che la pelle possa diventare flaccida. Il burro di cacao rimodella il contorno facciale, riduce/combatte le rughe, trattiene l'acqua evitando l'invecchiamento e riducendo la degenerazione delle cellule della pelle. Ricco in omega 3, e vitamina A, D, E, K, magnesio e potassio aiuta a combattere le macchie provocate da acne, brufoli, cicatrici, smagliature sole ecc. Agisce come un schiarente per la pelle facendola diventare sempre più uniforme. Per il viso potete applicare sul palmo della mano, scaldare e applicare sul viso prima di coricarvi. Per le macchie più estese applicare il burro in abbondanza e lasciare agire per 15 minuti. Un'altra ricetta molto efficace è quella di applicare un bel po' di burro e  sopra dell'argilla verde. Usando costantemente il burro di cacao si può ottenere una pelle più liscia, tonica, chiara e priva di macchie. Per le smaglia

Soluzione economica per evitare l'intasamento degli scarichi in cucina

Immagine
Molte persone hanno spesso il problema degli scarichi intasati in cucina. Molti di questi blocchi possono essere evitati con una soluzione molto semplice, economica e durevole, cioè con un filtro o retina per lavandini/lavelli. Potete trovarli nei casalinghi ad un ottimo prezzo, l'ultima volta ho acquistato una confezione da tre retine per 70 centesimi. Questi piccoli filtri evitano che il cibo vada a finire nei tubi di scarico. Inoltre riduce la necessità di utilizzare prodotti fai da te o industriali per sbloccare i tubi, tra l'altro l'uso costante di sgorganti molto forti anche se magari non corrodono il tubo, possono comunque danneggiare le guarnizioni provocando perdita d'acqua, inoltre gli sgorganti sono prodotti molto inquinanti.

Corso per riconoscere le erbe spontanee- Castello Quintini a Brescia

Immagine
Domenica 3 Aprile l'Officina botanica di Castello Quistini a Brescia, organizza un breve corso per conoscere e riconoscere le principali infestanti presenti in natura per imparare ad utilizzarle come erbe officinali e in cucina.  Non tutte le “erbacce” sono da buttare, alcune erbe dette “infestanti” si possono utilizzare come altre erbe spontanee in cucina per preparare piatti gustosi e insoliti, per salutari tisane o per bagni benefici, l’importante è saperle riconoscere. Domenica 3 Aprile dalle 14,30 alle 17,30 si terrà un corso sul riconoscimento delle piante e erbe spontanee, alcuni loro utilizzi in cucina e i diversi utilizzi fitoterapici. In natura esiste ad esempio il "Centocchio", noto anche come "Paerina", erbacea diffusa praticamente ovunque nel nostro paese e definita come erba infestante, può essere utilizzata contro il prurito e l'eczema e viene indicata anche per disturbi come la bronchite. Un altro esempio di infestante è il "

I benefici delle cime di carote: come cucinarle e ricetta.

Immagine
Quante volte avete cucinato le cime di carota? Nei supermercati è difficile trovare le carote con le cima ed è un peccato perché sono ricche di nutrienti importanti cosi come le carote stesse: calcio magnesio zinco ferro betacarotene fibre vitamina K clorofilla Purtroppo non è molto diffusa l'utilizzo delle cime delle radici in cucina e di conseguenza tanti minerali, vitamine ecc finiscono nella spazzatura. Sarebbe interessante se i supermercati e fruttivendoli lasciassero intatte le carote con le loro cime. Fortunatamente nei mercati dove acquisto frutta e verdura ci sono alcuni contadini che vendono le carote con le loro cime. Come cuocerle? Allora le cime di carote sono un po' durette quindi scomode da mangiare crude, però possono essere cotte a vapore o in pentola a pressione per diminuire i tempi di cottura. Possono anche essere tagliate molto finemente e quindi cotte con altre verdure. È possibile farle in pastella con acqua frizzante e farina integr

Come rimuovere cattivi attivo odore impregnati nel cestello della lavatrice

Immagine
Se avete lavato qualcosa che ha lasciato cattivi e persistenti odori nel cestello della lavatrice, allora procedete in questo modo: Riscaldate 300 ml di acqua (non bisogna bollire) e aggiungete la stessa quantità di aceto Mettete gli ingredienti in una ciotola e posizionatela nell'oblo della lavatrice, chiudetela Lasciate stare per 1 giornata o 1 notte Procedere con un lavaggio a vuoto con 200 ml di aceto o 200 gr di bicarbonato. Meglio ancora se aggiungete il succo di 1 limone alla miscela di acqua e aceto Altra soluzione Spruzzare con aceto alcune palline fatte con fogli di giornale, inserirle in una ciotola qualsiasi, posizionare nel cestello e chiudere per 1 giornata o 1 notte Toglierne e quindi procedere con un lavaggio a vuoto con 200 ml di aceto o 200 gr di bicarbonato

Come togliere la resina aggrappata alla carrozzeria dell'automobile

Immagine
Avete bisogno di: Olio di oliva alcol rosa o bianco acqua saponata con sapone di marsiglia o oppure un qualunque detergente biologico, anche quello per i piatti va bene bicarbonato Dovete strofinare la zona interessata con olio usando una spugna da cucina morbida Aspettare alcuni minuti e strofinare con alcol Aspettare alcuni minuti e strofinare con una crema fatta con bicarbonato e acqua (passaggio opzionale) Aspettare un altro pochino e  strofinare con acqua saponata, risciacquare e asciugare

Aiutiamo i randagi delle cave a Tivoli! Contribuisci all'acquisto di crocchette per tutti!!

Immagine
Il Signore Claudio Proietti è una persona molto speciale che si prende cura dei randagi che vivono nelle Cave di Tivoli, Roma. Lui ogni giorno porta da mangiare ai poveri cani abbandonati o nati per strada. Lui da solo non può curare tutti i cani e quindi ha bisogno del nostro aiuto. Potete fare una donazione a lui oppure farne un salto al negozio Tutto Natura Garden , loro vendono prodotti per animali, orto e un'ottima birra artigianale. Andando in Negozio potete dare una mano al Signore Claudio. Potete lasciare un contributo per le crocchette li da loro. Aiutiamo questi poveri animali e soprattutto aiutiamo il Signore Claudio ad aiutare i cani delle cave...