Post

Lavaggio dei capi di lino in lavatrice e a mano e asciugatura

Immagine
Lavaggio: Lino Bianco: In lavatrice: 1) Usare di preferenza del detersivo per la lana oppure dell'acqua saponata con sapone di marsiglia (strofinare una spugna bagnata con abbondante sapone di marsiglia e quindi immergerla in acqua e raccogliere il liquido). Oppure mettete 1 pezzo di sapone nel cestello assieme al bucato che dovrà essere tolto per un risciacquo finale (magari a freddo con ammorbidente fai da te). Aggiungere 2 cucchiai di acqua ossigenata da 40 volumi (quella per colpi di sole)+1 cucchiaio di sale grosso+ 1 cucchiaio non molto piano (niente montagnetta) di maizena o fecola di patate. Nel caso del lino sarebbe meglio usare l'acqua ossigenata piuttosto che il percarbonato. 2) Lavare alla temperatura più alta indicata in etichetta (di solito 50 gradi) ma non di più

Come pulire diverse superfici con l'idrolitina

Immagine
L'idrolitina è un prodotto abbastanza antico ed è una polvere da aggiungere all'acqua per conferirle effervescenza. Anni fa l'idrolitina era molto apprezzata e a volte veniva aggiunta anche al vino. Attualmente non è molto popolare anche perché si può acquistare dell'acqua frizzante già pronta nei supermercati, inoltre il sapore dell'idrolitina è un po' particolare, però questo prodotto è ancora in vendita nei supermercati. Comunque questo prodotto non serve solo per "insaporire" l'acqua ma può servire per le pulizie. Alcuni esempi: Macchie di ruggine sulla vasca da bagno, sanitari e pavimento. a) Versare della idrolitina sulla macchie e strofinare con una spugna insaponata con detersivo per piatti biologico o a basso impatto e lasciare in ammollo per alcuni minuti.

Macchia di olio/grasso sul pavimento in cotto e gres rustico o poroso

Immagine
Alcuni rimedi: a)Cospargere la macchia con cemento bianco o gesso, coprire con asciugamano o alcuni fogli di carta assorbente e metterci sopra una pentola con acqua bollente per 1 giornata. Spazzare e se restano macchia coprire con detersivo per piatti a mano+bicarbonato per 1 ora, risciacquare bene. b) Coprire la macchia con abbondante sapone di marsiglia e coprire con una miscela di amido (maizena, fecola di patate ecc)+bicarbonato. Coprire con asciugamano e metterci sopra una pentola con acqua bollente

Maschera idratante alla maizena (cuffia di gesso) e oli vegetali

Immagine
Ieri ho preparato e testato una maschera per capelli fai da te alla maizena (le ragazze americane la chiamano cuffia di gesso) e devo dire che mi è piaciuta molto: mi ha ammorbidito moltissimo i capelli e me li ha resi molto ordinati e senza ombra di effetto crespo, nuvola o ribelle (avendo tanti capelli ho bisogno di tenerli non solo idratati ma anche un po' ordinati). Questa maschera può essere preparata in sue modi (versioni) diversi: cruda e cotta a) Cruda: testata ed approvata

Checklist pulizia a fondo della cucina

Immagine
Dovete pulire a fondo la cucina? Usando una checklist è possibile non solo ordinare ma anche agevolare al meglio il vostro lavoro Ho fatto questa checklist per le pulizie della cucina (a fondo) con alcuni consigli per le pulizie aspettando che possa essevi utile Potete scaricarla QUI  oppure sulla pagina "stampabili".

Come ordinare gli acquisti: Inventario+elenco per una spesa pianificata.

Immagine
Allora come funziona: anche le persone più organizzate hanno comprato cose che già avevano a casa oppure si sono dimenticate di comprare una cosa che invece mancava. Un modo per evitare questi "mancamenti di memoria" e avere in automatico un elenco della spesa pronto da usare è questo: Io ad esempio ho fatto l'inventario degli alimenti da comprare nel supermercato (di solito non acquisto frutta e verdura nei super ma nel mercato della frutta). Quindi su un foglio scrivo tutto ciò che ho a casa in un determinato mese, ad esempio sale, zucchero, riso, spaghetti, rigatoni ecc. Poi se ad esempio capita che io stia effettivamente usando l'ultimo prodotto disponibile, ad esempio l'ultimo pacco di spaghetti ci vado li e segno un meno (per finire), cosi io e tutti quanti qui a casa sono al corrente che quel prodotto sta per finire e se vale la pena riacquistarlo. Poi su un altro foglio scrivo quel che effettivamente non c'è man mano che le cose finiscono c

Come aumentare (e conservare) la produzione di collagene ed elastina nell'organismo

Immagine
a) Smettere di fumare, le tossine presenti nelle sigarette contribuiscono alla distruzione del collagene portando alla formazione di rughe e pelle flaccida b) Aumentare il consumo di vitamina C che attua come antiossidante aiutando l'organismo a combattere i radicali liberi che interferiscono nella produzione di collagene. Inoltre l'idrossiprolina, aminoacido critico per la stabilità del collagene, viene sintetizzata modificando l'amminoacido prolina dopo che la catena di collagene è stata costruita. La reazione richiede la vitamina C e la sua mancanza o diminuzione rallenta la produzione di idrossiprolina e ferma la costruzione di nuovo collagene. c) Usare filtro solare poiché i raggi UV provocano danni al collagene.