Post

Cibo biologico per piante: il riso come fertilizzante

Immagine
Alcuni ingredienti che usiamo normalmente in cucina sono assolutamente perfetti per rendere le piante più sane, belle ed stimolare la loro crescita. Il riso è un alimento che non solo può essere usato come fertilizzante, ma è indicato anche per stimolare la crescita delle radici e dei fiori. Come utilizzare: ci sono due modi a) per poche piante: prendete circa 500 gr di riso, lavatelo e raccogliete l'acqua biancastra, quest'acqua sarà il vostro fertilizzante, e dovrà essere versata sulla terra, consiglierei un bicchiere per una pianta di media dimensione. b) Per tante piante:se avete tante piante allora potete fare in questo modo: ammollate 1 kg di riso in 2 litri di acqua per 24 ore. Quindi versare in un frullatore e frullare rendendo il composto il più omogeneo possibile, potete aggiungere ulteriori quantità di acqua per facilitare l'operazione. Quindi aggiungere acqua q.b per avere circa 5 litri di composto, e distribuire tra le piante o sulla terra del giard

Post Remember: diversi consigli per pulire a fondo la lavatrice

Immagine
Il Post remember è fatto per riassumere velocemente  diversi consigli già trattati qui nel blog e distribuiti in post diversi, quindi sarà solo in ripasso non approfondito: Quindi per pulire a fondo la lavatrice e allo stesso tempo mantenerla fresca e priva di odori potete seguire questo passo passo: a) Prendere uno straccio bagnato e quindi inumidito con abbondante aceto bianco di vino, alcol o mele, oppure alcol (uno qualunque), quindi pulire il cestello e soprattutto le guarnizioni dello oblò poiché l' di solito si accumula tantissima sporcizia, detersivo, polvere, residui di vestiti ecc. b) Versare 500 gr di bicarbonato nel cestello della lavatrice,e  riempite la vaschetta dell'ammorbidente con aceto bianco, di alcol o di mele e quindi procedere con un lavaggio a vuoto e senza centrifuga a 60 gradi o di più (70-80-90 gradi, ogni lavatrice ha la sua programmazione, la mia lavora con tutte queste temperature). c) Pulire il filtro della lavatrice d

Come aumentare la durata dei fiori e fronde recisi.

Immagine
Chi di voi segue il blog sa che amo molto le piante e ne ho anche diverse a casa, però ogni tanto mi piace raccogliere fiori e fronde per utilizzarle come decorazione da interno, e quindi le sistemo in dei vasi con acqua. Però sapiamo che dopo un po' gli elementi vegetali tendono ad appassire, perdere di freschezza o scurire, e quindi la solo acqua non basta per mantenerli freschi. Ci sono diversi metodi e ingredienti da aggiungere all'acqua per aumentare la durabilità delle piante recise, però dopo avere provati diversi io vi consiglierei il bicarbonato di potassio, e badate bene: ho scritto potassio e non sodio. Il bicarbonato di potassio non è facilmente reperibile come il bicarbonato di sodio, però alcuni siti internet vendono il pacco da 500 gr o 1 kg, potete conservare il prodotto in dei barattoli di vetro e usare all'occorrenza.  Per ogni 30 ml di acqua basterà un pizzico di bicarbonato di potassio. ------------------------------------------

Sei veramente felice? La felicità significa affrontare un'onda di tempesta.

Immagine
Oggi il nostro mondo è costantemente colpito da tantissime ondate di richieste di attitudini e ormai nessuno può rimanere indifferente per molto tempo, se rifletto sulla situazione che affrontiamo in questo periodo, nella mia mente io la immagino come "onde di tempesta che colpiscono il molo, cioè una grande necessità di cambiamenti che ci travolge come onde impazzite e che non sapiamo da dove arriva. In realtà queste "ondate di tempeste" rappresentano la grande necessità delle persone (anche se in modo incosciente), ma soprattutto del pianeta stesso, di arrivare o tornare ad una situazione di calma. Perché dico tutto questo? Allora riflettiamo sulla situazione del nostro mondo: benessere per pochi e sofferenza per tanti, ma anche chi ha la fortuna di usufruire delle "cose buone della vita", in realtà non è cosi soddisfatto e quindi ha bisogno di averne sempre di più e di più, e anche tanta rabbia che sta avvelenando la mente di tante persone. Perc

La tecnica della "ridestinazione" per arredare gli ambienti

Immagine
A me e a tante persone mi piace la cosiddetta "ridestinazione" degli oggetti di uso comune o di arredo, questo perché cambiando la loro destinazione possiamo arredare la casa o l'attività in modo originale.  Tra l'altro utilizzare gli oggetti vintage è un modo per rispettare i concetti di sostenibilità di cui abbiamo tantissimo bisogno. Ad esempio come vedete nella foto ho usato questa tazzina e questo piattino come un piccolo vasetto per questi rametti di lavanda, che tra l'altro è una delle mie piante che stanno fiorendo in questo periodo.  Guardate come da una tazzina sono riuscita a ricavare un delicato oggetto per decorare il buffet. In realtà non so se questa tazzina apparteneva o meno ad un set, però con la tecnica della ridestinazione si può dare una nuova opportunità a quest'oggettino. Questo invece è un piccolo quadro fatto dando un nuovo utilizzo ad una cornice per le foto, cartoncino, alcuni fiori raccolti per strada e

Biofertilizzante casalingo all'aloe vera, per piante più belle e resistenti

Immagine
Molti di voi avete sentito parlare delle tantissime proprietà dell'aloe vera sia nel campo della cosmesi che dell'alimentazione, alcuni studi però hanno rivelato che questa pianta è utile anche nel campo della bioagricoltura.  In pratica l'aloe è un ottimo fertilizzante e stimolerebbe la formazione di radici, foglie e fiori, aumenterebbe la vita utile delle piante e aiuterebbe nella ripresa di quelle piante un po' appassite. Il biofertilizzante casalingo va fatto in questo modo: per ogni 100 gr di foglia (la foglia è ricca di gel), avete bisogno di 500 ml di acqua, quindi tagliate la foglia a pezzetti, metteteli nel frullatore assieme a 100 ml d'acqua, frullare, quindi aggiungere 400 ml di acqua, frullare nuovamente e quindi filtrare.  Una pianta media richiederà da 50 a 100 ml di fertilizzante e una grande da 100 a 200 ml di fertilizzante sulla terra. Oppure versate la miscela in 5 litri di acqua e quindi annaffiate tutte le piante. Il ferti

Una nuovo utilizzo, un nuovo oggetto d'arredo.

Immagine
Se avete visto la foto avete capito che l'oggetto destinato ad essere utilizzato in un modo diverso è una vecchia tazzina. In pratica essa faceva parte di un set un po' vintage portato dalla Cina più di vent'anni fa, e sfortunatamente  ha perso il manico. In ogni modo essendo un oggetto antico e particolare ho deciso comunque di utilizzarlo ma come un porta pianta. Un'amica mi ha regalato (i miei amici sanno che amo le piante e quindi ogni tanto me le regalano e io non so più dove metterle), una Crassula ovata , una pianta grassa che sta benissimo all'interno dell'appartamento, non ha bisogno di innaffiature costanti, soprattutto se tenuta in un vaso senza fori, e può stare a mezzombra o in pieno Sole, la mia riceve la luce che entra dalla finestra. Ovviamente se e quando crescerà la rinvaserò. Quindi se avete una pianta piccolina e volete dare un nuovo utilizzo a delle tazzine vintage pensate a questa possibilità.