Post

Cavolo nero toscano: un vero toccasana per prevenire e combattere tante malattie.

Immagine
 Il cavolo nero toscano è uno degli ortaggi più ricchi in ferro che esistano e tra l'altro ha una percentuale di questo minerale è molto maggiore rispetto alla carne rossa ad esempio. Ha foglie allungate, increspate, particolarmente sode e croccanti, di color verde molto scuro, quasi nere e come non ha la gemma centrale non forma una testa centrale ma le sue foglie crescono in modo indipendente e sono abbastanza lunghe. Altri elementi molto importanti non mancano nella composizione chimica di questo ortaggio che è ricco anche in:contiene anche: Calcio Fosforo Vitamina C, A, B, E, K (anti emorragica) Iodio Il cavolo nero aiuta a combattere contro asma, bronchite e altri problemi polmonari, aiuta a combattere il raffreddore, tosse umida, infermità del fegato, calcoli renali, emorroide, problemi intestinali e sregolatezza, gastrite, ulcera, artrite e ciclo mestruale doloroso o problematico. Questo alimento contiene aiuta a combattere i problemi alla tiroide. C

ABC della coltivazione delle erbe aromatiche: Aneto ed Angelica

Immagine
Aneto Sia la foglia che i semi sono usati per dare ai cibi un aroma simile a quello dell'anice e del comino e può essere usato per dare sapore alle zuppe e salse, oppure per aromatizzare l'olio e l'aceto. Tipo: annuale rustico Altezza e apertura in cm: 95X25-30 Posizione: pieno sole Terreno: ben drenato ma umido Messa a dimora: marzo o aprile, seminare in solchi profondi 50 cm e distanziati 20 cm. Sfoltire le piantine finché non risultino distanziate di 20 cm Raccolto: Asportare le giovani foglie quando si desidera, tagliare i fusti quando i semi stanno maturando e il tempo è asciutto Moltiplicazione: da seme Angelica Le venature centrali delle foglie possono essere consumate come o nell'insalata Tipo: perenne a breve durata Altezza e apertura: 1,20 mt - 3X0,90 Posizione: luce ed ombra parziale Terreno ideale: profondo, umido e ricco Messa a dimora: primavera distanziati di 75 cm se in gruppo da 3 semi o 40 cm se un singolo seme. trapiantare le pi

Riassunto: consigli per risolvere il problema dei capi che escono ingrigiti dalla lavatrice

Immagine
Questo è un riassunto di post passati ma riprendiamo alcune soluzioni per i capi che escono ingrigiti dalla lavatrice ricordando che i capi devono essere separati: bianchi/chiari, colorati, scuri. Ricordo anche che la temperatura ideale per i panni bianchi è di 50 gradi. Se la vostra lavatrice non lavora a 50 potete provare i lavaggi a 40 o 60. Altra cosa importante: a volte i capi escono grigi perché la lavatrice non è pulita. Almeno una volta al mese fattela fare un ciclo a vuoto a 90 gradi con 1/4bicchiere di soda da bucato+1/4 bicchiere di bicarbonato oppure da 300-500 ml di aceto bianco. Ricordate anche che i detersivi biologici sono più concentrati e molto più efficaci. Alcune soluzione (non usarle tutte allo stesso tempo, provate e vedete quale può fare al caso vostro) a) Aggiungere 2 cucchiai di percarbonato di sodio (sbiancante all'ossigeno attivo in polvere) assieme al detersivo ad ogni lavaggio+1 cucchiaio di bicarbonato (misure per 1 cestello da 5 kg di bucat

Togliere l'eccesso di bicarbonato o soda da bucato dal pavimento

Immagine
Se lavando il pavimento è rimasta traccia di bicarbonato o soda solvay sul pavimento o tra le fughe non disperate, è soltanto che la dose è stata un po' eccessiva ma è facilissimo toglierne i depositi. Provate a lavare il pavimento con acqua e abbondante aceto: 1/4 di secchio con acqua calda e 1/2 bicchiere di aceto. Se le tracce sono molto persistenti lavare le zone interessate con acqua e aceto in parti uguali strofinandole con straccio o spugna, lasciare in posa per 5 minuti, risciacquare con acqua pulita.

Grande vittoria per gli Orsi della Luna: Le Fattorie della Bile di Quang Nnih sono chiuse per sempre

Immagine
Una grande vitoria della Animals Asia, un'Associazione che lotta per la salvaguardia dell'Orso della Luna e per la chiusura delle terrificanti Fattorie della Bile dove gli Orsi vengono torturati sin da giovani. Oggi il 30/10 le fattorie della bili in Quang Nnih, in Vietnam chiudono per sempre!! La Fondazione ha salvato l'ultimo animale rimasto, un animale molto bello che verrà messo in quarantena, curato e riabilitato e si chiamerà Ercole. La squadra di salvataggio lo porterà al Moon Bear Rescue Centre di Tam Dao, a 200 km di distanza dalla fattoria della bile. In passato questa Provincia era molto importante per l'inutile mercato della bile molto apprezzato in Cina e Vietnam però ci sono ancora altri 1200 orsi imprigionati in altre Province e l'Animals Asia vuole liberarne tutti poiché questi esemplari, nella maggior parte dei casi orsi della luna, vivono in anguste gabbie, sono malnutriti, non ricevono cure veterinarie e subiscono regolarmente l'e

Syria, l'Aleppo a modo nostro", un sapone solidale di La Saponaria a sostegno dei profughi assistiti da Terre des Hommes

Immagine
Abbiamo già parlato del Sapone d'Aleppo, un prodotto naturale e delicato per la pelle oltre ad essere fatto con vero olio di oliva e non con olio di palma o altri grassi diversi. Purtroppo il Paese che ha dato origine a questo meraviglioso prodotto sta soffrendo con la guerra che è scoppiata ormai da parecchio tempo, di conseguenza  tante famiglie che hanno perso tutto scappano verso altri paesi. Pensate ad un Paese dove tutti vivevano tranquillamente e anche abbastanza bene e tra l'altro era una gradita meta turistica e tutto ciò che cambia radicalmente lasciando spazio alla paura, morte, povertà e confusione. Noi cosa possiamo fare per aiutare queste persone? Ci sono alcuni progetti interessanti pensati per aiutare queste persone e uno di questi si chiama " Syria, l'Aleppo a modo nostro "ed è stato ideato da Terre des Hommes e La Saponaria che insieme vogliono aiutare le famiglie in difficoltà con la vendita del Sapone di Aleppo Syria che tra l'altro

Macchia gialla di sudore su capi lavati e trattati diverse volte

Immagine
La seguente miscela serve per qui capi macchiati di sudore (giallo) anche dopo diversi trattamenti e lavaggi. Potete usarla anche per trattare capi ancora da lavare. Ricordate si spruzzare la zona ascellare delle magliette e camice quando le togliete per evitare la formazione di cattivi odori (o per neutralizzare) e macchie. Mischiare percarbonato e bicarbonato in parti uguali Versare acqua molto calda (quasi bollente) quanto basta per formare una crema molto fluida Tamponare la zona interessata prima con succo di limone e quindi spalmare la crema. Lasciare in posa per il maggior tempo possibile Lavare nuovamente a mano usando acqua calda e sapone di marsiglia oppure in lavatrice a 50 gradi (potete utilizzare comunque il sapone risciacquando la miscela a mano, quindi strofinare con sapone in abbondanza, aspettare alcuni minuti e avviare il lavaggio.