Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

09 gennaio 2014

Come lavare i capi in satin (raso)


Se volete lavare il vostro capo in satin a casa piuttosto che in lavanderia dovete fare molta attenzione visto che questo tessuto è molto delicato. E' meglio lavarlo a mano piuttosto che in lavatrice e i tempi di ammollo devono essere ridotti.

Satin bianco

Se macchiato: cospargere immediatamente la zona interessata dell'amido di mais o fecola di patate, mettere un peso sopra e lasciare in posa per 1 ora. Per rimuovere la farina utilizzare una spazzola morbida. In seguito, lavare con sapone di marsiglia.

Pretrattare le macchie con sapone di marsiglia inumidito e trattare le macchie/odore di sudore con aceto bianco o succo di limone. Ammollo per 15 minuti

Lavaggio: riempire una bacinella o il lavello con acqua tiepida, un po' di shampoo neutro. Se avete dell'alcol bianco a casa (quello per liquori) oppure della vodka potete aggiungere un pochino. Mettere il tessuto in ammollo per 15 minuti.
Risciacquare molto delicatamente e senza strizzare immergere il tessuto in acqua, aceto bianco e sale fino



Candeggio: se è necessario candeggiare aggiungete dell'acqua ossigenata all'acqua con shampoo neutro Attenzione (achtung!!) non va usata né la candeggina delicata, né il percarbonato poiché "sciuperebbero" il tessuto. L'acqua ossigenata da 40 volume è in vendita nei negozi di cosmetici e negozi per parrucchieri.
Potete candeggiare il tessuto anche in un altro modo: immergendolo in una soluzione di acqua tiepida, succo di limone e sale fino per 15 minuti e quindi procedendo con il lavaggio.

Ammorbidire: non sarebbe necessario, ma se volete proprio farlo potete immergere il capo in acqua e glicerina, o meglio ancora in latte di mandorle, acqua e glicerina. Potete sciogliere alcune gocce di olio essenziale in pochissima acqua saponata con sapone di marsiglia per poi versare nell'ammorbidente per profumare i capi. Quindi risciacquare.

Satin Nero/Scuro/Colorato

Se macchiato, cospargere la macchia con sale e mettere su una fetta di patata cruda. Quindi lasciare da un giorno all'altro, quindi lavare con sapone di marsiglia e risciacquare bene.

Pretrattare le macchie con sapone di marsiglia inumidito e trattare le macchie/odore di sudore con aceto bianco o succo di limone. Ammollo per 15 minuti.

Lavaggio: riempire una bacinella o il lavello con acqua tiepida, sale grosso e un po' di shampoo neutro. Mettere il tessuto in ammollo per 15 minuti.

Per tessuti scuri/colorati: Risciacquare molto delicatamente e senza strizzare immergere il tessuto in acqua, aceto bianco e sale fino per 15 minuti e risciacquare.

Per i tessuti neri: Per mantenere vivo e uniforme il colore scuro immergere il capo in acqua tiepida, aceto e e tè nero per 15 minuti. Se il colore è molto spento stendete il capo asciutto su un asciugamano por poi tamponarlo con una miscela fatta con 2 parti di tè nero e 1 di aceto bianco. Ammollo per 30 minuti e risciacquo.

Non torcere questo tipo di abbigliamento. Non usare predicatore. Asciugare con un asciugamano aiuti. Poi ferro sul retro, fodera in tessuto con un panno umido.

Ammorbidire: anche qui non sarebbe necessario, ma se volete proprio farlo potete immergere il capo in acqua e glicerina, o meglio ancora in latte di mandorle, acqua e glicerina. Potete sciogliere alcune gocce di olio essenziale in pochissima acqua saponata con sapone di marsiglia per poi versare nell'ammorbidente per profumare i capi. Quindi risciacquare.

Asciugatura (nei due casi): il tessuto NON va strizzato ma messo su un asciugamano e quindi arrotolato.

Quantità per 1 litro d'acqua:

Shampoo: 2 cucchiai
Alcol: 1 bicchierino da caffè
Aceto: 1 bicchierino da caffè
Sale fino: 1 cucchiaio
Limone: succo di 1/2 limone
Acqua ossigenata: 1 cucchiaio
Glicerina: 30 ml
Tè nero: 1 tazza di tè
Latte di mandorle: 2 cucchiai



Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML