.

28 settembre 2010

Pulizia dei fornelli e piano cottura: come disincrostare il grasso ostinato



Spesso diventa difficile pulire soto i fornelli, perché li s'accumula facilmente  del grasso che si indurisce e rimane saldamente attaccato alle parti più piccole e anche difficili da raggiungere con la spugna.

Um modo per pulire quei angoletti in cui la spugna io la spugna d'acciaio non arriva e usare una stecca di legno in cui avete arrotolato un pezzettino di paglia d'acciaio (quella per pulire le pentole).

In questo modo: 


Immergete la punta con la paglia d'acciaio in una soluzione di detersivo per piatti fai da te all'aceto o al limone o al bicarbonato (ecco qui le rispettive ricette), oppure, se non avete con voi il detersivo fai da te già bello pronto, usate una soluzione preparata al momento con aaceto e poco detersivo per piatti a mano, o una crema fatta con bicarbonato e detersivo per piatti, oppure insaponate la stecca in sapone di marsiglia.

Con questa stecca potete raggiungere gli angolini difficili.

Però certe volte il grasso è talmente duro che sono olio di gomito non basta. In questo caso potete provare a bagnare il grasso ostinato con olio e aceto in parti uguali, aspettare alcuni minuti e pulire come spiegato prima;

Oppure nei casi più estremi potete cospargere la parte incrostata con soda solvay, poi bagnatela con alcol rosa (e non altro) e date fuoco. La soda si brucherà e rimuoverà il grasso e poi quindi sarà più facile toglierlo.

Comunque ATTENZIONE: Ovviamente non si scherza con il fuoco, quindi alcune precauzioni devono essere osservate:
  • Spegnere il gas
  • Cospargere la macchia con la soda solvay
  • Mettete un po' di alcol ROSA (e non altro) sulla soda solvay in un pezzettino alla volta. Non versate l'alcol direttamente dalla bottiglia ma mettete l'alcol in un cucchiaino e poi bagnate la soda, così non esagerate con l'alcol.
  • Con un accendino datte fuoco all'alcol, la fiamma sarà piccola e durerà poco, ma normalmente è quel che basta per disincrostare il grasso. Ripetete l'operazione se necessario.
  • Poi basterà pulite con la stecca o con spugna normale o d'acciaio.
  • Alla fine per avere un piano cottura lucidissimo, lavatelo con uno di questi detersivi fai da te: all'aceto, al limone o al bicarbonato, oppure con uno delle nostre diverse ricette di detersivo per piano cottura e/o acciaio/vetroceramica fai da te... o altro detersivo che usate normalmente. Risciacquate con panno umido, poi cospargete un ' d'aceto e un po' d'alcol sul piano cottura (incluso vetro), asciugate con panno asciutto. Potete risciacquare prima di asciugare. Vedete voi il metodo migliore per il vostro acciaio.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie V.V. prprio quello che cercavo!!!!! Sei un tesoro!
Un abbraccio
Anna

Vivere Verde ha detto...

grazie cara, baci!!!

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML