Post

Curare i capelli con le erbe dell'orto.

Immagine
I decotti di erbe possono contribuire a migliorare l'aspetto dei capelli grazie alle loro proprietà nutrienti e curative. Gli ingredienti presenti negli decotti, come rosmarino, maggiorana, alloro, camomilla, salvia, ortica e origano, offrono una serie di benefici, poiché queste erbe contengono sostanze che stimolano la circolazione sanguigna al cuoio capelluto, favorendo così la crescita dei capelli. Inoltre, molte di esse combattono problemi comuni come la rottura dei fili, la forfora e il sebo in eccesso. Le tisane possono anche apportare idratazione naturale ai capelli, mantenendoli sani e gestibili. L'applicazione regolare di decotti sui capelli può contribuire a rafforzarli, renderli più lucenti e migliorare la loro salute complessiva. Anche le più comuni le erbe dell'orto possono rivelarsi preziose per la cura dei capelli, ed un semplice decotto può portare diversi benefici per i fili. Le Erbe aromatiche più benefiche per la bellezza dei capelli. a) Rosmarino: appo

Olio fortificante e stimolante per capelli fragili, sottili e/o tendenti alla caduta

Immagine
Alcuni oli essenziali sono particolarmente adatti per il trattamento dei capelli fini e/o tendenti alla caduta, inoltre sono benefici per la salute del cuoio capelluto e hanno anche un'azione calmante. Gli oli essenziali di ylang ylang e cipresso sono dei veri medicinali per la salute generale dei capelli, il primo rende i capelli fini più corposi e resistenti e allo stesso combatte le doppie punte, mentre il secondo equilibra il cuoio capelluto, rinfresca e stimola la circolazione. Tutti e due stimolano la crescita e combattono la caduta. Inoltre l'OE di ylang ylng è rilassante ed è ampiamente utilizzato in aromaterapia, soprattutto assieme all'OE di lavanda. a) Mischiare da 10 gocce di ogni OE in 500 ml di olio di semi di lino. Applicare l'olio sui capelli bagnati, coprirli con una cuffia per la doccia o cappello di lana per 20 minuti e quindi lavare. b) Mischiare 1 cucchiaio di maschera per capelli (una della vostra preferenza), 2 gocce di ogni

Alcuni rimedi naturali per aiutare ad affrontare i piccoli malanni di stagione

Immagine
I malanni di stagione (e anche del cambio di stagione) sono fastidiosi e spesso inevitabili, prima o poi tutti sono costretti ad affrontare la tosse, il mal di gola, il raffreddore e via dicendo. Alcune bevande possono lenire i sintomi e aiutare e combattere la malattia stessa. Ovviamente non sostituiscono i farmaci prescritti dal vostro medico, ma semplicemente ricorrere alla medicina naturale per avere un po' di sollievo. Tisana per migliorare le difese dell'organismo Echinacea 30 gr fiori di sambuco 30 gr fiori di tiglio 30 gr foglie di menta piperita 10 gr Essenze balsamiche per la casa (uso esterno) OE o erbe fresche/spezie (dove possibile) da versare in un pentolino con acqua bollente o in un brucia essenze. Potete usare un mix di olio e erbe pino lavanda rosmarino timo menta cannella chiodi di garofano Vin Brulé per il colpo di freddo Noce moscata grattugiata Chiodi di garofano Semi di cardamomo frantumati Cannella sminuzzata Zenzero fres

Minestra al farro e scarola, un piatto povero ma gustoso

Immagine
Oggi il nostro amico Veganino è venuto a farci visita, e come sempre ci ha regalato una ricetta molto semplice da preparare, anche da chi come me non è proprio un appassionato di cucina ma deve comunque combinare qualcosa in cucina. Allora la ricetta di oggi è questa: Minestra al Farro e Scarola  Ingredienti: 2 carote grandi o 3 piccole Circa 150 gr di scarola 1 scalogno 1 piccola cipolla 300 gr di faro 1 peperoncino rosso (opzionale) Sale OEV Erbe aromatiche: alloro, rosmarino, erba cipollina, salvia, origano tutto quanto fresco* Preparazione Come prima cosa dovete cuocere il farro in una pentola separata, con solo acqua e senza sale. Poi in una pentola dovete dorare la cipolla tagliata a cubetti e lo scalogno tagliato a filetti. Aggiungere la metà delle erbe aromatiche e il peperoncino. Aggiungere le carote tagliate a rondelle o a cubetti Rosolare per pochi minuti e quindi aggiungere 2 litri d'acqua.  Cuocere a fuoco medio aggiungend

Come allontanare le formiche dal balcone, terrazzo e cucina

Immagine
In questo periodo le formiche iniziano a presentarsi e di solito entrano in cucina e negli spazi esterni come balconi e terrazze.  L'ingrediente naturale più efficace per allontanare le formiche è l'aceto di vino bianco o rosso poiché l'odore di aceto è particolarmente fastidioso per questi insetti. Potete usare uno straccio imbevuto di aceto e usarlo per pulire quelle superficie che possono essere lavate con aceto non diluito come le piastrelle, alcuni tipi di pavimento, mobili ecc. Se invece le superfici della vostra cucina non tollerano le pulizie con aceto non diluito, allora potete usate una miscela di acqua e aceto al 50%.  Per allontanare le formiche dalle pareti del balcone o terrazzo potete spruzzarle con aceto bianco di vino, e lavare la pavimentazione con aceto assoluto o diluito con acqua ed eventualmente alcol (uno qualunque). Evitate di usare aceto rosso per spruzzare le pareti verniciate per non macchiarle. L'aggiunta di OE di menta p

Applicazione di varechina per eliminare la muffa: rischio chimico e sostituzione

Immagine
Una ragazza mi ha inviato una e-mail descrivendo un problema comune: durante l'inverno, le pareti della camera da letto ricoperte di muffa e dei lavori che non vengono fatti dal proprietario dell'appartamento. Lei nonostante abbia provato prodotti come la candeggina delicata, l'acqua ossigenata, bicarbonato di sodio, percarbonato ecc. la situazione non si era risolta. Alla fine, ha optato per la varechina tradizionale al cloro, però l'odore caratteristico di questo prodotto, che tra l'altro è rimasto impregnato nelle pareti, le ha provocato una fastidiosa irritazioni a gola e naso. Le ho consigliato di consultare il medico per escludere problemi polmonari più gravi, intossicazioni ecc.. Tuttavia, vista la diffusione di questo problema, ho deciso di condividere alcune informazioni utili. La varechina e la muffa, rischi e perché non è la migliore opzione. È noto che la rimozione della muffa richiede l'intervento di professionisti che utilizzino prodotti specifi

Come pulire a fondo il macinacaffè usando ingredienti da cucina

Immagine
Per riuscire a pulire per bene il macinacaffè potete usare un ingredienti facile da trovare e che probabilmente avete a casa: il riso. I chicchi di riso puliscono a fondo la polvere e anche l'olio di caffè che possono essere rimasti attaccati sul fondo e pareti del recipiente. Come fare: Versare uno o più cucchiaini di chicchi di riso nel macinacaffè e quindi fattelo funzionare per un minuto, e quindi svuotare. Per ultimo potete pulire con un'apposita spazzola o con una spugna asciutta. Per le incrostazioni potete pulite l'interno con una spugna bagnata con solo aceto bianco, e quindi con spugna bagnata con solo acqua, e quindi asciugare con un canovaccio pulito e asciutto.